Elucubrazioni su Venere e Giove in Leone, epidemico “Effetto Serra”

Preferisco morire di passione che di noia.

(Vincent van Gogh)

“Io sono unica e speciale-dice la leonessa- io sono la prima e sola e tu sei il mio eroe,in cambio io ti darò la vita l’amore, la fedeltà e l’onore ma guai se mi tradisci,mi perderai per sempre!Questa è la Venere in Leone, questa è la passione e l’amore. Quando incontra Giove il delirio di Onnipotenza si ingigantisce e insieme diventano insaziabili..lui le sussurra costantemente “ehi che fai ti accontenti?? ”E allora la leonessa si trasforma in una divertente e allegra conquistatrice alimentata da quel bisogno ossessivo di Giove che vuole tutto quello che “vede” e solletica costantemente il desiderio di prendersi tutto, senza sensi di colpa e limiti perché Giove non è Saturno, e quello che cerca è qualcosa che possa placare quel senso di vuoto che c’è sempre. Quel bisogno di riempimento che porta con se una fame insensata,una sorta di bulimia affettiva.“Lo schema è questo:ingigantimento del desiderio in attesa del riempimento, bisogno di dilatare il tempo,fantasticando e immaginando come sarà meravigliosa la gratificazione quando arriverà, procrastinare l’istante fatidico in modo di spostare la delusione finale, anche perché si sa che ci sarà la delusione finale perché a suo tempo si è vissuta: ciò che si conquista ha in se già il germe della delusione..perché non sarà conforme alle immagini e ai sogni interni. (L. Fassio).Giove ogni volta che arriva alla meta abbandona, ricomincia il viaggio verso una nuova conquista, e negli aspetti venere/giove legati al leone tutto questo assume una colorazione più accesa,più luminosa, più “solare”. È come essere costantemente sotto un fuoco vivo, afflitti da radiazioni che ci prosciugano! Va da se che in un tema con molta acqua questo aspetto è più controllato.

venere

Pensiamo proprio al Pianeta Venere. È uno dei pianeti più luminosi del nostro cielo, conosciuto fin dall’antichità ed ha sempre avuto su di noi un impatto particolare. Ha l’aspetto di una stella lucentissima di colore giallo-biancastro, di gran lunga più brillante di qualsiasi altra stella nel firmamento, è stato definito il “pianeta gemello” della Terra per dimensioni e massa. Ma le scoperte scientifiche ci tolgono ogni fantasia: le reali condizioni della sua superficie sono infernali. La densità e la composizione dell’atmosfera creano un imponente Effetto Serra che rende Venere il pianeta più caldo del sistema solare(e questo ci induce a riflettere molto). Su Venere non esiste acqua allo stato liquido, dato che la temperatura, supera il punto di ebollizione: la vita su venere non è possibile. Gli studi hanno evidenziato come, all’inizio del sistema solare, l’atmosfera di Venere fosse probabilmente molto più simile a quella terrestre, e che vi fosse una presenza abbondante di acqua sulla superficie. Il progressivo aumento della radiazione solare causò un aumento dell’evaporazione.Tale processo diventò sempre più rapido, fino a diventare incontrollabile: come risultato gli oceani di Venere evaporarono completamente, e le temperature al suolo raggiunsero valori di 1500 K… (informazioni lette su : treccani e wikipedia)

VENERE DAVANTI AL SOLE

Si fa un grande parlare in questo momento dell’anello di sosta che la Venere sta facendo in leone mentre Giove sta transitando nello stesso segno..Nel leone c’è la divinità che irrompe, il delirio di onnipotenza che ci assale e questa estate si sta presentando molto, ma molto calda: la passione irrompe, il bisogno di innamorarci ci chiama, il desiderio di appartenere all’amore come principio universale, il desiderio di auto-centrarsi potrà creare

