AMY WINEHOUSE: ANIMA INTENSA E SOLA di Laura Malinverni

tumblr_nw80brNdSx1qlyy5io1_500Sensibile quanto “umana” analisi Astrologica di un mito dei nostri tempi. LAURA MALINVERNI, autrice di questo Lavoro estremamente Raffinato e Competente, da buon Pesci  è riuscita a restituirci intatto il dramma di una giovane donna lacerata e autodistruttiva quale era AMY WINHOUSE… a conferma che NESSUN SUCCESSO darà PACE ALL’ANIMA se L’AMORE ci viene NEGATO e l’INSICUREZZA, l’INSTABILITÀ,la BASSA AUTOSTIMA, il BISOGNO D’AMORE non accedono a un VALORE più grande…un atto di Volontà Suprema e di Consapevolezza alla ricerca di una Guarigione sempre possibile, a cui AMY , purtroppo non ha avuto accesso…

“Lei ha perso la Vita,noi solo un grande Talento”

Relazione di Laura Malinverni presentata al Convegno “Percorsi di vita alla luce dell’astrologia antica e moderna” Roma, 16 maggio 2015

AMY WINEHOUSE: ANIMA INTENSA E SOLA

di Laura Malinverni ©

«Tutto mi dà ispirazione…Tutto ciò che accade nella vita…»

amy-winehouse-painting-emma-sheldrake

Amy Winehouse painting Emma Sheldrake

«Era solo questione di tempo, la sua morte non mi ha sorpreso. Quando pensavo ai 30 anni di Amy, non ci credevo. Lei era una ragazza giovane che è esplosa nel mondo come un fuoco d’artificio e poi è stato come se dicesse: ‘Ok, ho finito, me ne vado’» (Janis Winehouse, la madre di Amy)

AMY WINEHOUSE

Enfield, 14 settembre 1982 ore 22.25

carta amy«La Amy Winehouse Foundation lavora per prevenire gli effetti di abuso di alcol e droga sui giovani. Ci proponiamo inoltre di sostenere, informare e ispirare i giovani vulnerabili e svantaggiati per aiutarli a raggiungere il loro pieno potenziale» (Mitch Winehouse, il padre di Amy)

amy bnAmy-winehouse-firma

Colpo d’occhio sintetico e simbolico

La dichiarazione d’intenti che Mitch Winehouse, padre di Amy, ha fatto presentando la Fondazione creata in onore della figlia, meglio di ogni altro commento rende l’idea del tipo di aiuto che l’astrologia moderna, se impiegata in modo appropriato, può dare. Visto che il fine di questa analisi è quello di spiegare, proprio alla luce dell’astrologia moderna, il comportamento affettivo e il talento di AMY imposterò il mio intervento su un’interpretazione essenzialmente simbolica. Mi scuso in anticipo se potrà essere anche un po’ didascalica, ma la citazione delle fonti è necessaria per cercare di rendere l’idea della pluralità degli approcci che l’astrologia moderna comporta.

amy bambinaaIl modo migliore per prendere confidenza con questo Tema mi sembra prima di tutto quello visivo: osservarlo dal di fuori e dal di sopra, consente di cogliere in modo più generale e convincente, in un’ottica sintetica, onnicomprensiva, le simbologie che lo attraversano. Marc Edmund Jones, introducendo nel 1941 il concetto di Modelli Planetari, riteneva appunto che fosse indispensabile osservare un tema natale prima di tutto nella sua complessità e solo in seguito inoltrarsi in un’analisi più dettagliata. La disposizione dei pianeti all’interno del cerchio zodiacale costituisce una “struttura archetipa”, un “imprinting” o “momento seme”, come lo chiama Dane Rudhyar, che indica l’essenza e le potenzialità di un individuo.

amykid-1a21cde13ce07d3e3322335452081635Nell’oroscopo di Amy Winehouse, nata nel borgo londinese di Enfield il 14 settembre 1982 alle ore 22.25, i pianeti sono posti tutti nell’emiciclo inferiore, ad eccezione della congiunzione Luna-Nettuno. E questo dà già una prima indicazione sull’eccentricità del ruolo lunare nel Tema e sulla personalità del soggetto, tendente a interiorizzare, a porsi fuori dal gruppo, a colorarsi di tinte nettuniane: che Amy Winehouse fosse intensamente emotiva è un dato di fatto, rilevato da tutti coloro che hanno avuto l’occasione di conoscerla o di lavorare con lei. Un’altra particolarità che si rileva a colpo d’occhio è il raggruppamento a coppie dei pianeti stessi,collocati a formare altrettante congiunzioni: Venere è in coppia con Marte, il Sole con Mercurio, Saturno con Plutone, Giove con Urano, la Luna con Nettuno. Le orbite di tutte queste congiunzioni sono contenute, andando da 1°33’ per la congiunzione Sole-Mercurio a 3°56’ per quella della Luna con Nettuno. Dal punto di vista dei Modelli planetari, ci troviamo di fronte ad un “cuneo” ampio 130°; pianeta-guida, cioè quello che inizia la sequenza nell’ordine dei segni, è Marte. Se il miglior “cuneo” ha un trigono di bordo fra pianeti posti in segni dello stesso Elemento, nel Tema di Amy Winehouse il trigono di bordo si perfeziona con

Continua a leggere

Nettuno/Saturno : l’insostenibile pesantezza dell’essere artista

caoscalmo1Ma davvero la pesantezza è terribile e la leggerezza meravigliosa? Il fardello più pesante ci opprime, ci piega, ci schiaccia al suolo…Quanto più il fardello è pesante, tanto più la nostra vita è vicina alla terra, tanto più è reale e autentica. Al contrario, l’assenza assoluta di un fardello fa si che l’uomo diventi più leggero dell’aria, prenda il volo verso l’alto, si allontani dalla terra, dall’essere terreno, diventi solo a metà reale e i suoi movimenti siano tanto liberi quanto privi di significato. Che cosa dobbiamo scegliere allora? La pesantezza o la leggerezza?”

(Milan Kundera ,L’insostenibile leggerezza dell’essere)

La scelta è dunque fra la leggerezza di un volo nell’immensità (Nettuno) o la pesantezza soffocante di un viaggio al centro della terra (Saturno)!! Nascere con un aspetto di quadratura fra Nettuno e Saturno è un dolore costante per il povero malcapitato che ne porta i segni non sempre inconsapevolmente. Se è pur vero che con quadratura si intende un aspetto di cui siamo totalmente inconsci ,un blocco sulla nostra realtà conscia, rimane il fatto che questa dolente nota porta in se l’ enorme sensazione di vivere la vita in totale schizofrenia, in una tensione costante fra due poli opposti che rimangono come traccia indelebile della sua personalità anche cosciente. E quando Saturno in transito si mette in aspetto fra questi due , ritengo per esperienza personale che la consapevolezza della tensione che ne deriva può essere molto ma molto dolorosa,soprattutto se abbiamo un tema nettuniano . Avendo io un aspetto di quadratura fra Nettuno in Scorpione in quinta casa e Saturno in Acquario in ottava casa, questa spaccatura è stata una costante della mia vita di cui non ero certo consapevole quando muovevo i primi passi della mia vita e con incerta determinazione trovavo nell’arte l’unica alternativa all’eterna insoddisfazione…che divorava le mie giornate di adolescente creativa e infelice. Tutto mi sembrava non adeguato,qualsiasi cosa facessi ,ce n’era un altra che avrei dovuto fare…sempre spaccata fra due mondi : da una parte genio e sregolatezza, dall’altra necessità di ordine e struttura. E quando Saturno si affacciò nella mia quinta casa per la prima volta nella mia vita..fu una vera tragedia.. di cui ancora oggi porto i segni… Mi sentivo diversa, straniera a questa terra, incompresa. Non capivo dove era il conflitto (e nel frattempo distruggevo ogni mia opera d’arte,che fosse una poesia,un quadro,una scultura…) Poi un giorno incontrai queste parole … e le registrai come  il viaggio verso la consapevolezza.Tutto cominciò con questo brano..anche il mio innamoramento per l’Astrologia Psicologica/Umanistica ( che divenne poi nel tempo amore profondo! ).

Contatti di Saturno-Nettuno

“L’ ARTE DI RUBARE IL FUOCO” Liz Greene

mascheraPotresti talvolta sentirti profondamente infelice,depressa e malinconica e potresti provare un notevole grado di sofferenza per via di quel senso di disillusione e di compromesso o distruzione dei tuoi sogni quando Saturno in transito colpisce questa quadratura natale tramite un aspetto difficile.[..]Il tuo quadrato garantisce che il ciclo di saturno solleverà sempre temi nettuniani(la brama per l’eternità,la resistenza a incarnarsi,il desiderio di fusione) unitamente alla sfida Saturniana della separazione. Ciò significa che probabilmente proverai una qualità particolare di dolore emotivo, poiché la separazione è molto difficile per Nettuno e c’è spesso una grande stanchezza del mondo e tristezza nell’ambito di questa combinazione di pianeti. Eppure Saturno-Nettuno è anche conosciuto come l’aspetto dell’artista,per via del profondo bisogno di trasporre nel mondo della forma immagini eterne. Penso che questa quadratura natale,quando viene attivata da un transito di Saturno,possa renderti intensamente consapevole della divergenza tra l’immaginazione e la realtà fisica e che potrebbe approfondire e accrescere il tuo senso di un universo con molti livelli. Potrebbe spingerti a fare un lavoro creativo come ponte per superare tale divergenza .Essa acuisce il conflitto tra mortalità ed eternità. C’è spesso un senso molto acuto di questa divisione nelle persone con Saturno-Nettuno,anche con il trigono e il sestile. […]Credo che l’immagine dei castelli di sabbia sia molto appropriata. Il dolore e la delusione che provi sono probabilmente proporzionali all’intensità del tuo idealismo e alla irrealtà delle tue aspettative. Un contatto natale Saturno-Nettuno può rispecchiare una tendenza ad oscillare dall’aspettarsi troppo all’aspettarsi troppo poco. Uno si muove da uno stato d’estasi(Ho trovato la persona!) a uno stato di cinismo(prima o poi tutti mi abbandonano!). I transiti di Saturno sicuramente evocano quest’ultima risposta. Uno può,naturalmente,smettere di cercare di fare castelli di sabbia permanenti,ed entrare nello spirito di costruirli per il piacere di farlo e di lasciarli andare quando giunge l’alta marea. A Saturno piace costruire i

Continua a leggere

Tu Vergine sarai l’Artigiano di Dio ( se lo vorrai)

ero-sono-saro-passato-presente-e-futuro-della-m-ia-vita“Sappiamo bene che ciò che facciamo non è che una goccia nell’oceano. Ma se questa goccia non ci fosse, all’oceano mancherebbe.”
Madre Teresa di Calcutta -26 agosto 1910

Tutto deve funzionare: solo lavorando uniti possiamo sperare di ricongiungerci all’universo. Una tesserina del puzzle del progetto di Dio,questo siamo…e l’impegno tenace della Vergine è fondamentale per accedere alla sua mensa…Chi approda a questo segno, nasce a questa terra con una sola vera paura: il CAOS PRIMORDIALE. Lo scontro titanico è fra Saturno e Nettuno , il forte senso di realtà che ci sottrae alla spiritualità.
Abbandonare gli ormeggi e dirigersi verso l’infinito è davvero troppo rischioso per lui e dovrà intraprendere il viaggio con cautela per arrivarci con le sue modalità.
Segno fortemente sottovalutato , io ritengo invece che sia una parte fondamentale della natura umana, perché senza il passaggio in vergine , alla nostro viaggio mancherebbe quella capacità di darsi un ordine, una struttura,una regola, per imparare a stare con gli altri civilmente, con l’impegno di costruire insieme un mondo che funzioni perfettamente come il sofisticato meccanismo di un orologio. Solo il “tic-tac” è la musica che ci porterà a Nettuno, ma senza gli ingranaggi e il loro corretto funzionamento, il meccanismo si incepperebbe e Cronos, il Tempo che batte, non esisterebbe. Amici della Vergine il compito che vi è stato dato è davvero difficile,avete tutta la mia stima e il mio rispetto … e come diceva una delle più “belle “ Vergini che l’umanità abbia partorito, Maria Teresa di Calcutta

“Io sono come una matita nelle Sue mani ,nient’altro.
È Lui che pensa. È lui che scrive.
La matita non ha nulla a che fare con questo.
La matita deve solo essere usata”

Madre-Teresa-di-Calcutta-11Stare dietro le quinte è un po’ il vostro destino, imparare dagli altri e con gli altri quanto sia importante che tutto sia “perfetto” in senso universale, come l’Amore. Questo è il momento, sono questi gli anni della grande ispirazione, difficili certo, per questo segno che riceve l’opposizione di Nettuno in Pesci..ma anche la grande opportunità di veder dissolvere tutte le strutture troppo rigide che sono diventate zavorre insopportabili . È il momento di aprire la diga per permettere all’acqua di entrare, imparare ad emozionarsi e ad abbandonarsi anche alla contemplazione..cosa molto difficile per voi… che sentite il bisogno impellente di fare e non è un caso che le Mani siano il vostro punto di forza! (Ma anche il vostro Tallone di Achille!!)

