MARTE IL VASSALLO DEL SOLE

“Solo a te è dato infatti concedere agli uomini il dono/ della tranquilla pace, poiché della lotta cruenta /son gli uffici spietati commessi al potente ne l’armi/Marte, che sul tuo grembo sovente la testa reclina,/vinto per te d’amore per piaga che mai non si chiude,/il ben tornito collo poggiando, a te gli occhi solleva,/bramosamente fiso suggendo per gli occhi d’amore,/e dal tuo labbro pende del nume supino lo spirto.”

“De Rerum Natura” in cui Lucrezio accenna a Marte, rivolgendosi a Venere“

 IO REAGISCO,IO MI DIFENDO,IO VOGLIO

MARTE-770x640Marte è il quarto pianeta del sistema solare in ordine di distanza dal Sole e l’ultimo dei pianeti di tipo terrestre dopo Mercurio, Venere e la Terra. Wikipedia

Gravità: 3,711 m/s²
Raggio: 3.396 km
Area della superficie: 144.798.500 km²
Distanza dal sole: 227.900.000 km

Ha il suo domicilio nel segno dell’Ariete; in scorpione trova la sua seconda dimora e si esalta in Capricorno. Il suo elemento è il Fuoco, il suo metallo è il ferro, il suo colore è il rosso sangue.

Marte ha il compito di portare a casa quello che gli altri pianeti hanno scelto(venere) pensato(mercurio)sognato(giove)..e che in particolare il Sole ha illuminato. Possiamo definirlo il Vassallo del Sole,un guerriero indomito che difende,attacca,aggredisce e inizialmente reagisce.Si stacca dalla coppia Mercurio/Venere e nel tema Natale puo trovarsi in qualsiasi segno.Questo ci porta a pensare che se si trova in contrasto con il Sole..può ostacolarne i progetti!Marte,pianeta di Fuoco ha il suo domicilio   in Ariete e quel  tipo di energia meglio di altre gli  può essere favorevole.L’Ariete è un segno diretto, immediato , non diplomatico, è istintivo,pulsionale. Il glifo di Marte ha una freccia che ci indica una direzione , e un cerchio che identifica un flusso di energia che deve essere portata fuori e trovare una direzione. Il suo primo compito è difendere l’IO. “Marte è il nostro esercito sia interno che esterno, deve prima di tutto difendere assicurare la vita in ogni circostanza e di fatto rappresenta la modalità di difesa personale, come reagiamo quando ci sentiamo in pericolo, quando ci sentiamo aggrediti dall’esterno.È LA FORZA PRIMORDIALE ,la sessualità più aggressiva ,che deve essere mediata dall’incontro con Venere,sua principale antagonista. Marte deve portare a casa il suo risultato e non ha nessun interesse nel mediare con l’altro,,,ecco perchè un buon rapporto Marte/Venere sul T.N.,ci garantisce un certo compromesso che lui deve fare per entrare Venere è anche sinonimo di  bellezza ,armonia.in contatto con l’altro.Infatti lo troviamo proprio opposto alla settima casa,alla Bilancia e a Venere (asse 1a/7/)Nel tema natale ci permette di individuare  le nostre capacità di difesa dai virus e dalle malattie in genere,Rappresenta il nostro SISTEMA IMMUNITARIO,è il SANGUE,il suo fluire…  Marte è passione,calore e le persone segnate da lui sono sempre molto appassionate. In Ariete lo troviamo infatti proprio accanto al Sole e a Plutone per rappresentare quella spinta pulsionale e vitale di grande sopravvivenza e volontà che ci serve per venure al mondo(ascendente). Lo ritroviamo nel suo secondo domicilio di nuovo al fianco di Plutone e Mercurio,dove lo percepiamo immediatamente più riflessivo e raffinato,fino a realizzarsi pienamente nella sua esaltazione in Capricorno con Saturno e Urano,il suo percorso giunge finalmente a trovare nella decima casa, scopo , direzione struttura e volontà efficace per raggiungere lo scopo Solare. Quindi sono tre passaggi importanti che l’IO deve fare.Marte è  la muscolatura ed ha bisogno di una ossatura che regga l’intera struttura.Marte rappresenta anche i denti e la nostra capacità di mordere la vita, (se buttassimo giù il cibo senza masticare sarebbe difficile digerirlo).Marte dunque è un pianeta fondamentale perchè rappresenta anche la parte che sostiene la struttura psicologica.

CURIOSITÀ

Le lune di Marte

Marte ha due piccoli satelliti che gli orbitano attorno, chiamati Phobos (paura) e Deimos (spavento ) dal nome dei due compagni di Marte menzionati da Omero. Questi satelliti sono molto deboli se visti dalla Terra e furono scoperti solo nel 1877 dall’astronomo americano Asaph Hall (1829 – 1907) dell’Osservatorio Navale degli Stati Uniti, utilizzando un telescopio rifrattore del diametro di 66 cm. Phobos orbita a 9.270 Km dal centro di Marte impiegando 7 ore e 39 minuti, mentre Deimos si trova a 23.400 Km da Marte con un periodo di 30 ore e 21 minuti. Entrambi i satelliti si muovono su orbite circolari poste nel piano dell’equatore marziano. Le dimensioni di Phobos sono di 20x23x28 Km, mentre quelle di Deimos sono di 10x12x16 Km.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...