GIOVE: ”SIATE AFFAMATI,SIATE FOLLI”

”La vita umana, nel suo insieme, non è che un gioco, il gioco della pazzia.”
Erasmo da Rotterdam

giove-bambino

Usate il Libero Arbitrio per camminare la vostra vita, portate i vostri Sogni nella direzione della Vostra Anima. Rivoluzionatevi. Osate adesso. Rischiate l’Errore Salvifico…perché tutto quello che rimarrà di voi, se non avrete Coraggio, sarà il Rimpianto di non aver creduto abbastanza e la disperante monotonia del Vivere

La Follia come base della Creatività. Questo è il momento storico del cambiamento.. Ci vuole un gesto folle per trasformare davvero la propria vita, attingiamo a quella Follia,a quella Creatività, perché con il solo uso della Ragione e della Logica,non usciremo dal Labirinto. Ci siamo nascosti dietro un sistema di regole che blocca ogni nostra Evoluzione..e inoltre siamo paralizzati dalla Paura. Paura che ci impedisce di inseguire il nostro Sogno… Mentre Giove insiste  nel ricordarci :

“AMA IL TUO SOGNO OGNI INFERIORE AMORE DISPREZZANDO”

un-vincitore-e-solo-un-sognatore-che-non-si-e-mai-arresoSolo lui ha il potere di farci “vedere” qualcosa di importante, come una stella cometa lui passa sul nostro cielo, è rapido..ma si dona solo a quelli che avranno gli occhi rivolti al cielo e che non hanno smesso di aspettare, di cercare,o di desiderare! Ecco forse è proprio questo a cui dobbiamo pensare quando ci rivolgiamo a lui: una stella cometa. E fu proprio la sua scia ad annunciare l’arrivo di Gesù.. la Via da seguire, ma solo pochi lo capirono, coloro che aspettavano, coloro che credevano, coloro che erano disposti a inseguire le proprie convinzioni, a rincorrere quella stella senza farsi troppe domande. Proprio questo è il punto più forte di Giove: Fede e Fiducia ,nel proprio sogno ,nel proprio viaggio. Abbandonarsi ,affidarsi per incontrare la propria Rivelazione. Per tutti gli altri non c’è speranza,per chi ha smesso di credere e “ vive per sopravvivere “ non ci saranno doni,non ci saranno transiti che possano fare la differenza perché quella differenza la facciamo noi con il nostro coraggio , con una volontà ferma e un pizzico di Follia: per chi non è disposto a correre dei rischi,buttandosi nella mischia,l’incontro con Giove si può tradurre in “nulla di fatto(quando va bene!!!)

“Sono due i principali ostacoli alla conoscenza delle cose: la vergogna che offusca l’animo, e la paura che, alla vista del pericolo, distoglie dalle imprese. La follia libera da entrambe. Non vergognarsi mai e osare tutto: pochissimi sanno quale messi di vantaggi ne derivi.” (Erasmo da Rotterdam)