Grande lavoratrice, intelligente, riservata, dotata di ferrea disciplina, pronta a raggiungere i propri obiettivi seguendo regole precise senza cedimenti, capace di grandi sacrifici, costanza, discernimento, forza, stabilità, efficienza, analisi e lungimiranza, organizzatrice eccellente, collaboratrice affidabile,tutte qualità di una terra che analizza e conserva divide, separa e raffina il raccolto, senza concedere sprechi ne promiscuità fra elementi non compatibili fra loro . Tutto deve essere analizzato controllato e messo da parte nei granai..

Continua a leggere

Pillola 1-Tutti a scuola ! Astrologia by Nunzy Conti

Studiare Astrologia non è una cosa facile ..non è una moda che prima o poi passa..L’astrologia è una cosa seria e bisogna liberarsi da tutti i preconcetti e le sovrastrutture prima di incominciare seriamente ad approfondirla.Richiede tempo e tanta pazienza: spesso succede di doversi fermare e tornare indietro…e questo richiede tanta umiltà .. e se non siete disposti a tanto ..è meglio non incominciare per niente..

Dunque  partiamo con la nostra Prima lezione…

Carta Penna e Calamaio…e tanta buona volonta.

All’interno del sito troverete gli approfondimenti inerenti gli argomenti che più vi stanno a cuore..trattati nella lezione

Buon viaggio viandanti !!

by Nunzy Conti

Leone tu sei Apollo, il tuo giocare in piccolo non serve al mondo..

“E un bel giorno ti accorgi che esisti,che sei parte del mondo anche tu,non per tua volontà e ti chiedi chissà siamo qui per volere di  chi?”

L’esplosione della Natura,l’estate della ragione,il frutto della passione questo e molto di più si nasconde dietro lo spirito indomito del più generoso e imponente figlio del Sole!!….A te Leone do il compito di rivelare al mondo la mia Creazione in tutto il suo splendore… ma attento all’orgoglio.. solo se imparerai la modestia.. ti farò dono dell’Onore..Fascino, generosità, in lui si concentrano tutti i doni di un simbolico RE ARTÙ destinato a salvare il mondo

Un eroe che dovrà lottare per uscire dal  labirinto ,affrontare il drago  e diventare

COLUI CHE È DESTINATO AD ESSERE

“Quale magia irripetibile! Ci innalzammo ai vertici dell’ombra..e riuscimmo a toccare il sole..in quell’unico attimo POSSIBILE  di NON TEMPO…Io e i pochi altri ci trovammo davanti a LUI, signore di luce.L’amore da cui si sentivamo avvolti,ci protesse dai suoi raggi..ci permise di adorare la sua PUREZZA..ci sentimmo “DEI” nell”‘OLIMPO DEGLI ELETTI”.Fu un attimo,un infinito indimenticabile attimo,ma fu eterno:GUARDARE IL SOLE A OCCHI NUDI,SENZA IL FILTRO DELLA PROPRIA UMANITA’,senza il limite della nostra materialità.FU UN ATTIMO..e poi tornammo giù.”(I figli del Sole by Nunzy Conti)

Al Sole è destinato e a lui  sempre ritorna come condottiero che non  teme  la luce dei suoi raggi ..nè il  calore che divampa come  passione  dal suo cuore. Questo è il Leone.. questo è il viaggio dell’eroe…il suo sguardo è fiero,i suoi occhi splendenti..sempre..ma se non ci riesce..se viene ferito nell’onore..se non raggiunge un identità solida..quell’eroe diventa un egoista in cerca di luce…dittatoriale ed insicuro…e allora…che Dio ci salvi dal suo bisogno di LUCE ad ogni costo!!!

lionDovrà imparare a gestire il suo bisogno di sentirsi destinato per nascita alla grandezza: IO SONO UNICO E SPECIALE, si ripete continuamente,!Dovrà contattare la Luce che porta dentro, girare i riflettori sulla via che illumina il mondo , e non cedere mai alla tentazione di diventare un inguaribile narcisista, per quel quel suo bisogno ossessivo di essere costantemente riconosciuto,o ancor peggio un permaloso ferito nell’onore che si nasconde! Il leone è senza dubbio il re della foresta e questo glielo dobbiamo,il collegamento con l’animale sembra perfetto per rappresentare in pieno il suo carattere!

Se osservate un Leone vi accorgerete che è sempre dignitoso, con un’aria orgogliosa e rilassata. Sembra sapere che è un re. Qualche volta gli piace anche restare pigramente sdraiato sotto il sole. Per incontrare il suo destino dovrà lavorare duramente e superare tutte le dinamiche che gli impediscono di diventare il re che è destinato ad essere!” (Liz Greene)

Il leone è un animale che per natura viene sfidato costantemente per mantenere il suo ruolo di capo e dimostrare di essere il RE indiscusso attraverso qualità come la generosità d’animo ,la lealtà e la nobiltà che lo contraddistinguono sempre.Inizialmente è un bambino egocentrico e capriccioso con uno sguardo fiero che sfida il mondo,è volitivo, curioso,sviluppa spesso quella apparente leggerezza che lo porta a non prendere sul serio gli altri,almeno quelli che non gli riconoscono il suo Valore. Per difendere chi ama prende la spada in mano e lo fa con un

Continua a leggere

IMPARIAMO A INTERPRETARE

ABC ASTROLOGICO :1a LEZIONE INTERPRETAZIONE

IMG_0282Quando ci troviamo davanti ad una carta natale spesso siamo colti da un momento di sconforto..già,perché quello è l’attimo in cui tutti i pezzettini del nostro Puzzle devono ricongiungersi per cogliere la sintesi di tutto quello che abbiamo imparato.Ogni scuola di pensiero ha un suo metodo e ognuno di noi poi troverà il suo proprio ma per iniziare a dipanare la matassa io consiglio il codice di interpretazione che ho appreso da Lidia Fassio e che trovo il più semplice ed efficace di tutti,capace di darci in pochi minuti la possibilità di avere una visione dall’alto e fortemente indicativa di quello che ci racconterà poi la carta stessa nel dettaglio.

Da memorizzare:

Prima regola:Pretendere sempre di saper se il tema è di un uomo o di una donna. Perchè per la donna conta la Luna,per l’uomo il Sole

Seconda regola:Noi non indoviniamo un fico secco..noi abbiamo davanti una chiave di cui dobbiamo decodificare il codice e quello che andremo a vedere è scritto a chiare note sulla mappa che interpretiamo. E che rimane un potenziale che si deve esprimere, dove noi LEGGEREMO i talenti e le difficoltà del viaggio della persona verso la sua “LEGGENDA PERSONALE” IL VIAGGIO DELL’EROE PER INCONTRARE IL SUO PERSONALE SOLE-MISSIONE.

Terza regola :L’astrologia non deve mai rispondere a domande divinatorie: non rivela nessun futuro e non porta scritto MAI come agirà una persona.Dunque “MI AMA NON MI AMA “ lo lasciamo ad altre discipline divinatorie come i Tarocchi,di cui nutriamo un profondo rispetto.

Cominciamo a dipanare la matassa partendo da semplici regole “tecniche di base”

La prima cosa da fare è VERIFICARE: SOLE ,casa di appartenenza. LUNA,casa di appartenenza e ASCENDENTE.Questi 3 elementi ci danno immediatamente l’idea generale della persona.E ci potrebbero far già vedere qualche apparente contraddizione che verificheremo poi nel TN,trovando di sicuro delle quadrature od opposizioni. (esp:Sole capricorno,Luna cancro,Ascendente gemelli)

 Procediamo in questo ordine,partendo dal presupposto che

I PIANETI sono L’ENERGIA CHE METTE IN MOTO IL TUTTO

Divideremo il TN in  DUE emisferi. Tagliandolo virtualmente in un sopra e sotto prima, dall‘asse asc/disc e poi in un destra e sinistra dall‘asse del meridiano che parte dal Medio cielo/Basso cielo. Contiamo i pianeti per ogni parte ,prima sopra/sotto.Poi destra/sinistra

Un SOPRA ed un SOTTO che ci parleranno subito di indipendenza, radicamento sradicamento. Nelle case sopra l’orizzonte ci sono quelli che sono aperti al mondo esterno e che devono diventare autonomi e fare un viaggio di maggior distacco dalle proprie origini,quelle sotto l’orizzonte invece ci parlano di radicamento e quando ci sono molti pianeti siamo davanti ad una persona che vede la vita in modo del tutto personale.Sarà dunque più centrata su se stessa . (un sole IV è una cosa,un sole in X tutta un altra)

Un DESTRASINISTRA e conteremo come sopra i pianeti per entrambi i lati. A destra troveremo persone più dipendenti dagli altri. Più fataliste,più attente a quello che dicono gli altri.A sinistra del tema troveremo personalità fortemente autocentrate che non credono assolutamente nel destino nè che nessun altro oltre loro possa cambiare la loro vita.(ovviamente dipende dal quadrante..un conto è un SOLE in prima …un altro un SOLE XII..dobbiamo imparare a distinguere..)

Appena avremo chiarito questa parte procederemo nell’identificazione ELEMENTALE, cioè conteremo il numero dei pianeti che abbiamo per ogni elemento e che tipo di personalità abbiamo davanti .Cercheremo l’elemento dominante e quello che difetta.ACQUA E TERRA ad esempio ci danno una energia CENTRIPETA,cioè più rivolta verso l’ INTERNO. FUOCO E ARIA ci daranno invece una personalità CENTRIFUGA,più rivolta verso l’ESTERNO

Quando le tipologie si mescolano..saremo davanti ad una personalità che vive un conflitto..il tema ci dirà quale.

Terzo fondamentale passaggio sarà la distribuzione dei PIANETI NELLE CASE. La domanda sarà :quale gruppo di case sarà dominante? Esempio :Avrà più pianeti in case cardinali, e dunque vivrà situazioni in ambiti dove sarà chiamato ad agire o cosa?

Quarto passaggio altrettanto importante sarà la distribuzione dei PIANETI NEI SEGNI ,Quali segni domineranno?Saranno i FISSI i MOBILI o cosa?

Questa prima scaletta dunque dovrà sempre essere fatta e quando avremo snocciolato il tutto solo allora cominceremo ad occuparci del PROGETTO SOLARE.

E DEL RESTO…dui cui parleremo alla prossima lezione

Per oggi vi lascio e cominciate a lavorarci su ,penna e calamaio!

