GIOVE IO OTTIMISTA-ESPANSIVO ,IO CREDO

giostrGiove è il quinto pianeta del sistema solare in ordine di distanza dal Sole ed il più grande di tutto il sistema planetario: la sua massa corrisponde a 2,468 volte la somma di quelle di tutti gli altri pianeti messi insieme. Wikipedia

Raggio: 69.911 km
Area della superficie: 61.418.738.571 km²
Distanza dal sole: 778.500.000 km
Massa: 1,898E27 kg (317,8 Massa della Terra)
Gravità: 24,79 m/s²

Lune: Europa, Io, Ganimede, Callisto, Amaltea, Adrastea, Metis, Altro

La tradizione ci parla di Giove come di un dio goliardico e bonario,il mito ci racconta in ogni suo aspetto il bisogno di Giove di andare sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo:una nuova conquista, una nuova conoscenza,nuovi territori,in modo da inglobare tutto il sapere,tutto l’amore,tutti i piaceri della vita,all’interno di un contenitore senza fondo. Lo sa bene la sua Era-Saturno che effettua su di lui il controllo necessario per non farlo uscire troppo dai confini,ed io mi guarderei bene dal sottovalutarlo…troppo spesso sbaglia,commette errori. Un egoismo smisurato:quando vuole qualcosa,non si ferma di fronte a niente. C’è una sua natura interna e sconosciuta che ce lo restituisce “divino scontento”ogni volta che non riesce ad esaudire i suoi desideri.Pensiamo a Giove come pianeta,il più grande del nostro sistema solare…in realtà è un grande pallone gonfiato..se vogliamo scoprire la sua vera natura, dobbiamo calarci al suo interno, fino al nucleo.

“Penso a suo padre Saturno che ingoia i suoi figli.. ricordo un quadro di Rubens, (Saturno divora uno dei figli -1637-1638)²e quello assai più inquietante del Goya,(Saturno che divora i suoi figli-1820-23)³. E mi vengono i brividi..Zeus spodesta il padre Crono,si sostituisce a lui,ne rappresenta l’opposto,lui che è Giustizia,regna in modo equilibrato.Ha sposato in prime nozze Meti,dea della saggezza,della ragione,dell’intelligenza.,infatti è grazie al suo aiuto che con una bevanda droga Saturno per fargli vomitare i suoi fratelli.Ma quel nome, Meti, può anche significare “perfidia”,è un pericolo, gli hanno predetto che proprio un figlio nato da lei lo avrebbe spodestato. E allora lui che fa?Quando Meti rimane incinta,non la allontana,non la rinnega..ma preso da un attacco di follia,visto che Meti ha il potere di trasformarsi in qualsiasi cosa,le ordina di diventare goccia (in altre versione cicala o mosca ) e la ingoia insieme a sua figlia. Risolve così un dilemma Amletico:.Meti,l’aveva fatto penare assai, prima di concedersi, è stata anche la sua prima amante e lui non vuole perderla: “sarai mia”,pensa, “e di nessun altro.Starai con me per sempre”.In fondo tale padre tale figlio direi…per un attimo Giove ha paura e simbolicamente in questo passaggio si comporta come Saturno..solo che il mito ce lo restituisce sì,traditore e possessivo con le sue donne ma anche tenero e presente con i suoi figli,un buon padre..così partorirà Atena dalla sua testa quando sarà il momento. Un padre Toro,direi..e Giove si esalta in Toro:i figli sono suoi e di nessun altro..”

Giove e Plutone,il potere della Visione

Giove e Plutone sono le due divinità più creative dello zodiaco,insieme formano un binomio perfetto. Plutone feconda, Giove vede e insieme creano qualcosa di unico e speciale. È un aspetto molto complesso.”Giove è come se avesse la capacità di rendere visibili tutti i semi che lascia cadere Plutone.“Con aspetti armonici la creatività irrompe in modo del tutto naturale, come se, le intenzioni più nascoste di Plutone trovassero grazie a Giove un canale attraverso il quale potersi esprimere. Nei temi maschili ad esempio,Giove legato a Plutone è sinonimo di un potenziale importante di fertilità. Plutone, si serve del pensiero per esprimersi, per fare accadere le cose, proprio perché il pensiero è energia allo stato puro, può causare degli effetti, delle risonanze molto efficaci. Con aspetti problematici o nella mancata realizzazione di questa energia si potrebbe verificare una scissione tra le intenzioni più profonde, il nostro potenziale creativo e la possibilità di riuscire ad esprimerlo all’esterno,è come se Giove non riuscisse a comprendere le intenzioni che ha Plutone, e la persona percepisce di non riuscire a sentirsi realizzata mai in quello che fa, di non riuscire ad esprimere il potenziale immenso che ha. L’implosione della creatività che deriva da queste due forze contrastate rende la persona troppo spesso demotivata e confusa ,insoddisfatta , accusa spesso la sensazione di perdita del proprio potenziale ,della fiducia in se stesso,e in un certo senso avverte costantemente una dinamica di distruttività .Al contrario invece,quando cioè questo binomio vive in perfetta armonia,Giove è come se riuscisse a risolvere tutte le difficoltà in quanto la persona tende ad essere molto più ottimista e fiduciosa. Tenendo conto che Plutone è sempre legato al potere,avere un aspetto Giove/Plutone, vuol dire che la persona ha forti ambizioni,”Giove è in grado di trasformare, e metabolizzare le enormi energie che Plutone mette in gioco” e quindi se si riescono a incanalare la persona riuscirà con maggiore facilità ad entrare in sintonia con se stessa ,ottenere quello che vuole e dare alla propria vita un forte impulso di realizzazione.