non pochi problemi in tutti i segni zodiacali… Ma alle conseguenze ci penseremo “domani” questa estate è imperativo “appassionarsi”. Non lasciatevi catturare dalla noia per paura di agire,non permettete alla routine di incastrarvi,uscite dagli schemi e non abbiate paura..quello che sta succedendo nel nostro cielo …sta contagiando il nostro cuore.Un po’ di problemi di razionalità e concentrazione ce li darà Mercurio che entrerà nel segno il 24 luglio proprio pochi giorni dopo che per un breve momento la Venere entrerà in Vergine, il giorno 18. Il giorno 25 diventa retrograda. Il giorno 31 rientra in Leone (e ci rimarra fino a tutta la prima settimana di ottobre!!), con Mercurio che il 31 di Luglio sarà a 17.21 sempre del Leone…e questo senza considerare che avremo il sole in leone e che Marte entrerà nel segno il 9 agosto, un attimo prima che Giove ci saluti ( l’11 agosto entra in vergine). Dunque mi sembra proprio appropriato un nostro ragionamento su tutto questo fuoco che ci sta contagiando e scombussolando, ma non dimentichiamo che la Venere contribuisce al nostro benessere, allo star bene dentro, al vivere cio che ci piace e ci gratifica e con una venere illuminata dal sole, questo diventa un dictat molto forte.Il limite o lo scompenso è il Narcisismo imperante che a lungo andare ci candida all’antipatia dei più!
Lo possiamo vedere bene ogni mattina ..quando ci alziamo dal letto il potere che ha il sole su di noi: la nostra vita è legata al Sole e l’Astrologia ha da sempre collegato il Sole al Cuore, perché il cuore è il nostro centro, come il Sole è il centro dell’ universo.E il Leone ha come simbolo il cuore! E Sole/Venere non possono allontanarsi mai l’uno dall’altro! Nel tema natale possono fare una congiunzione, un semi sestile e una semiquadratura, che è la massima distanza di Venere dal Sole cioè proprio 45 gradi!

sole

SOLE

Potrei incorrere in qualche polemica,ma io ritengo che la Venere in Leone sia una posizione fantastica perchè resituisce quella passione e vitalità ,stupore e gioia di vivere, classici della quinta casa a cui appartiene, che nel suo elemento bilancia manca, ovvero si “evolve” in uno scambio paritario, “io ti scelgo ogni giorno”, dice la Venere in Bilancia! Ma dall’aria pura e sensuale,perfetta e consapevole dobbiamo passare al fuoco sacro, al divino esistere e il legame che la venere ha con il leone è fortissimo il connubio vitale perfetto! L’impatto che ne deriva è un forte erotismo, ed una sessualità sana come espressione di profonda individualità,un atto creativo, un partorirsi abbandonandosi al piacere, perchè da tale energia nasce la vita. Un atteggiamento fortemente istintuale…tutta un altra cosa dallo scorpione e dall’ottava casa, dove tutto viene vissuto come sofferenza e delirio di possesso, che non necessariamente ha a che fare con l’amore…Il leone ti appassiona,danza una rumba fantastica, lo scorpione invece ti cattura con un Tango!! Il leone non vuole niente,tranne “essere qualcosa in quel momento insieme a te, lo scorpione invece nell’atto sessuale vuole comprare per l’eternità la tua “anima”!

VENUSTRANSIT

Venere sul Sole nel tramonto di Pechino

Nel mondo nulla di grande è stato fatto senza passione.
(Georg Wilhelm Friedrich Hegel)