Aspetto vostre considerazione e punti di domanda cari.. Viandanti/Allievi

OROSCOPO 2013:Anno del Cuore

IMG_0276Cari Viandanti Astrologici,conoscete tutti la mia ritrosia a SCRIVERE oroscopi..ma dopo ripetute insistenze da parte vostra e il desiderio di augurarvi in  MODO DIVERSO  IL MIO BUON ANNO,ho deciso di dilettarvi con questo viaggio del Sole che quest’anno tocca i vertici delle emozioni e del cuore. Vi rimando comunque prima di tutto ad un mio precedente articolo che spiega perchè un oroscopo solare non può individuare il viaggio del nostro Tema Natale:

L’ASTROLOGIA NON CI AZZECCA,MA MI FACCIA IL PIACERE SI INFORMI

Il 2013 fai battere il cuore

foto tema natale

Questo 2013 si presenta con molte promesse:l’unica costante,visto il grande affollamento dei transiti nei segni d’acqua è che sia un viaggio dentro le Emozioni. Guardando il cielo mi viene da pensare che un po’ tutti i segni avranno il loro da fare nell’accontentare il cuore ,signore e sovrano del 2013.Anche segni più rigidi e introversi avranno la possibilità di mettersi in gioco. Dunque Giove in Cancro,Nettuno in Pesci Saturno in Scorpione ci daranno un bel da fare. I segni d’acqua saranno senz’altro i più coinvolti,ma credetemi c’è né per tutti anche per il ritroso Capricorno,e il rigoroso Vergine. Segno favorito da un cielo fantastico sarà lo SCORPIONE,seguito dall’amato PESCI.È chiaro che ognuno di noi nel suo Tema Natale avrà a disposizione molte e diverse risorse che possono favorire o meno l’andamento delle cose perchè è importante che cominciate a capire che noi non siamo solo un “Segno Zodiacale”,ma abbiamo dalla nostra molte più sfaccettature.

foglia-ariete

ARIETE(21/3-20/4) Liberi dall’oppressione di Saturno,gli amici dell’Ariete dovrebbero ritrovare nei primi sei mesi di questo 2013 un maggiore entusiasmo ,con Giove di transito nell’amico Gemelli e complice anche Marte, signore del segno,che non formerà aspetti contrastanti fino a tutto giugno. Poi partirà la sfida:Giove,Marte,e Mercurio in cancro formeranno da Luglio un blocco dinamico che consentirà di certo una nuova presa di posizione dal punto di vista emotivo. Il guerriero indomito cederà le armi e affronterà l’estate guardando all’amore con minor sospetto e di sicuro maggior impegno. L’Inverno chiuderà un anno davvero importante,l’opposizione di Marte in Bilancia che farà un lungo anello di sosta candiderà il suo figlio prediletto ad una lunga importante revisione per gran parte del 2014…ma ne riparleremo.Dunque caro amico dell’Ariete affila le tue armi e parti…se vuoi il mondo è tuo,anche perchè il grande ribelle che c’è in te sarà per parecchi anni sostenuto dalla presenza nel segno di Urano,il risveglio del dormiente. Vietato non approfittarne! A rischio stress soprattutto la seconda decade(1-10 Aprile)

foglia-toro

TORO(21/4-20/5) L’amico gioviale avrà un anno davvero intenso. Il trigono di Plutone, la presenza di Marte e Venere nel segno all’alba del suo compleanno,unitamente alla posizione straordinariamente favorevole di Nettuno in pesci e mercurio che farà tre anelli di sosta nell’elemento Acqua,lo candidano a vivere questa primavera con un senso nuovo di libertà. Infaticabile lavoratore,paziente,resistente,tenace il Toro non deve temere l’opposizione di Saturno in Scorpione :il giardiniere dello Zodiaco, in questo 2013 sarà testato soprattutto dal punto di vista affettivo. Le rose del suo giardino dovranno essere annaffiate con maggior impegno,e la sua sfida sarà lasciare entrare l’emozione prorompente come una cascata di diamanti puri nella sua vita. Dunque,basta costruire rapporti come case e via libera alla spontaneità:l’amore non si possiede,l’amore si sente. L’estate sotto l’egida di Giove che entrerà in cancro sarà condita di amore..e chissà per chi lo aspetta magari anche un lieto evento sarà possibile. Per quanto riguarda il lavoro, grandi prospettive..a patto che non entrino in conflitto con la relazione. La cosa che l’amico taurino teme di più è il cambiamento..e questo invece sarà ancora di più l’anno del ribaltamento..a patto che vi lasciaste andare alla corrente. Parola chiave:CREDERE,fortissimamente CREDERE. E non dimenticate che Urano ,il rivoluzionario,vi sta testando già da 2 anni..in attesa di entrare fra qualche anno nel vostro segno. Sotto i riflettori la prima decade(21-30 aprile)

foglia-gemelliGEMELLI(21/5-21/6) Gli iperattivi figli di mercurio quest’anno dovranno darsi una regolata. Spinti verso ogni sorta di curiosità come il polline che li rappresenta,dovranno orientarsi verso una visione più profonda della loro mente. Dovranno portare a casa risultati eccellenti. È un momento fantastico,soprattutto nei primi sei mesi dell’anno,con Giove nel segno,che li spinge a confrontarsi oltre i propri confini. I simpatici Gemelli avranno bisogno di tutto il rigore di cui devono diventare capaci, per non lasciarsi andare a chiacchiere inutili e scambi poco produttivi. Costruire un risultato permanente è la sfida,tanta la voglia di fare di progettare e di reinventarsi che con Urano libero dall’oppressione di Saturno li restituisce al mondo dei giochi. Dunque vitalità,ottimismo,energia saranno i condimenti migliori per un anno importante ma attenzione..bisogna dosare bene tutte queste potenzialità per affrontare la seconda parte dell’anno che pone l’accento,con il passaggio di Giove in Cancro ad un estate più rallentata dal punto di vista energetico. La cosa più bella che può succedere è che rallentando la corsa possiate incontrare l’Amore,quello per cui vale la pena fermarsi. Dunque rimboccatevi le maniche e respirate a pieni polmoni questo momento tutto vostro,cari amici dei Gemelli. Allergie e raffreddori e mal di gola per troppa “esposizione” potrebbero affliggervi.Più cauta la prima decade per l’effetto Saturno in quinconce(21-31 maggio).

foglia-cancroCANCRO (22 /6-22/7) Figlio della Luna ,l’amico del Cancro dovrà fare i conti con un anno che lo vede senza ombra di dubbio molto impegnato. Dall’ingresso di Plutone in opposizione nel 2008,godrà finalmente di un anno di respiro grazie anche alla complicità di Giove che entrerà nel segno dopo 12 anni il 26 Giugno. Passione,rinascita,fertilità a tutti i livelli soprattutto in luglio che vede l’ingresso anche di Marte nel segno e del lungo transito di mercurio che sosterrà la mente e il cuore. Scrivere e sognare ,tutto è possibile. Guai a sottovalutare la tenacia e la resistenza del Cancro, da troppo tempo relegato nell’angolino dei timidi. La forza del cuore che lo determina rimane impressa in questo segno cardinale che inizia la triade dei segni d’acqua e ce lo restituisce sopravvissuto all’estenuante battaglia di questi ultimi 2 anni,reggendo senza fare una piega,(magari qualche ruga nel cuore), a pianeti come Urano , Saturno e Plutone. Bisogna rallentare in questi primi sei mesi del 2013 perchè sarai tentato di ribaltare tutto troppo rapidamente,la volontà di portare a casa nuovi scenari e di rimetterti in gioco ti potrebbe far commettere passi falsi,soprattutto in amore. Mi raccomando almeno le cinture di sicurezza del buon Saturno in scorpione che viaggia a favore e il paracadute emotivo del trascendente Nettuno dai pesci. Un fine anno 2013 di raccolta soprattutto per la lunga quadratura di marte dalla bilancia che coinvolgerà tutte e 3 le decadi per parte anche del 2014.La prima decade,(22,giugno-1,luglio)coinvolta ancora nell’opposizione di Plutone, vivrà un momento magico di cui deve assolutamente approfittare.Terza decade più razionale(13-22 luglio)

foglia-leoneLEONE(23/7-23/8) Prendere o lasciare?Sembrerebbe questa la domanda chiave del Leone,figlio adorato del Sole che lo governa,per questo 2013. Saturno in quadratura lo chiama a raccolta mentre Urano dall’ariete lo chiama alla rivolta. Insomma un anno da protagonisti proprio come vi piace. I transiti dell’anno vi trovano sensibili sia in bene che in male,a scelte che dovranno essere fatte,soprattutto agli amici della prima decade.(23/7-2/8). Le responsabilità nuove che vi siete assunti saranno importanti per la prima parte dell’anno,ma vi vedranno penare nella seconda parte. Il bisogno di brillare e di essere al centro della vita dei vostri cari potrebbero subire uno scossone e malcontento intorno a voi. Meglio da luglio che con gli importanti passaggi in cancro; vi candiderete a una maggiore tolleranza,e sensibilità verso gli altri. Comunque vada sarà un anno diverso,a settembre Marte nel segno vi farà barcollare perchè sentirete il bisogno di un po’ di solitudine e la necessità di fare grandi pulizie,soprattutto fra gli amici…ma con la scarsa diplomazia che il leone ha ,rischiate di buttare nel cestino anche quello che poteva essere salvato. Meglio l’inverno,sarete più introspettivi e lucidi.

foglia-vergineVERGINE (24/8-22/9)Un forte scossone alla lucida razionalità virginea ci voleva in questo 2013. Plutone e Marte favorevoli per gran parte del 2012 avevano permesso una maggiore organizzazione e “status quo” al chirurgico e analitico amico della vergine che invece in questa prima parte dell’anno farà fatica a stare dietro a tutto. Partiamo dal presupposto che nel viaggio del sole in pesci in opposizione dovrà confrontarsi con un gruppetto di pianeti (stelium)niente male!Mercurio,Marte,Venere,Nettuno e Chirone si opporranno chiamandolo a riflettere su quello che conta maggiormante nella vita. Attenti alla pressione bassa.Urano in quinconce tende ormai da 2 anni a minare le sicurezze della Vergine ma questo anno dovrebbe essere passato all’insegna del nuovo e del capovolgimento. Guai a tentare di tenere a freno il cambiamento..accogliete il disordine come una nuova spinta ad agire in altre direzioni,come un opportunità a incontrare nuovi obiettivi,soprattutto nel lavoro. Almeno fino a Giugno con in più quadratura di Giove dai Gemelli che non vi dà tregua- Molto meglio la seconda parte dell’anno che vi regala il sestile di Giove dal cancro e l’avvicinarsi di Marte che entrerà nel vostro segno il 16 ottobre chiuderà un ciclo di due anni..Più esposta la prima decade(24/8-2/9)

foglia-bilanciaBILANCIA (23/9-22/10) Meno diplomazia e più concretezza nelle scelte di questo nuovo anno. Così si presenta all’appello il segno di Venere per eccellenza,la Bilancia. Ancora incerto sul da farsi per effetto dell’onda dell’appena uscito Saturno, godrà nella prima parte dell’anno con il trigono di Giove in Gemelli di maggior entusiasmo ed energia creativa. Il segno del buongusto e della raffinatezza potrà guardare al futuro con più certezze, un anno di sfide e di progetti. Forse meno eclatante la parte erotica pulsionale,a favore di una scelta concreta relazionale. Gennaio e Giugno sono più favorevoli alle avventure,anche se in realtà quello che vi interessa per adesso è dedicarvi a voi e al proprio benessere psico-fisico. Un estate un po’ tiepida ma una ripresa a settembre con mercurio nel segno.La sfida sarà:PARTECIPAZIONE EMOTIVA.Per effetto del quinconce di Nettuno in pesci,la prima decade (23/9-2/10)risulterà più evanescente del solito. La venere in Acquario all’alba di febbraio vi porterà una fantastico trigono,assolutamente da sfruttare per tutto il mese, mentre da Novembre fino all’inizio di Marzo 2014 entrerà Marte nel segno per il lungo anello di sosta che vi vedrà di certo più spostati sulla parte concreta della vita. Mettere in porto progetti. Perchè no anche il Matrimonio per le coppie a lungo testate.Parola chiave: Buttatevi nella mischia.

foglia-scorpioneSCORPIONE (23/10-22/11) Che dire di questo Scorpione che gode di tutti i più favorevoli pronostici per questo 2013? Come un faro su cui ricade una luce accecante..magari troppo!.Per questo insisto sempre nel guardare con sospetto troppi aspetti positivi. Anche se questo non toglie di fatto ragione e senso a tutto quello che potrebbe significare. Prendetene coscienza e agite di conseguenza. Un cielo così favorevole era tempo che non si vedeva!Questo garantirebbe Saturno di transito in scorpione. Questo evocherebbe Nettuno dai Pesci. Affermare il proprio potere personale, chiede Plutone,signore del segno, in sestile. E Giove ,legato alla vista,dall’amico cancro dovrebbe aiutare a far luce nell’oscurità . Il destino è con voi,se non vi lasciate catturare dal vostro solito pessimismo. La saggezza che porterà Saturno dovrebbe aiutare questo misterioso segno verso scelte più serene proprio portando una stabilità interiore maggiore. Ansia e tensioni a lungo interiorizzate saranno trasformate in un grande sorriso liberatorio. Per il compagno dell’infernale Ade questo 2013 offrirà la possibilità di alleggerire il peso del proprio fardello favorendo una serena realizzazione lavorativa accarezzata per anni. Giusta sinergia fra lavoro e tempo libero. Dedicatevi all’amore ,vostro hobby preferito con allegria e senza sensi di colpa,ma non esagerate nel mangiare..si rischia di ingrassare. La prima decade((23/10-2/11) è la più favorita.