Plutone è un pianeta difficile può fare delle cose meravigliose, ma l’aspetto ombra di Plutone è sempre quello della distruttività, da una parte è creativo, dall’altra è distruttivo, o meglio Plutone cerca di distruggere le forme che non sono creative, un esempio tipico di questo aspetto, in negativo è quello del reverendo Jones quello della Guyana francese che ha mandato a morte 911 persone, attraverso il suicidio collettivo, sfruttando la fiducia altrui. Aveva un trigono Giove/Plutone.”(Lidia Fassio)

Chi ha Plutone /Giove possiede un carisma che fluisce in modo naturale e anche una parola che incanta.L’aspetto ci parla di potere, che in se per se non è né positivo né negativo, è l’utilizzo che se ne fa a determinare la differenza.“Giove vuole una strada verso la riuscita, la visibilità, Plutone può farlo passare attraverso cose meravigliose, ma può anche farlo passare attraverso le tenebre” Negli aspetti dinamici (quadrature principalmente) possiamo incontrare una grande difficoltà per Giove di comprendere quello che il Sé vuole portare a casa. L’IO può brancolare a lungo nel buio alla ricerca forsennata di un potere che può travolgere completamente la persona.

È interessante sapere quello che dice la psicosomatica del tumore:il tumore è una nuova nascita, là dove si sviluppa c’è realmente il bisogno di rinascere, un bisogno che la persona non riesce a comprendere e di conseguenza a qualche livello non sta vivendo, non sta esprimendo la sua essenza, perché Plutone è la nostra essenza. Per cui la rappresentazione che viene messa in scena, il tumore, è in pratica una creazione, una vita a se stante che ha una potenzialità infinita.[..,] La caratteristica interessante è che le cellule tumorali sono indifferenziate, sono tutte cellule staminali e noi abbiamo cellule staminali soltanto nei primi mesi di gestazione,e dal punto di vista simbolico le persone che lo sviluppano hanno perso di vista qualche cosa di sé. Nel 90% sono persone che hanno avuto un grande dolore, un grande lutto, e questo viene riconosciuto anche dalla medicina ufficiale. Il dolore va elaborato, e spesso invece le persone che si ammalano è come se avessero bloccato il dolore, che non siano state capaci di superarlo. Chi ha aspetti Giove e Plutone deve occuparsi della propria creatività, soprattutto dell’insoddisfazione perché è la molla che può far capire che c’è qualcosa che deve essere espresso che non può essere tenuto lì.”(L. Fassio)

È importante dunque non sottovalutare mai gli aspetti Giove/Plutone soprattutto quando vengono stimolati da un transito. Essere creativi e accettare questo bagaglio è fondamentale perchè racchiusa dentro c’è una vita che vive di natura propria….il problema vero sussiste soprattutto nelle quadrature di nascita dove la persona non ha alcuna coscienza di questa dinamica.Le persone con questo aspetto spesso manifestano un grande risentimento, non esprimono, sono insoddisfatti,infelici e non sanno il perché, combattono contro se stessi in una sorta di duello luce/ombra, morte/rinascita costante..come se qualcosa sfuggisse sempre al controllo. Ed ecco allora che essere creativi diventa fondamentale, dare la Vita, creare un opera d’arte unica e speciale…come mettere al mondo un figlio ad esempio e poter dire “Questo l’ho fatto io” spesso basterebbe per sentirsi soddisfatti e più sereni! Perché la creatività di cui ci parla Plutone è proprio questa…opporre alla Morte la Vita. Giove nei transiti accende la miccia ..è come se mettesse una lente d’ingrandimento sull’intera problematica accedendo la luce sulla propria ricchezza interna. Dallo scontro di queste due energie implose sembrerebbe che la depressione sia la naturale conseguenza..anche perchè Giove è un pianeta che non rinuncia mai ai propri sogni ..lui si espande sempre e comunque…la rinuncia è invece un problema saturniano..Con Plutone e Giove il fatto stesso di credere è già potere...non dimenticatelo mai!

Nunzy Conti -tutti i diritti sono riservati

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...