L’ amore è legato indiscutibilmente al “cuore-che-batte” e vibra forte.Tutte le emozioni, come la sofferenza, la gioia, l’estasi, passano attraverso il cuore, e quando facciamo fatica ad esprimere i nostri sentimenti (mi verrebbe da pensare alla Venere/Saturno), va da se che c’è anche la seria possibilità di non riuscire ad esprimere al meglio la propria identità. Il primo canale dove passano le vibrazioni sono i nostri due organi di senso più sviluppati,il gusto e l’odorato perchè ci permettono di capire immediatamente se stiamo ricevendo una senzazione positiva o sgradevole,in terza istanza interverrà poi il tatto a conferma o no della sensazione provata. Il tatto e il gusto sono proprio legati alla Venere,mentre l’odorato è legato soprattutto a Marte: la scelta amorosa a livello chimico avviene attraverso l’odorato. La Venere, figlia del piacere, viene identificata con l’organo sessuale femminile(così come marte con l’organo maschile) e nella sua sede in bilancia intervengono anche i reni, che a livello psicosomatico hanno il compito di filtrare le nostre emozioni. E quando queste non funzionano bene si possono verificare nel tempo proprio problemi ai reni e all’apparato urinario.(c’è da pensare!)
Ma la Venere è soprattutto legata alla pelle, se una persona ci piace, di solito diciamo “ci piace a pelle”! Venere, principio di attrazione, attraverso la pelle ci racconterà sempre quello che ci piace e ci eccita, come ci sentiamo quando siamo sfiorati e toccati da chi ci attrae, cosa invece ci scatena il provare repulsione. La pelle è infatti un vero e proprio organo di senso,il più esteso,è il primo contatto con l’esterno, il limite e il confine che mostriamo, e dunque tutti i problemi e le malattie della pelle, si riferiscono sempre ad un problema di relazione fra l’interno e l’esterno. Nel momento in cui siamo in uno stato di armonia e di benessere, manifestiamo una profonda coerenza fra ciò che vive dentro di noi e quello che manifestiamo all’esterno: la pelle è l’organo che si incarica di mostrare se noi siamo autentici (degna figlia di Urano!!) e in linea con la nostra identità.

cibi-afrodisiaci

“Alcune malattie della pelle, come le eruzioni, la psoriasi, hanno proprio questo scopo di mostrare qualcosa che altrimenti in superficie non arriva, in superficie si intende la coscienza, per esempio la grande aggressività degli adolescenti spesso è mostrata attraverso l’acne, tra l’altro la maggior parte delle eruzioni della pelle hanno questo caratteristico colore rosso..”(L.Fassio)

Stiamo attenti dunque in questo passaggio delirante dei valori fuoco a cosa si manifesta sulla nostra pelle…perchè ci suggerisce proprio il senso del lavoro che dobbiamo fare in questo momento..soprattutto perchè Urano dall’Ariete ci spinge a ricercare quell’autenticità dentro noi stessi che se ignorata sarà prontamente manifesta…come il buon Urano ama fare..irrompe e corrompe ..e lascia il segno!!

Un’altra cosa che è molto legata al piacere è senza dubbio la Vista. E in astrologia la vista è Giove. Lui vede, concupisce, e Venere sceglie..e se sono infuocati..la passione divampa. Sono due grandi Epicurei insaziabili e non dimentichiamo che sono anche i pianeti del Toro,: non si accontentano mai perché sotto sotto sperano che continuando a cercare possono sempre trovare qualcosa di meglio .Pensiamo per un attimo al mito di Giove, lui che cosa fa? Conquista. Seduce, Lascia. Ed ecco che ci appare chiaro che.. “in fondo Giove ama soprattutto quello che non sarà mai conquistabile, e se vuoi legare a te una persona con Venere/Giove oppure tu hai questa combinazione devi avere una persona che non si lascia conquistare facilmente, che sfugge quando le cose diventano troppo importanti..”
Giove e Venere vengono a tutt’oggi monitorati per il rapporto che hanno con la bulimia alimentare ( con la complicità anche della Luna) e psicologicamente ci si riconduce alla prima “fase di attaccamento”, quando da neonati sentivamo costantemente quel bisogno di trarre totale soddisfazione nella figura di primo riferimento, che probabilmente non è stata all’altezza,lasciandoci sensazioni forti di insoddisfazione, come una fame non risolta.Questa dinamica comunque viene riscontrata nell”aspetto più problematico fra i due pianeti, la quadratura, perchè se abbiamo un trigono,il senso di autostima risulta abbastanza forte come la capacità di assorbire la perdita, con gli aspetti dinamici invece le difficoltà a controllare quell’insensato bisogno di riempimento/svuotamento sono molto forti, come la senzazione di non essere mai contenti soddisfatti e adeguati. Giove è sempre stato legato all’immaginario, al sogno come Venere all’immagine fisica, e Giove in tal senso è come se tentasse costantemente di amplificare quest’immagine,di portarla verso un ideale che non corrisponde a realtà (per questo ci vuole un buon Saturno!), spesso in queste persone non c’è una chiara “immagine di se stessi”, una falsazione della propria immagine allo specchio,non si vedono come “sono” ma come “pensano”di essere , e se a questa dinamica si aggiunge anche la presenza di un forte Nettuno.. ovviamente il tutto viene vissuto ancor più amplificato.  Nell’aspetto disarmonico dunque quelle aspettative di nutrimento, di protezione, non sono state soddisfatte, e questo nasconde un grandissimo senso di vuoto, c’è costante un grande bisogno di incontrare fuori il significato della propria vita,mentre quel significato lo devi cercare dentro di te invece di proiettarlo costantemente all’esterno.