foglia-sagittarioSAGITTARIO (23/11-21/12) Basta con il nervosismo e il pessimismo!Vi siete alienate un bel po’ di persone negli ultimi sei mesi per colpa del transito di Giove,il vostri signore, in opposizione! A voi goliardici compagni di scorribande gioviali non si addice il cattivo umore!Però a qualcosa è servito:il 2012 vi ha permesso di vedere cosa non funziona nella vostra vita . Così,grazie anche ad Urano in trigono è stata fatta pulizia dell’inutile e del dannoso..con maggiore possibilità per la prima decade(23/11-2/12) Di fatto avete ragione, perchè dai tempi della quadratura di Saturno in vergine non vi siete ancora ripresi. Dunque ,a parte Gennaio più favorevole,tirerete ancora un po’ di fatica nei primi sei mesi dell’anno,poi l’uscita di Giove dai gemelli vi libererà di fatto di un energia bloccante,ma lascerà un residuo di rabbia e frustrazione di cui ci si deve occupare. Sarà l’Estate a riportarvi buon umore ed ottimismo e grande voglia di cambiamento. Soprattutto nel mese di dicembre con mercurio nel segno.Nuovi amori,nuovo lavoro,cambi di residenza,trasferimenti all’estero,quello che è più in linea con il vostro progetto solare,potrete finalmente cominciare a sognare. Possibilità dell’ingresso di nuove filosofie di vita. Periodo favorevole per le diete nei primi sei mesi..poi tornerà con il buonumore anche l’appetito.

foglia-capricornoCAPRICORNO(22/12-20/1) Parola chiave :CARPE DIEM. Mettiamo a tacere finalmente il rigoroso Saturno e lasciamoci andare a un ritmo più frenetico della vita.Urano in quadratura impera su di voi e vi obbliga a spingervi verso nuove mete e nuovi orizzonti mai accarezzati. C’è la sensazione in molti di voi di essere finalmente arrivati a qualcosa. D’altro canto come interpretare i transiti di questo anno che vi vedono in prima linea sia dal punto di vista lavorativo che relazionale? Lavoro lavoro lavoro,ciò che amate di più..e finalmente dopo anni di sacrifici siete a un passo dal portare a casa il risultato. Nessuna distrazione !Potreste veder dileguate occasioni importanti e irripetibili. Mercurio nel segno già all’inizio dell’anno sarà compagno di viaggio eccellente donandovi intuizioni straordinarie e di immediato utilizzo. In famiglia ,per le coppie conclamate ci sarà più serenità,anche perchè il caro amato Capricorno, figlio prediletto di Saturno,quando vede funzionare la sua vita professionale ed è compreso in questo suo sforzo di realizzare una stabilità economica e lavorativa,restituisce un grande buonumore .La Venere favorevole in più occasioni porterà un anno positivo anche in questo senso,soprattutto per i più giovani:l’amore può bussare,dipende da quello che siete disposti a sacrificare,soprattutto dalla seconda parte dell’anno che vede iniziare il passaggio di Giove in Cancro in opposizione. Mettiamola così:a voi la scelta,vostro è il tempo. Di sicuro l’anno si conclude con l’anello di sosta della Venere che entrerà nel segno nuovamente il 5 novembre fino ai primi di marzo del 2014…e con Plutone nel vostro segno avrete fascino seduttivo da vendere!Sforzatevi di riposare.

foglia-acquarioACQUARIO(21/1-19/2) Parola chiave:TEMPOREGGIARE. Questa sarebbe la cosa giusta da fare nella prima parte dell’anno. I sovra-stimoli di Urano,vostro signore in sestile dall’Ariete,con Giove in trigono dai Gemelli vi potrebbero far commettere passi affrettati e non farvi valutare i rischi di scelte che potrebbero rivelarsi poi azzardate e non uniformi all’autenticità che il vostro pianeta vi chiede. Spesso il ribelle che c’è in voi e l’inadeguatezza ad ogni forma di autorità potrebbe con la quadratura di Saturno candidarvi di più a negare l’evidenza e a farvi commettere passi falsi,solo per partito preso. L’energia mercuriale che emanate sarà sotto pressione e la mente a cui non concedete mai riposo sarà affaticata.Dunque bisogna rilassarsi,concedersi il lusso del riposo e attendere le risposte cercate che verranno bella seconda parte dell’anno apparentemente più faticosa fisicamente ma senza ombra di dubbio più costruttiva. È un anno invece ricco di soddisfazioni dal punto di vista affettivo-relazionale:caro amico dell’Acquario questo è il momento di rinunciare alla “silente” freddezza a favore di incontri specialissimi che chiedono forti moti del cuore. Anche a voi Giove in cancro porta nuove visioni..sta a voi lasciarvi andare. Diciamo che è un anno tutto da sperimentare ,l’importante è non mollare i vostri sogni che Nettuno dai pesci sosterrà quando tutto sembrerà non dare risultati.

foglia-pesciPESCI(20/2-20/3) Finalmente ci siamo!Dopo tanti anni di frustrazione sembra che questo anno possa trovarvi più sereni ,più forti,più decisionali. Il trigono di Saturno scorpione vi dona maggiore stabilità e con Giove,in cancro da fine giugno e Nettuno ,signore indiscusso, in pesci ,non vi resta che godere di questo momento magico. Dovete di certo impegnarvi,almeno nei primi sei mesi,ma con un compleanno che vede Sole,Venere ,Mercurio,Marte,Chirone e Nettuno nel vostro segno, non sentirete la fatica.Fantastici i giorni e le notti dell’11 e 12 marzo,perchè avrete dalla vostra anche l’amata Luna. Approfittatene per esprimere un vostro desiderio nascosto.L’estate con i forti valori in cancro vi troverà completamente immersi nelle vostre oceaniche profondità:approfittatene per fare vacanze al mare se potete. Entrare in contatto con il vostro elemento servirà per rigenerarvi a livello psico-fisico. Se non potete visto i tempi imposti dal grigio dovere Saturniano,approfittate appena possibile per scappare dalla città.Anche l’Autunno vi trova in grande forma,avrete la possibilità di vedere concretamente realizzati tutti gli sforzi dell’anno:Mercurio in transito ad ottobre in scorpione in sintonia con saturno,porterà grandi soddisfazioni.Lo stesso vale per la Venere e l’Amore,sempre al centro della vostra vita,ma che questo 2013 più che in altre occasioni vi chiede di assumervi importanti responsabilità anche in campo affettivo. La storica fuga a cui ci avete abituato non è consentita.Da Novembre con Venere in capricorno fino a marzo dovrete tentare di portare a termine progetti concreti anche in campo affettivo.

Nunzy Conti,Astrologa Umanista

BUON ANNO A TUTTI VOI dal

GRUPPO ASTRI E CONTRASTI

I gif dei segni zodiacali sono di leiweb.it

Siamo compatibili? Guardiamo la Luna

La luna come elemento significante della relazione

direttamente da CONVIVIO ASTROLOGICO

oroscopo-gift

A cura di Angelo Lo Presti

Il tema trattato in questo articolo è l’interpretazione della Luna in un tema natale nell’ambito delle nostre relazioni affettive. I contenuti dell’articolo sono una sintesi di una lezione tenuta dal noto astrologo Howard Sasportas nell’ambito di un seminario, tenuto a Zurigo nel giugno 1990 dallo stesso Sasportas e da Liz Greene, avente come tema generale l’interpretazione dei pianeti personali nel tema natale pubblicati in due volumi, a cui si rimanda chi desidera approfondire l’argomento .

Innanzitutto Sasportas invita chi è interessato ad esaminare quale tipo di partner e di relazione incontrerà nella sua vita, a non guardare solamente la posizione di Venere per segno e per casa ma anche la posizione della Luna, che ci dice quale tipo di amore attireremo nella nostra vita, sia che siamo uomini o donne. La Luna indica infatti ciò che ci accade quando entriamo in rapporto intimo con qualcuno e in generale influenza direttamente tutto ciò che ha a che fare con le questioni di fusione ed intimità nella nostra vita.
La ragione per cui la Luna è uno dei significatori principali della relazione risiede nel fatto che rappresenta simbolicamente la madre, e valutare la sua posizione in un tema natale fornisce indicazioni sul tipo di relazione che si è instaurata tra madre e figlio. Oltre ad essere la figura che presumibilmente ci ha amato, nutrito e curato, la madre è anche la persona con cui abbiamo instaurato la nostra prima relazione importante. E’ anche il primo grande amore della nostra vita. Esaminare la Luna nel tema natale è quindi uno strumento per studiare come è andata questa prima grande storia d’amore. Uno studio non fine a se stesso perché questa prima relazione avrà una innegabile influenza sulle nostre relazioni intime ed affettive da adulti.
Noi non ricordiamo a livello cosciente quello che è successo tra noi e nostra madre attorno al primo anno della nostra vita, ma in realtà non lo dimentichiamo mai. Il nostro passato, particolarmente la nostra infanzia, con tutte le sue speranze, paure ed aspettative, le sue gioie ed i suoi timori, è immagazzinata e registrata nella memoria e indicata nel tema natale sia esaminando la posizione natale della Luna sia esaminando le prime progressioni e i primi transiti che hanno coinvolto la Luna. In altre parole il tema natale mostra il “bambino interiore del passato” in ognuno di noi. Indipendentemente dal nostro grado di maturazione, dal nostro grado di cultura, abbiamo ancora dentro di noi un bambino che può saltare fuori in qualsiasi momento. Le relazioni che si vivono da adulti hanno un modo di portare alla superficie le emozioni più profonde che derivano dai primi legami dell’infanzia. Quello che è accaduto tra noi e nostra madre imposta uno schema, un modello, un pacchetto di aspettative interne che formano ed influenzano quello che incontriamo e sperimentiamo nelle nostre successive unioni intime.
Attorno al primo anno di vita la madre o una sua figura sostitutiva è molto importante. La figura di un partner con cui instaurare una relazione affettiva è la condizione preliminare per uno sviluppo sano. Il legame madre-figlio è quello che per primo ci insegna che cosa è l’amore e ci insegna se siamo degni di essere amati oppure no.

GLI ASPETTI DELLA LUNA

Se la Luna presenta lesioni significa che la nostra prima storia d’amore, quella con nostra madre, ha avuto dei problemi. Probabilmente non si è riusciti a sviluppare una certa fiducia nella vita o in noi stessi, il che può portare a paure e paranoie nell’ambito delle relazioni, a sentimenti di ansia e a una profonda incertezza nelle relazioni intime.

