i gradi sabiani

Introduzione

Dette anche direzioni secondarie, le progressioni sono una tecnica molto particolare,che ci fornisce lo strumento per analizzare la nostra carta natale attraverso uno sguardo trasversale di essa. In realtà la tecnica è molto semplice:dalla carta radix noi iniziamo un cammino dove un giorno vale un anno della nostra vita , ovvero il sole si sposta di un grado all’anno e ci orienta verso le 24 ore del viaggio della Luna che viene decisamente incoronata “signora” delle progressioni perchè l’unica in grado di spostarsi rapidamente all’interno della carta. La luna compie in un mese un ciclo completo che nella carta base viene più o meno a combaciare con il ciclo di congiunzione di Saturno,28 /29 anni,scandendo all’interno della nostra vita un ritmo preciso,un tempo sia personale che sociale,un bisogno di evolversi camminare,progredire in entrambe le direzioni. È come se nelle progressioni ci fosse un progetto più intimo accompagnato dal bisogno e la necessità per ogni individuo di sperimentare non solo un progetto solare e razionale scandito dai ritmi settenari di Saturno ma soprattutto nel proprio intimo bisogno di una evoluzione emotiva,che deve camminare di pari passo con la realizzazione esterna, strutturale, solare . Potremmo sintetizzare affermando che mentre nella carta base Saturno testa la Struttura ,sulla quale dobbiamo lavorare per onorare il nostro PROGETTO DI VITA ,nella progressione possiamo ascoltare lo scandire del tempo grazie ai cicli Lunari che porteranno questo pianeta a toccare tutte le dodici case transitando per circa 2anni e mezzo in ognuna,componendo nuovi aspetti a se stessa, al sole, e a tutti i pianeti che incontrerà nel suo peregrinare per individuare e “strutturare “il nostro PROGETTO EMOTIVO.

Non dimentichiamoci però che mentre la carta radix rimane di fatto e per sempre l’imprinting con cui siamo venuti al mondo, la progressione ci indica un cammino ,un evoluzione che insinua in noi la convinzione della mutevolezza dell’esperienza e della possibilità cosciente o meno che si possa intervenire là ,dove una serie di aspetti complessi e complicati presenti alla nascita,ci lascerebbero di fatto convinti di una certa determinazione degli avvenimenti e del carattere, di tipo destinico. Io parto dalla mia personale convinzione che la vita non sia determinata ma che venga offerta in ogni momento la possibilità, grazie al libero arbitrio, di incontrare il nostro destino attraverso il cammino che di volta in volta scegliamo. Forse è la Missione dell’Anima ,direbbe Hilmann, quella che potrebbe essere determinata,cioè precedentemente scelta..ma il modo di arrivarci è senza dubbio nelle nostre mani,mai prestabilito,tracciato. Mi sento inoltre di dire che quella parte più legata all’inconscio e che potrebbe rispondere ai tanti”perchè” disseminati in un intera esistenza sia potenzialmente nascosta dietro la lettura delle progressioni.Bisogna approcciare il tutto con cuore puro e mente aperta e soprattutto quando la conoscenza delle simbologie astrologiche abbia raggiunto la totalità: solo allora siamo pronti ad affrontare una “vista” meno razionale del consueto ed etico distacco che si impone nei confronti di una buona indagine astrologica . Mi sono sempre chiesta come carte natali dall’apparenza inequivocabile di difficile risoluzione poi appartengano di fatto ad individui che nella loro storia personale hanno fatto la differenza rispetto ad altri con carte natali decisamente più appetibili e meno provocatorie. Personalmente al di là della decisiva e fondamentale interpretazione degli effetti dei transiti di pianeti come Plutone e Nettuno mi è sempre sfuggito il senso definitivo di quei passaggi fino a quando ho incontrato le progressioni. Come sempre un buon Astrologo dovrebbe fare, ho comparato eventi importanti della mia vita con i passaggi dei pianeti sia nei transiti che nelle progressioni e vi devo dire che mentre il transito scandiva senza ombra di dubbio l’evento che in quel caso precipitava gli avvenimenti subendoli e non comprendendoli ,l’analisi del tema progresso combaciava con il “senso” da dare all’avvenimento stesso.

Di fatto le progressioni offrono davvero la possibilità di una conferma ulteriore e più specifica del lento procedere degli avvenimenti e di come si vengano a comporre tali configurazioni che toccano il culmine proprio quando i transiti arrivano alla meta e stabiliscono i “sine qua non” del nostro viaggio.A tutto questo si accompagna ovviamente un efficace possibilità di lettura previsionale , ma bisogna essere molto cauti e preparati per farlo: “prevedere” avvenimenti non significa “evitarli ma accompagnare l’individuo verso una serena accettazione di essi; aiutare a comprendere in anticipo quello che potrebbe accadere in quel dato istante della nostra vita può regalarci una visione dall’alto del senso più ampio che dobbiamo dare agli accadimenti. Ma questo è tutto un altro discorso e purtroppo riguarda la scarsa etica professionale di cui la categoria è afflitta.

mimages

Per analizzare le progressioni il modo più immediato rimane la consultazione delle effemeridi.Se,ad esempio, vogliamo osservare la posizione dei pianeti a 30 anni andremo a leggere i dati corrispondenti a 30 giorni dopo la nostra nascita. Poi sulla carta natale radix riporteremo gli spostamenti dei pianeti rispetto ai nostri. Che cosa osserveremo? Ad esempio che il sole si è spostato di 30 gradi,e se siamo nati a 1 grado del toro ci accorgeremo di essere entrati in gemelli. La Luna avrà compiuto un intero ciclo, mercurio e venere se sono in moto diretto avranno camminato fino al segno successivo. Ascendente e Medio Cielo possono essere passati al segno successivo.Per Giove e Saturno il discorso diventa più complesso dal momento che gli spostamenti diventano meno percettibili,osserveremo solo gli spostamenti di casa. Così per Urano Nettuno e Plutone ..ovviamente con ancora maggiore difficoltà visto la lentezza che possono avere in un ciclo biologico di 90 anni/90 giorni. Successivamente vanno analizzate le retrogradazioni e confrontati gli eventi che si verificano al cambio di moto,soprattutto per i pianeti lenti. Come vanno analizzati con attenzione i momenti in cui la posizione esatta,al grado combacia con l’attivazione di un aspetto impreciso.(se ho una quadratura a -2 per esempio).

Il modo migliore comunque per analizzare le complesse dinamiche di un tema progresso è quello di stamparlo e affiancarlo a quello radix, procedimento che io consiglio però in un secondo momento quando avremo preso confidenza con il metodo. Si possono osservare dettagli e trovare conferme che nel primo più semplice modo sfuggono all’attenzione. Affiancare poi al tema radix e progresso, i transiti ci permetterà una visione tridimensionale della vita del soggetto, un ritmo e un tempo che scandiscono in perfetta sequenza logica gli eventi. Gli effetti sono potenti come le conseguenze che ne derivano se il metodo viene utilizzato da chi non ha le competenze necessarie. Per questo io accompagno sempre una buona conoscenza del codice deontologico ad una formazione astrologica che deve soprattutto ,in primis, insegnarci a contattare i nostri limiti e imparare a fare i conti con la nostra coscienza. Ricordate sempre che possedete le chiavi per aprire un mondo sconosciuto alle persone che si affidano a voi. Non approfittatene.

Nel prossimo articolo entreremo più nei dettagli interpretativi,come e perchè attraverso l’analisi di una carta natale di un personaggio famoso.

by Nunzy Conti-tutti i diritti sono riservati

 

Annunci

2 thoughts on “PROGRESSIONI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...