eyeofGod

Osservate con quanta previdenza la natura, madre del genere umano, ebbe cura di spargere ovunque un pizzico di follia. Infuse nell’uomo più passione che ragione perché fosse tutto meno triste, difficile, brutto, insipido, fastidioso.
(Erasmo da Rotterdam)

Nei valori leone comunque io ritengo che questo punto sia vissuto diversamente: l’ottimismo e il senso eroico del proprio sentire e spesso l’esagerazione di un solido senso dell’IO che sfiora il narcisismo, porta con se il coraggio e la forza di non soccombere..di reagire e godere appieno la vita ,magari mangiando anche troppo!! (attenzione infatti ai chili di troppo in questa estate caldissima)!! E non dimenticate mai, transiti a parte che quando c’è di mezzo il Leone..

“..l’amore la passione è sempre una totale liberazione dal sentirci “piccoli, dall’essere sminuiti,..quando arriva questa energia ci traghetta da un’altra parte ci fa sperimentare qualcosa di diverso…. Quindi chi è pieno di slanci vitali si innamora di tutto, non solo delle persone. Tutto lo appassiona, è come se coltivasse costantemente questo tipo di energia. L’’amore apre sempre ad un nuovo stato di coscienza, o crea l’opportunità per aprire. L’amore attraverso la somiglianza cerca di conoscere la differenza, è qualcosa che ci porta a creare una relazione tra l’esterno e l’interno.. Eros nel mito è un energia che è precedente alla creazione, nei miti della creazione si parte dal presupposto che ci fosse questa energia, che veniva letteralmente chiamata Amore proprio, Eros è la traduzione della parola amore, e quest’energia era quella che aveva questa potenzialità di tenere legate insieme le cose, quella che poi noi riscontriamo che esiste nell’universo, possiamo dargli nomi diversi, diciamo che tutto quello che tiene insieme l’universo è la legge di attrazione. (L. Fassio)

Dunque ne vale sempre la pena..avere fame e non saziarsi mai, soprattutto in questo momento in cui i nostri cieli sono infuocati..portiamo questo fuoco nel nostro cuore..approfittiamone tutti..
Buone riflessioni..e buone vacanze!!!

e ricordiamoci che..

Non si può trovare passione nel vivere in modo mediocre. Non accontentatevi di una vita che è meno di quello che siete capaci di vivere.
(Nelson Mandela)

by Nunzy Conti-tutti i diritti sono riservati

2 pensieri su “Elucubrazioni su Venere e Giove in Leone, epidemico “Effetto Serra”

  1. Sono nata 11/08/1970 leone ascendente vergine, aspetta da una vita un uomo che mi ami ma sono sfortunata. Amavo un sagittario 10/12/1975 ma sono stata sol usata da lui in tutti i sensi, ora ho detto basta. Per il momento provo una simpatia x Mario che é della Vergine, altro non so ‘ ancora vi terro’ aggiornate quando sapro di piu. Comunque cosa potete dirmi rimarrò zitella?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...