Ci si sente defraudati da quello che dovrebbe essere un diritto: di essere amati e di avere una madre che ci ama. Non avere ottenuto queste cose crea danni a livello psicologico, ci lascia con un senso di sfiducia nella vita e di scarsa autostima.
Se invece la Luna riceve aspetti armoniosi, significa che la relazione con la propria madre è stata positiva, ci si è sentiti curati, capiti, i bisogni sono stati soddisfatti e si è formato un senso di sicurezza. Nella mente si è formata una immagine di intimità positiva che lavorerà nella fase da adulti.
Sasportas propone a chi ha la Luna lesa e vuole risolvere questa ferita iniziale di venire a contatto con il “bambino interiore del passato” che vive ancora dentro di noi. E’ importante formare un rapporto con lui, diventargli amico, riconoscere i suoi bisogni e i suoi umori. In questo modo possiamo iniziare a guarirlo o a far pace con le ferite e le paure passate.
Molti di noi ancora rimpiangono la perdita dello stato beato di unità condiviso con la propria madre. Molti di noi ancora si affliggono per le cure materne ideali che non hanno mai sperimentato. Se non ci affliggessimo e lasciassimo andare il passato, non saremo costretti in quello stato di continua ricerca delle cure materne ideali perdute nei compagni che incontriamo nella vita – ricerca che è destinata a fallire, indipendentemente dal fatto che qualcuno ci ami o ci adori, perché nessuno può soddisfare le nostre aspettative impossibili…
Nell’immagine viene mostrata graficamente la fase della uscita dall’utero materno che a livello psicologico viene completata a circa sei mesi dopo la nascita. Nei primi sei mesi infatti, la nostra identità è ancora completamente fusa con quella della madre. La Madre è il grande uovo, e la nostra identità è l’uovo piccolo all’interno di quello grande. Verso i sei mesi di vita l’uovo più piccolo inizia a separarsi da quello più grande, e dopo la separazione l’uovo piccolo e quello grande possono finalmente relazionare l’uno con l’altro.
Quindi nei primi mesi di vita non si ha una reale relazione con una madre specifica e personale; piuttosto si è fusi con la Grande Madre, qualcuno che per il bambino rappresenta il Mondo. Ma verso i sei mesi, gradualmente inizia la differenziazione in un Io che non è quello della madre. Una volta che l’identità del bambino non è più immersa nella Grande Madre, il bambino acquisisce una madre specifica, personale o circostanziale con la quale si relaziona. Inizia a riconoscersi come persona separata e perciò è obbligato a riconoscere lo stato di separazione da lei. E’ solo da quel momento che il bambino inizia ad avere una relazione con lei: se il bambino e la madre sono la stessa cosa non c’è relazione perché manca la dualità.
Quando il bambino si separa dalla madre e la percepisce come persona distinta e separata, le prime conseguenze sono terrore, paura, spavento. Dove è presente l’alterità, è presente anche la paura. Se la madre non è me, cosa succede se non le piaccio, se non comprende i miei bisogni, se decide di andarsene e abbandonarmi?

La parola chiave dei primi anni è sopravvivenza. Noi nasciamo incompleti, veniamo espulsi dall’utero senza certezze per cui abbiamo bisogno di sapere che nostra madre sta dalla nostra parte per sopravvivere. Secondo molte scuole di pensiero psicologiche, nella fase di differenziazione della nostra identità da quella di nostra madre, cerchiamo di alleviare la conseguente paura cercando di farla innamorare di noi, corteggiandola per conquistare il suo amore, la sua lealtà e le sue attenzioni speciali. Se ci ama, ci consente di rimanere vivi e di stare bene. Per questo si parla della prima storia d’amore, perché si cerca di conquistarla nella stessa maniera in cui cerchiamo di conquistare la persona con cui abbiamo il nostro primo appuntamento, una persona di cui siamo innamorati e con cui immaginiamo di poter essere felici in un futuro.
E’ significativo il fatto che questo passaggio avvenga verso i primi sei mesi cioè quando c’è la prima opposizione del Sole di transito al Sole di nascita: per la prima volta i due Sé separati si incontrano. Se consideriamo il Sole come simbolo dello sviluppo dell’ego, il fatto che formi una opposizione (un aspetto a lungo associato alla relazione) indica che l’ego emergente si trova faccia a faccia con un “altro da sé”, con un altro ego. Naturalmente, la differenziazione dell’identità del bambino da quella della propria madre non avviene dall’oggi al domani; è un processo graduale e di solito si completa in tre anni. Spesso un grande aiuto viene fornito dall’ingresso in scena di un’altra figura, il padre, che ha la funzione di allontanare il bambino dalla madre.

Per avere una visione globale di come è andata la nostra prima storia d’amore, cioè quella con nostra madre, Sasportas suggerisce di esaminare gli aspetti, i transiti e le progressioni che hanno coinvolto la Luna dai sei mesi fino ai tre anni di vita.
Gli aspetti più parlanti sono quelli dissonanti (quadrature e opposizioni) e le congiunzioni.

Aspetti Luna Mercurio

Chi nasce con un aspetto dissonante tra Luna e Mercurio ha dovuto affrontare problemi di comprensione. La Luna riguarda il bisogno di essere contenuti, nutriti e amati, Mercurio rappresenta tutto ciò che a che fare con la comunicazione. Ne consegue che un aspetto dissonante tra i due porta ad una difficoltà nella comprensione reciproca. Non c’è mai corrispondenza tra quello che offre la madre e quello che richiede il bambino. Ciò porta il bambino a sentirsi stupido perché ha la sensazione di non riuscire mai a comunicare i propri bisogni alla madre. In seguito, nella vita da adulti, ciò si manifesta come insicurezza nella propria capacità di comunicare e pone dei dubbi sulla propria intelligenza. La prima conseguenza nelle future relazioni è quella di non sentirsi mai capiti dal partner, dalla incapacità di riuscire ad esprimere i propri bisogni e i propri sentimenti.

Aspetti Luna Venere

Nel caso di aspetti dissonanti Luna Venere abbiamo che il bisogno di sicurezze, di essere contenuti (Luna), è in contrasto con ciò che si trova attraente e bello (Venere). Questo conflitto si ritroverà da adulti, per esempio, in relazioni in cui il partner offre sicurezze ma non soddisfa i nostri bisogni erotici oppure, al contrario, si può essere attratte da persone che piacciono fisicamente ma che non offrono poi le sicurezze di cui si ha bisogno.
Avere questi due pianeti in aspetto dissonante significa quindi che c’è una tensione o una probabile incompatibilità tra ciò che questi due pianeti rappresentano a livello archetipico. Si può verificare il caso in cui nostra madre non ci piace ma anche il contrario. In altre parole ci troviamo di fronte ad un mix tra principio materno e principio erotico sessuale. L’intenzione conscia della madre è quella di soddisfare i bisogni fondamentali di sopravvivenza del bambino attraverso il nutrimento, ma il bambino percepisce il tutto a livello sessuale. E’ probabile che la madre non riesca a soddisfare i propri bisogni venusiani attraverso il proprio compagno e inconsciamente si rivolge al proprio bambino per quel tipo di piacere. Si parla in questo caso di “madre seduttiva”. Questo può creare al figlio maschio qualche problema nella vita futura per via del tabù che “non si può fare sesso con la propria madre”. Così lui comincerà ad avere relazioni intime con le donne ma se queste diventano troppo materne nei suoi confronti sentirà come strano il fatto di fare l’amore con loro.
Gli aspetti Venere Luna possono dare problemi leggermente differenti nel tema natale di una bambina. La madre può essere vista come chi ha il monopolio della bellezza, dello stile, del gusto, facendo pertanto sentire la bambina inadeguata al confronto. Si può sviluppare un certo tipo di competizione: “Specchio, specchio delle mie brame chi è la più bella del reame?”… Questa sensazione di non essere bella quanto la madre può rimanere nella figlia per tutta la vita, e si manifesta attraverso la continua rivalità con le altre donne.
In alcuni casi il bambino può percepire di non essere quello che la madre vorrebbe o apprezzerebbe. I problemi Luna Venere possono essere visti anche come tensione o incompatibilità tra due volti differenti del principio femminile, tra quello materno e quello erotico. Alcune donne con questo aspetto sperimentano un conflitto tra questi due aspetti del femminile nella vita adulta. Può succedere che si allineano con il loro lato materno mettendo da parte il loro lato venusiano non preoccupandosi più di essere attraenti, oppure sono tipi “puella”, felici di avere flirt ma incerte per quello che riguarda il matrimonio o la maternità.
Gli uomini che hanno un aspetto dissonante tra Luna e Venere dividono l’immagine dell’anima in quella della “prostituta” e quella della “madonna”. Se le lasciassero vivere insieme per un attimo, la partner verrebbe vista come la madre e questo darebbe origine a problemi sessuali; alcuni uomini cercano di risolvere questa tensione cercando di avere una relazione esterna per soddisfare i bisogni venusiani.

Aspetti Luna Marte

Con aspetti dissonanti tra questi due pianeti c’è sempre una lotta tra l’affermazione di due volontà. La madre viene percepita come intrusiva, autoritaria e prepotente. Il bambino desidera avventurarsi nel mondo circostante ed esplorarlo ma la madre si intromette in questa avventura. Il bambino inizia ad agire il suo Marte ed ad affermare la sua indipendenza, ma sua madre cercherà di intromettersi dicendogli cosa deve fare e come deve farlo. La conseguenza è che nella vita adulta vivrà esperienze di relazioni analoghe, in cui si riproporrà lo stesso tema, il senso di invasione e di mancanza di spazio sufficiente per sé.
Un aspetto difficile tra Luna e Marte rappresenta un conflitto interiore, un dilemma interno tra la parte che desidera essere avventurosa e indipendente e quella che desidera intimità, sicurezza e tranquillità. L’ego, però, odia l’ambivalenza, così può succedere che ci si identifichi con la parte Marte e si proietti la Luna o viceversa, vale a dire l’altro viene percepito come qualcuno che cerca di attaccarsi a noi o che ci tiene distanti.
Questo meccanismo si presenta anche con la congiunzione in cui però è importante esaminare gli aspetti collaterali. Per esempio avere una Luna congiunta a Marte trigono a Venere porterà meno problemi rispetto ad una Luna congiunta a Marte quadrato a Venere. Nondimeno la congiunzione dei questi due pianeti inevitabilmente associa l’immagine di madre al Dio della Guerra. Si avrà una visione di madre forte, potente e anche arrabbiata. Può darsi che lei non mostri questa rabbia, questa frustrazione o questa energia; può darsi che permanga in un continuo stato di ebollizione, che nasconda correnti sotterranee, che tuttavia ci sono.
Inizialmente la figura materna rappresenta il mondo intero, perciò quello che passerà al bambino è una indicazione piuttosto chiara di come successivamente il bambino vedrà il mondo e di come si relazionerà con esso. Se con nostra madre ci siamo sentiti sicuri, allora sentiremo sicuro anche il mondo; se avremo sentito nostra madre instabile o inaffidabile come contenitore, noi sentiremo il mondo come pericoloso. Chi avrà dovuto combattere con la propria madre per stabilire un proprio spazio e una certa indipendenza, si troverà continuamente in situazioni in cui dovrà lottare con amici e partner per avere più libertà e guadagnarsi spazi maggiori.

Aspetti Luna Giove

Con aspetti dissonanti, il rapporto madre-figlio può risentire di sbalzi di umore notevoli, spesso piuttosto drammatici, che vanno da momenti di amore e felicità a momenti di dolore e disperazione, da giorni in cui tutto è meraviglioso a giorni in cui tutto è terribile. Il bambino ama la propria madre e pensa che lei sia la cosa più grande su questa terra e poi, per un motivo qualsiasi, la situazione si rovescia e si sente tradito e deluso. Questo perché la Luna è associata alle emozioni e ai sentimenti mentre Giove è un pianeta associato all’espansività, alla tendenza allo strafare e andare all’estremo.
Avere un aspetto Luna Giove può anche significare che la madre ha avuto un conflitto tra il suo lato materno e il desiderio di uscire nel mondo per fare qualcosa di più avventuroso ed eccitante. Può essere letteralmente una straniera o viaggiare molto, o avere una inclinazione per la religione, la filosofia o gli sport, qualsiasi cosa che porti ad una espansione. Per cui l’immagine di chi si ama sarà legata alle qualità di Giove. Un uomo può cercare una partner che in qualche modo incarni Giove, che sia eccitante, che ispiri e che sia avventurosa. Questa immagine può durare a lungo finché non si scontra con la parte che vuole una donna come compagna più stabile e posata.

Aspetti Luna Saturno

Nel caso di aspetti difficili Luna Saturno spesso la madre non riesce a soddisfare i bisogni del bambino. In alcuni casi può essere una madre che ce la mette tutta per farlo ma lo fa in modo così nervoso da trasmettergli alla fine il suo senso di insicurezza e i suoi dubbi. Spesso sono madri gravate da altre responsabilità o che invece di corrispondere direttamente alle richieste emotive e fisiologiche del bambino si affidano a qualche libro che sforna tabelle di marcia assolutamente non coincidenti con i tempi del bambino. Ciò porta continua frustrazione, un senso di insicurezza ed un senso di colpa al bambino tanto che comincia a pensare “Lei non mi dà ciò di cui ho bisogno perché sono cattivo e indegno di essere amato”. Questo viene chiamato introiettare la “madre cattiva” o identificarsi con un “petto sterile”.
Le prime impressioni feriscono profondamente, per cui all’interno di una relazione si sarà destinati a portare gli stessi sentimenti provati nell’infanzia, il pensiero di essere cattivi e indegni di amore. Coloro che hanno la Luna in aspetto dissonante con Saturno spesso mancano di fiducia in se stessi e sono convinti che gli altri non riusciranno mai a soddisfare i loro bisogni. Instaurano affetti suscettibili e nervosi; trovano che sia difficile rilassarsi quando vivono una relazione, e le loro ansietà e le loro insicurezze possono alla fine determinare la fuga dell’altra persona. In questo modo, riescono a convertire le loro peggiori paure e aspettative nel compimento di una profezia annunciata da loro stessi. O (secondo la dottrina della coazione a ripetere) finiscono per incontrare solo quelle persone che, per la loro natura, non sono in grado di dare amore o di venire incontro ai loro particolari bisogni. Possono esserci persone attorno a loro che li desiderano veramente e che vorrebbero farli felici, ma sono quelli che loro non considerano affatto. Sono attirate invece da persone difficili che non sono in grado di rispondere ai loro bisogni come loro vorrebbero, come se qualche parte della loro psiche cercasse ancora di convertire la madre cattiva in una buona.
Con gli aspetti Luna Saturno si possono avere persone che non si sentono a posto neanche per il fatto di avere bisogni e desideri. Diventa più semplice smettere di desiderare piuttosto che affrontare il dolore di non vedere soddisfatti i propri desideri. Aver desiderato una madre in un certo modo ed essere stati ripetutamente delusi porta come conseguenza alla convinzione che amare e desiderare fa troppo male. Il distacco emotivo diventa una strategia o un meccanismo di difesa contro il dolore dei bisogni non soddisfatti – è meglio non riconoscerli e non mostrare i propri desideri perché fa troppo male quando non vengono esauditi. Così si eliminano i propri desideri, si negano i propri sentimenti acquisendo una apparente autosufficienza. Una roccia non sente dolore: all’apparenza ci si mostra duri e forti, ma sotto c’è qualcuno che sta male, che è pieno di paure e che non si sente degno di amore.
La compensazione qui può giocare un ruolo: iper-produttività per convincere il mondo del proprio valore. Ma sotto questo tipo di comportamento compensativo giace una compulsione o un complesso. L’iper-produttività e “il fare” cose di valore diventano il mezzo per sentirsi degni di amore. Occorre sempre dimostrare all’esterno di valere, non concedendosi in questo modo mai di rilassarsi. Per sentirsi di valore e acquisire sicurezza, si coltiva la responsabilità, il successo che deve essere conquistato solo in un modo saturnino, per rimediare al proprio profondo senso di inadeguatezza. Per chi ha Luna Saturno è particolarmente importante affliggersi per la madre ideale che non ha mai avuto, lavorare attraverso la sofferenza, il senso di colpa, la rabbia prodotta quando il legame con la madre è fallito, o è stato troppo debole o inconsistente.

Aspetti Luna Urano

Considerando sempre un aspetto dissonante tra questi due pianeti, la Madre può essere percepita come un contenitore instabile e precario; può essere presente fisicamente ma per qualche ragione con lei non ci si sente sicuri. C’è qualcosa nel bambino che la percepisce come persona irrequieta e che lo può abbandonare da un momento all’altro. Anche quando lo nutre, il bambino ha la sensazione che sia assente, che la sua mente sia da un’altra parte, che stia pensando ad altre cose che le piacerebbe fare, che stia contemplando teorie astratte piuttosto che stare lì completamente a sua disposizione. Quello che il bambino percepisce è che la propria sicurezza può essere distrutta in qualsiasi momento.
Simili apprensioni e aspettative rimangano consciamente o inconsciamente anche nella vita da adulto in cui si mantiene la fastidiosa sensazione che tutto possa cambiare o finire da un momento all’altro. Visto che il bambino non ha avuto esperienza di un contenitore solido e stabile, a sua volta non saprà esserlo e nella coppia che andrà a formare rappresenterà quello irrequieto, quello che facilmente si annoia o si distrae. Apparentemente cresce come un tipo di persona totalmente autonoma e autosufficiente, quando in realtà la sua autosufficienza è una difesa o una corazza che nasconde quel bambino spaventato che vive al di sotto, un bambino che ha paura di fidarsi e di contare sull’amore degli altri.
Nella carta natale di un uomo può indicare un’attrazione quasi compulsiva per le donne indipendenti o di natura uraniana. Nella carta natale di una donna, questi aspetti indicano un conflitto tra una parte a cui non interessa affatto la maternità e una parte che vuole condurre una vita matrimoniale convenzionale. Chiunque abbia questi aspetti, può avere conflitti interni tra la parte che vuole un tipo di partner che offre sicurezza ed una dimore stabile, e la parte attratta da persone che mostrano un alto grado di autonomia e indipendenza. Poiché questi due pianeti rappresentano principi o archetipi molto differenti, gli aspetti difficili tra di loro producono spesso un dilemma del tipo “intimità / libertà”. La Luna desidera ardentemente situazioni di intimità ma a Urano piace avere spazio e libertà. Chi ha aspetti tra la Luna e Urano deve dar spazio nella propria vita ad entrambi questi poli. Se ci si identifica solamente con il bisogno di intimità, si negherà il bisogno di maggiore autonomia e individualità.
Può succedere che il partner agisca quello che l’altro sopprime in se stesso. L’aderenza o la convenzionalità di uno può spingere l’altro a cercare qualcuno di più eccitante, qualcuno che conduca una vita più libera e più espansiva. La persona che vive il polo Luna si identifica con i bisogni di intimità e l’altra persona diventa quella che vive i bisogni dell’Urano negato. Questa situazione non soddisfa mai nessuno dei due partner e non fa durare a lungo le relazioni.
La cosa migliore da fare è accettare sia il desiderio di intimità sia il desiderio di libertà e lavorare in qualche modo per dare spazio ad entrambi questi bisogni nella vita e nelle relazioni.

Aspetti Luna Nettuno

L’aspetto Luna Nettuno suggerisce il fatto che la madre, in qualche misura, mancava di confini. Forse la sua personalità non si era ancora formata sufficientemente, e può avere avuto il bisogno di fondersi emozionalmente con tutto quello che le stava attorno. La dimensione più creativa di questa “porosità” è la sua naturale empatia ed immaginazione. Il lato difficile di tutto ciò è che Luna-Nettuno può rappresentare una madre che non sapeva sopportare la solitudine e che può avere permesso di farsi vittimizzare per la paura di diventare un’entità indipendente.
Tutti i temi archetipici di sacrificio, sofferenza ed impotenza possono permeare l’immagine della madre perché Nettuno è quella parte di noi che vaga nella vita alla ricerca di una redenzione. E’ il nostro desiderio di ritorno nell’Eden, di lavare la colpa di una esistenza separata. Per cui una madre nettuniana può guardare al suo bambino per cercare una redenzione, ed il bambino assume il ruolo di redentore, mentre la madre può rappresentare il vero bambino emotivo. Talvolta tra la madre ed il bambino c’è uno stato di fusione profondamente inconscio, avvolti da una immagine di vittimizzazione e redenzione. Inoltre la madre nel suo ardente desiderio di unità emotiva può finire per “vampirizzare” virtualmente il figlio e inconsciamente minare, attraverso sensi di colpa, i suoi nascenti sforzi di auto espressione.
Spesso la madre reclama il figlio per sé ed esclude il padre, come se il bambino fosse un essere divino concepito immacolatamente per il solo scopo di portare la redenzione a lei. Stabilire una relazione con il padre (Sole) significa rompere l’identificazione con l’archetipo del redentore, cosa difficile da conseguire quando si è un comune mortale. L’esperienza del primo amore con Luna-Nettuno è quindi uno stato di fusione paradisiaca tra madre e figlio, che dà profonda assuefazione e senso di soffocamento allo stesso tempo.
Con aspetti Luna-Nettuno il bambino può venire fatto sentire in colpa se si vuole separare dalla madre. E’ come se la madre chiedesse al bambino di sacrificare se stesso e i propri bisogni per il suo bene. Può anche capitare che il bisogno da parte del bambino di rimanere in uno stato di fusione con la propria madre prevalga sulla spinta naturale a crescere attraverso la conquista di una maggiore indipendenza da lei e di una autodefinizione distinta dalla sua. Si può formare uno schema mentale che porti, nella vita da adulto, ad essere ancora alla ricerca di quella specie di fusione divina con la persona amata, oppure a cambiare forma per guadagnarsi l’amore adattandosi a quello che si pensa che le altre persone vorrebbero che si fosse. Inevitabilmente questo processo porta alla perdita di se stessi, il che in qualche misura rende pieni di risentimento e di rabbia nei confronti degli altri.
Con Luna-Nettuno generalmente c’è un problema di confini. Piuttosto che cercare di cambiare la natura dell’aspetto (cosa per altro impossibile), è forse più utile riconoscere il lato positivo – l’empatia e la capacità di entrare dentro i sentimenti delle altre persone – e lavorare per sviluppare meglio i confini nei piccoli atti della vita quotidiana. Altrimenti, la caratteristica più sgradevole di questo aspetto è la sua inclinazione ai ricatti emotivi: “Ho fatto tanti sacrifici per te e ho rinunciato alle mia vita indipendente. Ora tu mi devi almeno la tua anima”. Questo talvolta è il messaggio non detto e inconscio da parte della madre che si tende a ripetere quando si diventa adulti.
Nettuno ha una congenita avversione nei confronti dei confini della vita ordinaria – casa sesta Vergine. Talvolta, qualcosa di così semplice come “No, non ci voglio andare a quella festa, ma sono molto felice che tu ci vada da solo” è incredibilmente difficile per un nettuniano. Non c’è mai un “io”, c’è solo un “noi”. Ma annullarsi per il bene della fusione tende a generare un considerevole risentimento interno, perché anche se si ha una congiunzione Luna Nettuno esatta, si hanno anche altri otto pianeti più Chirone che non hanno alcuna intenzione di fondersi. Il Sole e Marte, in particolare, cominciano a emettere fumi sulfurei, di solito inconsci ma piuttosto evidenti e noti come “atmosfera”. Così è necessario crearsi alcuni confini senza cercare di trasformarsi in una tripla Vergine. Imparare a dire qualche volta di no è di grande aiuto. Si scopre che poi l’altro mica muore…

Aspetti Luna Plutone

Con gli aspetti Luna-Plutone, si incontra Plutone attraverso la propria madre, il che può manifestarsi attraverso una certa varietà di scenari. Istintivamente qualcosa nel bambino coglie nella madre i sentimenti più oscuri e più nascosti, le frustrazioni, il senso di distruttività e la rabbia che cova dentro. Da lei si sente anche minacciato come se chi lo ama avesse anche il potere di distruggerlo, di ucciderlo o di abbandonarlo. Nella vita adulta attira inconsciamente relazioni che ripropongono lo stesso schema, sempre per il fatto che il modello che rappresenta l’amore e l’unione intima è lo stesso che si è formato in base all’esperienza con la propria madre. Attorno a lui, da adulto, graviteranno compagni con forti bisogni distruttivi, che lui non farà altro che innescare. Si formerà (consciamente o inconsciamente) la convinzione che l’amore porterà alla rovina. Non ci si può mai rilassare in una relazione quando ci si aspetta di essere abbandonati e traditi da un momento all’altro! La paura che ciò accada fa diventare contorti, estremamente controllanti e manipolatori.
Qualche volta è vero il contrario; si ha paura di essere quelli che prima o poi finiscono per distruggere ciò che si ama, così come nell’infanzia, quando i propri desideri venivano frustrati si finiva per desiderare di uccidere la propria madre. E’ ovvio che non ci si sente a proprio agio con tali sentimenti, perché se noi dovessimo mettere in pratica questi impulsi, potremmo distruggere le stesse persone che amiamo, potremmo spazzare via persone per assicurarci la nostra sopravvivenza. Chi ha Luna Plutone deve fare i conti con la tensione intrinseca a tale ambivalenza. Amore e odio vanno a braccetto in una relazione intima. Più si ama qualcuno, più la propria felicità e realizzazione dipendono da lui. Perciò, se l’altro ti delude, il rischio è di incamerare rabbia e di prendersela per il semplice fatto che esercita un potere molto forte su di noi.
Nella maggior parte dei casi, le persone che hanno Luna Plutone sono piuttosto profonde, amano i rapporti intensi, hanno il senso del dramma e dell’intrigo nelle relazioni, indipendentemente da quanto essi neghino con decisione che ciò sia vero. Inconsciamente loro associano l’intimità con la trasformazione, come se le relazioni dovessero essere catalizzatori attraverso cui ognuno venga abbattuto e ricostruito. L’intensità dell’emozione o l’emozione compulsiva ha inevitabilmente un effetto che serve a trasformare, perché il suo impeto brucerà attraverso regole consce e accordi fatti tra due persone, e inevitabilmente ne conseguirà una sofferenza.
La parola che Liz Greene tende più spesso ad associare a Plutone è passione, e passione può coprire l’intero intervallo dall’odio appassionato all’amore e desiderio fino al sentimento erotico. Questa parola ha una radice latina che significa “soffrire” – da cui la Passione di Cristo. Gli aspetti Luna Plutone ci parlano della passione della madre. Madre che in qualche modo ha imparato a comportarsi in modo da proteggere se stessa, vivendo all’interno una specie di vulcano sotto pressione. Questa continua combustione senza fiamma delle emozioni all’interno della madre può alimentare rabbia e gelosia ed un inconscio desiderio di uccidere il bambino che potrebbe essere, per il solo fatto che esiste, responsabile delle frustrazioni dei sogni della sua vita, oppure potrebbe riflettere un ossessiva sebbene inconscia attrazione sessuale nei confronti del figlio, se l’oggetto reale – il marito – viene lasciato oppure è inaccessibile.
Nella vita adulta si andrà incontro a persone complesse, profonde o piene di passione, persone con cui ci si lega per avere una relazione intensa e complicata.

Aspetti Sole Luna

Esprimere e vivere il proprio Sole è il fattore più importante per la propria autorealizzazione e non dovrebbe essere fatto a spese della Luna. Dobbiamo essere il nostro Sole ed allo stesso tempo riconoscere la nostra Luna. Quando ci separiamo dal corpo di nostra madre e iniziamo a formare una nostra propria identità, non abbandoniamo totalmente quello che la nostra Luna rappresenta. Non dobbiamo negare l’eredità ricevuta da nostra madre o da chi si è preso cura di noi. Non dovremmo mai negare il nostro passato. Ciò di cui si sta parlando è la differenza tra differenziazione e dissociazione. Noi dobbiamo espandere la nostra identità e allo stesso tempo includere quello che c’è stato prima, non eliminarlo.
Storicamente e mitologicamente parlando, quando l’umanità è emersa dalla sua fusione con la Natura e la Grande Madre, le persone sono diventate più solari – vale a dire più consce di se stesse, come entità separate dal resto dell’esistente. Questo processo ha permesso lo sviluppo della mente, della ragione e dell’intelletto, ha portato al notevole progresso tecnologico della nostra civiltà e ad una buona padronanza sulla natura. Tuttavia appare sempre più evidente che stiamo andando troppo lontano, che siamo diventati troppo razionali e tecnici a spese del cuore e dell’istinto. In altre parole, più che una mitica differenziazione dalla Grande Madre c’è stata una grande dissociazione. Dissociarsi dal passato significa negare che sia esistito o che faccia parte di noi. Differenziarsi da qualcosa significa invece che lo riconosciamo ancora e lo includiamo, anche se ci siamo mossi oltre.
La stessa analisi si applica sul Sole e sulla Luna della carta natale. La Luna rappresenta come agiamo di istinto e come reagiamo alle situazioni o agli ambienti in cui ci troviamo. Il Sole invece ha più a che fare con l’autodeterminazione e la volontà, la capacità di scegliere di agire in un certo modo piuttosto che reagire nella maniera istintiva della Luna. Ci si può rendere conto di quanto la vita inizia ad essere complicata se capita di nascere con il Sole e la Luna in aspetto dissonante tra di loro.

Esempi di aspetti Sole Luna – Aquario e Scorpione

Facciamo un esempio ovvio: Sole in Aquario quadrato alla Luna in Scorpione.
La risposta istintiva di una Luna in Scorpione è quella di provare emozioni forti nella maggior parte delle situazioni. Chi ha Luna in Scorpione quadrata ad un Sole in Aquario deve coltivare qualcosa, ha qualche lavoro da fare su se stesso. Avere un Sole in Aquario significa avere bisogno di essere più oggettivi, di starsene al di fuori, di vedere le cose da una prospettiva più ampia piuttosto che rispondere in maniera emotiva. All’interno è in atto una guerra. Si è qui per realizzare e sviluppare qualità aquariane, per raggiungere un senso di sé più compiuto, e tuttavia le risposte innate sono scorpioniche.
A chi ha questa combinazione Sasportas consiglia questo: “E’ importante riconoscere, accettare e vivere le emozioni e i sentimenti forti piuttosto che negarli o condannarli, ma in nome della crescita e dell’individuazione si ha il bisogno di andare oltre. Il Sole aquariano chiede di lavorare per sviluppare la capacità di vedere le situazioni in maniera più distaccata e altrettanto oggettiva”. Denigrare una parte di se stessi non è mai salutare, specialmente la Luna, così vitale per la salute, per le relazioni e per il benessere emotivo.
Per completare l’argomento consideriamo la posizione inversa, Sole in Scorpione e la Luna in Aquario. Questa è un’altra storia. Con una Luna natale in Aquario, la risposta è oggettiva, le emozioni passano al vaglio della mente razionale e dell’intelletto: questo è il modo naturale di reagire di una Luna in Aquario. Nel caso di una persona nata con il Sole in Scorpione significa che la crescita e l’aumento di consapevolezza implica un riconoscimento ed una esposizione maggiore perché il Sole in Scorpione chiede anche di imparare a gestire, cioè a controllare e a dirigere, e non a reprimere, le emozioni intense. Nondimeno, la crescita e la formazione del sé richiedono di andare oltre la razionalità e l’oggettività, e permettere che venga alla luce il lato più sensibile, come richiede un Sole in un segno d’Acqua.

Aspetti Sole Luna nell’asse Ariete Bilancia

In generale, una Luna in Bilancia ha una inclinazione naturale al compromesso, all’armonia e all’equilibrio, sebbene non direi che tutte le persone con questa posizione siano dolci o affascinanti portatori di pace. Ma se il Sole si trova in Ariete e la Luna si oppone in Bilancia, queste persone hanno bisogno di imparare che è giusto affermare se stessi, ciò che vogliono e in cui credono, anche se questo significa causare rotture oppure far torto a qualcuno.
Immaginate il contrario, un Sole in Bilancia opposto alla Luna in Ariete. La maggior parte delle persone con Luna in Ariete sono propense ad affermare i propri bisogni e i propri sentimenti, tuttavia se hanno il Sole in Bilancia significa che sono qui per sviluppare una maggiore capacità di giungere al compromesso e di trovare un equilibrio tra i loro desideri, le loro convinzioni e quelle di tutte le persone che vivono accanto a loro.
Il semisestile e il quinconce tra il Sole e la Luna sono particolarmente interessanti e stimolanti perché chiedono di mettere insieme stili archetipici dell’essere che sono per loro natura molto diversi; quando troviamo questi angoli tra pianeti chiave come il Sole e la Luna, sottolineano una collisione tra due segni che sono incompatibili non solo per elemento ma anche per quadruplicità, qualcosa che non si ha con un quadrato o una opposizione. Un Sole Ariete ha bisogni completamente diversi da una Luna Toro; un Sole Toro può non sentirsi a suo agio con gli impulsi di una Luna Sagittario.
I trigoni e i sestili puri del Sole con la Luna (uso il termine puro per indicare che l’aspetto non è al di fuori dei segni) sono benefici nel senso che la volontà e le emozioni si trovano all’interno di energie compatibili, in modo tale che non viene percepito un grande divario e non sono necessari adattamenti tra le risposte istintive lunari e le scelte consce e di autodeterminazione solari. Chi ha Sole in Cancro e Luna in Pesci avrà reazioni innate che sono più naturalmente in accordo con quello che il progetto del Sole sta chiedendo alla persona. La vita può scorrere un po’ più armoniosamente in questo caso, perché all’interno ci sono meno conflitti; di conseguenza non si incontrano tante sfide, cose create dal mondo esterno per riflettere sui conflitti interiori e crearvi scompiglio.

Aspetto di congiunzione Sole e Luna

Qualsiasi congiunzione è sempre un po’ difficoltosa da trattare in modo autorevole, per la semplice ragione che si manifesta a seconda di come si relaziona con il resto del tema. Una congiunzione Sole Luna quadrata a Plutone e opposta a Saturno è un altro paio di maniche rispetto alla stessa congiunzione con un trigono a Giove…
Per adesso possiamo affrontare la questione in questo modo. Ogni segno genera livelli o dimensioni di espressione molto differenti, come una nota in una corda. Un archetipo può essere paragonato ad un ascensore in un grande magazzino: un piano è dedicato alla moda femminile, un altro alle scarpe per uomo, e se avete fame ed avete tempo e denaro potete andare al ristorante dell’ultimo piano.
Mettiamo che voi siate nati con Sole Luna in Toro; noi consideriamo che siano in congiunzione ma il fatto stesso che questi due luminari si trovano nello stesso segno è importante. Il segno del Toro ha numerose sfaccettature. E’ vero che tutte queste sfaccettature possono essere collegate da un unico filo conduttore, ma ci sono piani piuttosto distinti. Luna in Toro probabilmente significa che certe dimensioni del segno vengono istintivamente, ma il fatto che il Sole si trovi nello stesso segno suggerisce che ci sono altre dimensioni di questo segno che richiedono una particolare attenzione del processo solare di costruzione del’Io e dell’autoformazione. Istintivamente si può sapere come creare una struttura e un senso di sicurezza (Luna in Toro) ma trovandosi in Toro anche il Sole potrebbe essere che il lato più sensuale, creativo e artistico del Toro governato da Venere sta chiedendo di essere espresso di più.
Prendiamo ancora ad esempio Sole e Luna entrambi in Vergine. La Luna qui potrebbe volere dire che viene naturale istintivamente essere critici e analitici; sono qualità innate. Ma se anche il Sole è in Vergine, ci sono altre dimensioni su cui bisogna concentrarsi per evolversi realmente in questa vita. La Vergine è il segno degli specialisti, perciò può volere dire che si deve lavorare molto sodo in qualche campo e diventare molto abili per costruire un ego sano, un forte senso dell’Io, e sentirsi appagati e completi come individui.

Gli dei del cambiamento

Howard Sasportas ha scritto GLI DEI DEL CAMBIAMENTO :Urano, Nettuno e Plutone,un testo fondamentale che vi consiglio vivamente di leggere..

Buone riflessioni

L’astrologia non ci azzecca? Ma mi faccia il piacere!!Si informi

ASTRI E CONTRASTI

Tante sono le domande che mi trovo ogni giorno davanti…la più importante,nonchè oggetto di questo post è senza dubbio..legata all’infallibilità che secondo i molti l’astrologia dovrebbe avere:“ma io non mi sento un pesci…ma io non mi ritrovo in nessun oroscopo..l’astrologia non ci azzecca,sbaglia sempre..

archeometra

Bene cerchiamo insieme di capirci qualcosa…o perlomeno di non fare troppa confusione.L’astrologia non si definisce come scienza esatta ma è ora che venga una volta per tutte sollevata per sempre dai meandri “Fangosi” in cui malgrado tutto ancora ristagna..Parlare “astrologichese”,come direbbe una mia cara amica ,a volte è l’errore di molti studiosi e ricercatori che non fanno alcun sforzo per cercare di essere compresi,ma che chiusi nella loro conoscenza elitaria parlano ai pochi che riescono,ma solo perchè sono del settore,a comprenderli…Ecco il mio sforzo di essere il più semplice possibile..perchè quello che per me conta è essere “capita” e senza ombra di dubbio portare l’astrologia a un numero sempre maggiore di proseliti e di cultori..perchè ,e su questo non ho alcun dubbio e voglio che neanche voi ne abbiate..L’ASTROLOGIA E’ UNA GRANDE OPPORTUNITA’ PER CHIUNQUE, DI IMPARARE A CONOSCERSI MEGLIO.

Chiediamoci insieme allora perchè c’è questa consuetudine di attribuirgli demeriti che non gli appartengono:se io la mattina compro il giornale e leggo il mio oroscopo che mi dice “AVRAI UNA BUONA GIORNATA”,quando in realtà tutto intorno a me sta crollando sono senza lavoro,sto chiudendo una relazione..certo che mi viene da ridere..e deridere gli oroscopi!!!ma la considerazione principe è che…”LO SAI CHE QUEL GIORNALE è LETTO DA UN MILIONE DI PERSONE DA CUI EVINCO CHE PROBABILMENTE 5 MILA SONO DEL TUO STESSO SEGNO MA NON HANNO TUTTI LA TUA STORIA,O LA TUA SFORTUNA????Da qui parte la seconda considerazione:perchè si scrivono tali oroscopi??e chi li scrive?? Nella maggior parte dei casi dei cantastorie..ma  spesso dietro ogni parola che si legge c’è la “vita dedicata ” di persone assai serie e motivate che studiano con impegno l’astrologia ..e allora perchè scriverli questi oroscopi??..probabilmente perchè và di moda ..perchè fa grande tiratura….o perchè in fondo ci piace ..sapere in anticipo ciò che ci succede..ci piace quando l’oroscopo si esprime a nostro favore..sì, ne rimaniamo condizionati…ma se non ci indovina? allora siamo tutti ciarlatani..

E’ ora che si cambi il punto di domanda. L’ASTROLOGIA NON “INDOVINA UN FICO SECCO,L’ASTROLOGIA NON SI PROPONE DI AVERE LA LAMPADA MAGICA..L’ASTROLOGIA NON è UN METODO DIVINATORIO….L’ASTROLOGIA,semplicemente  “E'”!!!

Molti sono ancora i fanfaroni che distruggono la credibilità di tale disciplina..ma io ,onestamente me ne infischio.!! Io porto avanti la convinzione che CHI CONOSCE nella propria vita EVITA DI RIPETERE ERRORI CHE AMMALANO L’INTERO SISTEMA..e non mi piace parlare con il PRECONCETTO DAVANTI..ma con la domanda intelligente, con la polemica stimolante…

Ed è per questo che vi invito ad una riflessione…GLI OROSCOPI VENGONO REDATTI IN BASE AI TRANSITI PLANETARI CHE SONO UGUALI PER OGNI SEGNO,MA NON PER OGNI INDIVIDUO CHE E’ E RIMANE IN ASSOLUTO UN ENTITA UNICA E IRRIPETIBILE..Il vostro sforzo sta nel comprendere che quando si legge l’oroscopo sul proprio segno solare …si deve concepirlo come una tendenza planetaria che si sviluppa in positivo o in negativo nella direzione di tale segno..e solo ed esclusivamente sul segno zodiacale..mentre noi siamo un concentrato di molti segni..amiamo con una venere,parliamo con un mercurio,sentiamo con una luna, agiamo con un marte…e se questi insieme agli altri si muovono in segni diversi da quello solare(come quasi sempre avviene) ecco che di quel SOLE noi rappresenteremo solo l’essenza,la finalità, lo scopo del viaggio…la nostra parte spesso difficile da vedere…in un semplice oroscopo…

Per fare un esempio: Se io sono un ARIETE,ASCENDENTE VERGINE,LUNA CAPRICORNO,con un MERCURIO IN PESCI,una VENERE IN TORO e un MARTE IN BILANCIA..E QUI MI FERMO..ecco che le modalità di espressione e realizzazione di quel sole sono talmente diverse da non farmi immediatamente percepire il mio ARIETE E AVRò BISOGNO DI TUTTA LA MIA CONCENTRAZIONE PER RITROVARMI IN UN OROSCOPO GENERALIZZATO..MA

…C’è SEMPRE UN MA…quando leggerò che all’ariete quest’anno va bene..io avrò semplicemente la possibilità di intravedere e di toccare con mano finalmente le occasioni per onorare quel sole che,altrimenti,non ci fossero dei transiti positivi, potrebbe davvero rimanere il perfetto sconosciuto..e farmi dire..L’ASTROLOGIA UN CI AZZECCA NIENTE…mentre invece ti sta dando l’opportunità di sapere che magari quella giornata o quel periodo in particolare tu potresti avere la GRANDE OCCASIONE DI INCONTRARTI!!

Dunque per favore piantiamola di credere,perchè è una idea sbagliata,che l’astrologia venga a noi per INDOVINARE LA GIORNATA O INDOVINARE MAGARI I NUMERI AL LOTTO..QUESTA è UN’ALTRA STORIA..di cui  RIPARLEREMO!!!

Nunzy Conti

Buone riflessioni amici viandanti

Chirone il grande amico

La nostra ferita e la volonta di vivere


CHI E’ CHIRONE (clicca su foto)

Chirone “guarisce di tutto ma non del tutto”

“Chirone è l’ultimo arrivato nella famiglia planetaria e la
sua importanza è incalcolabile, specie per coloro che praticano discipline
spirituali e di salute naturale.”

Pur se scoperto soltanto nel 1977, Chirone sta assumendo un’importanza
sempre maggiore nella lettura esoterica di un tema natale. Esso è associato
a tre principali campi:

  1. la guarigione di malattie sia a livello fisico che psicologico
  2. comprendere l’ottava superiore della spiritualità, cioè
    come utilizzare gli insegnamenti delle tradizioni religiose e spirituali per
    avere dei benefici concreti e tangibili, già da adesso,
  3. identificare l’apporto del contributi “karmici”
    (le vite precedenti), la radice dell’anima, come unificare le varie
    sfere nelle quali si suddivide la consapevolezza di ognuno di noi.

.(da “La sapienza della Verità” )

L’articolo di LIZ GREEN direttamente dal suo sito ASTRO.COM ci regala una visione semplice e estremamente chiarificatrice degli aspetti ASTROLOGICI più importanti di CHIRONE

Da quando Chirone fu scoperto, nel 1977, gli astrologi hanno esplorato i suoi significati e, ascoltando le nuove storie che risuonavano dall’antico mito, hanno raggiunto una certa comprensione del suo impatto in quanto archetipo. Ora, dopo più di vent’anni, Liz Greene considera Chirone come essenziale per approfondire e comprendere la consapevolezza solare; poiché, al fine di vivere la vita pienamente, bisogna confrontarci con la parte in noi che sceglierebbe piuttosto la morte.
La volontà di vivere è un grande mistero. Ogni medico con esperienza di malattie mortali sa che la volontà di vivere può influenzare il benessere sia fisico che psichico e che la sopravvivenza spesso deriva dal desiderio del malato di vivere piuttosto che dalla somministrazione di farmaci. In alcuni casi il desiderio di vivere può non essere quello che spesso si dichiara di avere: possiamo urlare che abbiamo voglia di vivere ma, da qualche parte, dentro di noi vogliamo solo “andare a casa” e questa sete di oblio può essere più potente di qualsiasi conscia dichiarazione di intento a “star meglio”. Molte persone reagiscono ai problemi e ai dolori con risposte creative, trasformando così le loro prospettive e perfino a volte le stesse circostanze di vita. Altri diventano amareggiati, disperati, ritrovandosi a vivere in un mondo grigio e a perdere addirittura la voglia di vivere. Nella cerchia di coloro che hanno gettato la spugna non ci sono solo i suicidi consapevoli ma anche persone che hanno architettato morti “accidentali” che, sebbene inconsciamente, sono nutrite da un potente desiderio di porre fine alla loro sofferenza e infelicità. Comportamenti autodistruttivi non riguardano solo l’ovvio gesto della bottiglietta di pillole o del taglio delle vene. E non c’e’ una formula facile per determinare perché alcuni individui superano le sfide della vita, nonostante gravi disgrazie e handicap, mentre altri girano le spalle al futuro anche laddove la fortuna li favorisce. In più, la perdita della volontà di vivere non sempre produce l’autodistruzione. Può trasformarsi sia nella voglia di distruggere gli altri che – ad un livello profondo e inaccessibile – in una proiezione della vittimizzazione e disperazione sugli altri che dà all’individuo l’illusione di essere sufficientemente forte e in pieno controllo della propria vita. Così coloro che segretamente hanno perso la volontà di vivere cercano, in extremis, di sottrarre gioia agli altri, trovando così un capro espiatorio da relegare insieme a tutta la loro disperazione. Come altri misteri, questo può avere la sua origine nell’enigma inerente al carattere individuale ed il cielo natale può fornirci molti spunti sui modelli che formano quel carattere. Come con qualsiasi altra polarità insita nella vita, noi astrologi abbiamo bisogno di esaminare la polarità dei pianeti. La polarità Speranza/Disperazione può essere illustrata attraverso il simbolismo della polarità di Sole/Chirone.
Non credo che si può comprendere uno di questi due pianeti se non consideriamo contestualmente il significato dell’altro. Anche quando non sono in aspetto in un cielo natale, sono sempre comunque presenti e formano una energia dinamica all’interno della personalità. Anche se un aspetto diretto in genere enfatizza questa dinamica, diventando spesso il centro del viaggio individuale, la polarità esiste a priori in ognuno di noi. Tutti i pianeti, fino a Saturno incluso, servono come sviluppo all’ego individuale, simboleggiato al suo meglio dal Sole. Potremmo infatti anche dire che i pianeti personali “servono” il Sole come centro della propria individualità. Chirone però si trova nell’interfaccia tra Saturno ed i pianeti esterni e media perciò quelle istanze collettive che violano e feriscono l’individuo. Per sua natura, le implicazioni collettive di Chirone significano qualcosa di collettivamente “non curabile”, perché è proprio la ferita ad essere collettiva e ancestrale. Per sua natura, il Sole riflette il significato e lo scopo della vita individuale ed entrambi sono strettamente connessi al desiderio di vivere e di diventare se stessi. Ognuno di questi pianeti ha bisogno dell’altro, ma se l’equilibrio pesa molto più su uno è inevitabile che si manifestino alcune difficoltà psicologiche. Le parole chiave qui di seguito possono essere d’aiuto nella comprensione della relazione Sole-Chirone. Approfondirò prima queste per poi esaminare cosa può accadere quando il Sole lavora contro Chirone e infine illustrare cosa può succedere quando i due lavorano insieme. Dopo questa breve valutazione dei due pianeti, potrà essere d’aiuto l’esempio di un cielo natale per illustrare le dinamiche misteriose tra Sole e Chirone.”

Temi Chiave

Sole
Destino individuale
Percezione del significato di se stessi
Speranza nel futuro
Self-confidence
Generosità
Identità individuale a prescindere dalla famiglia e dalla collettività
Potere di creare
Potere di giocare
Il bambino divino
Chirone
Fallimenti e pecche collettivi
Disillusione
Ideali falliti
Ferite inesplicabili
Amarezza e cinismo
Danni fisici e psicologici
Accettazione dei limiti mortali
Ricerca di comprensione
Compassione
Il Sole che lavora contro Chirone
Depressione
Perdita di fiducia
Senso di danno permanente
Aspettative di fallimento
Sentirsi vittima o capro espiatorio
Desiderio di vittimizzare gli altri o renderli capri espiatori
Proiezione di inferiorità sugli altri
Perdita della volontà di vivere
Il Sole che lavora con Chirone
Saggezza
Pazienza nei confronti di ciò che non può essere cambiato
Resistenza e fermezza
Comprensione di schemi più profondi
Malinconia che porta a profondità di pensieri e sentimenti
Determinazione a contribuire al benessere altrui
Compassione
Sentire il proprio essere “speciali” armonizzato dall’avvenuta accettazione dei limiti umani
Attivazione della volontà di vivere

L’articolo continua ..e vi consiglio di continuare a leggerlo su www.astro.com

Dunque cari viandanti..sapere dove si trova Chirone sulla nostra mappa natale diventa essenziale per comprendere la nostra personale visione del mondo e la nostra reazione ad esso…

c’è da pensare..si..me compresa