coelho-sognoVergogna e paura,ecco due aggettivi che non appartengono a Giove. Giove è il nostro Guru interno,colui che ci infonde la fede necessaria per andare avanti quando tutto va male e ci sono momenti di grande sconforto. È lui che ci guida che ci aiuta a non mollare,ci dona intuizione, e nel transito al Sole illumina come un flash il cammino , la strada, quando intorno a noi è buio e ci sentiamo smarriti. Ed è sempre lui che ci aiuta a interpretare e decodificare i messaggi dell’inconscio quando sogniamo ( nei sogni il grande maestro è Nettuno ma è grazie a Giove che riusciamo a interpretare!). “Giove è l’adattamento alla vita” Ci dona il coraggio di vivere, la capacità di affrontare la vita,ci aiuta a trovare gli strumenti necessari per arrivare alla realizzazione del nostro progetto  e onorare la nostra vera Vocazione. Giove ci levi-montalcinidice che la vita offre sempre grandi possibilità e fantastiche sorprese e nell’affrontare le nostre sfide,  non dovremmo mai dimenticare le cose belle che abbiamo vissuto, concentraci su quelle, non cadere nella trappola del ”l’insostenibile pesantezza dell’essere”, ma partecipare alla vita con leggerezza, anche quando tutto sembra essere contro di noi. Voltare pagina, cambiare strada,osare il vicolo sconosciuto. Sorridere all’incertezza. Giove ci chiede di “vivere intensamente e desiderare immensamente” E i tuoi Desideri.. caro amabile folle Giove, sono il fondamento della tua essenza. Certo nel farlo non sei parsimonioso, e questo ci obbliga ad indagare un po’ il rovescio della medaglia, ovvero , la Tua Ombra! Giove desidera, Giove vuole, Giove comanda,ma lo fa con il sorriso sornione che lo contraddistingue e nonapoleone-bonaparten si può negargli nulla, ne dirgli  no… e questo il mito ce lo racconta molto bene … “Il mito ci passa, per tradizione, il bisogno di Giove di andare sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo: una nuova conquista, una nuova conoscenza, nuovi territori, in modo da inglobare tutto il sapere,tutto l’amore,tutti i piaceri della vita, all’interno di un contenitore senza fondo… ed io mi guarderei bene dal sottovalutarlo… troppo spesso sbaglia,commette errori…quando vuole qualcosa,non si ferma di fronte a niente. C’è una sua natura interna e sconosciuta che ce lo restituisce “divino scontento”ogni volta che non riesce ad esaudire i suoi desideri.”(Giove e il cannibalismo-Nunzy Conti)  Anni fa mi impegnai in una relazione fra Giove e il cannibalismo e a onor del vero rimasi molto perplessa quando dopo scrupolose indagini personali trovai importanti collegamenti fra questo pianeta e le carte natali di alcuni serial killer cannibali Da quel momento ho cominciato a guardare Giove anche in un altro modo: “…accanto a quel dio giusto si nasconde forse un dio vizioso,un Arsenio Lupin dell’imbroglio e il sotterfugio,da farmi oscillare sui suoi significati di lettura. Dove lo porterà la sua inesauribile fame?Dove lo condurrà la sua ingenuità?Dove le sue chiacchiere bonarie e quel suo fascino sornione e convincente? Pensiamo a Giove come pianeta,il più grande del nostro sistema solare…in realtà è un grande pallone gonfiato..se vogliamo scoprire la sua vera natura, dobbiamo calarci al suo interno, fino al nucleo. Giove ci nasconde qualcosa. Ed io a quel nucleo mi voglio rivolgere..a quella piccola massa nascosta. Mi voglio calare all’interno, per togliere la censura su molte dinamiche di quello che a mio avviso è un pianeta molto sospetto. Giove mi fa pensare al Genio di una lampada che non esaurisce mai i suoi desideri,desideri spesso illegittimi..” (Giove e il cannibalismo).

bukowski-audaciaTutto il mio ragionamento in quel contesto indagò ovviamente la parte Numinosa di Giove, e ve l’ho riproposto perché lo teniate costantemente presente quando riflettete sugli effetti che potrebbe avere se non funziona o funziona troppo. Resta indiscussa la parte Luminosa. Le simbologie a cui si lega sono senza dubbio moltissime ed anche se il passaggio sui pianeti che tocca durante il transito è davvero veloce ritengo che dobbiamo tenerlo in grande considerazione. Ma bisogna disfarsi di alcuni preconcetti a lui associati,soprattutto quando si analizzano i transiti. Abolita la parola: Fortuna. Censurato il concetto: “Giove nel segno, anno fortunato”. Sarà sempre l’intero tema e il nostro personale viaggio a indicarci il grado di consapevolezza raggiunto e quello a cui siamo candidati. Rimane fondamentale invece il concetto di Espansione, nella riflessione che Giove “espande quello che trova”,ovviamente. E Il passaggio sul Sole (occhi al cielo: dura pochissimo), che diventa un momento molto importante per “vedere” e intuire qualcosa di fondamentale a cui dobbiamo accedere per aprire o chiudere nuovi percorsi: dopo l‘Insight Gioviale non possiamo più essere gli stessi! Giove è un pianeta che lavora all’interno della coscienza. Insieme a Saturno ci permette di portare fuori i contenuti di cui abbiamo bisogno per crescere in consapevolezza. Urano. Nettuno e Plutone, indiscussi interlocutori del nostro “inconscio” innescano con Giove un ponte di connessione quando qualcosa di sconosciuto deve entrare nella coscienza. Sarà proprio lui che dovrà interpretare e traghettare al di qua, nei luoghi del “conscio”quei contenuti. L’ IO viene costantemente protetto difeso e per certi versi isolato da una sorta di muro di Berlino, il SUPER-IO, che blocca l’immissione di contenuti dell’Inconscio ai quali non siamo preparati perché troppo difficili da elaborare o per i quali non siamo pronti ,ma che cercano comunque costantemente di entrare. Ma l’IO, si deve espandere, prima o poi dovrà appropriarsi di quelle informazioni , dovrà trovare spazio all’interno della coscienza,per permetterci di ampliare la nostra visione ,i nostri valori, i nostri orizzonti. È questo il compito di Giove , “portare dentro” nuove informazioni, consegnarle a Saturno/Super-Io, che dovrà effettuare i debiti controlli affinché possano essere accolti e riconosciuti come parte di noi. Ma dovrà vincere la sua diffidenza e la  sua resistenza, perché Saturno  dalla sua non ha nessuna voglia di sconvolgere l’ordine precostituito..se fosse per lui tutto rimarrebbe incastonato nello stesso medesimo modo ,per tutta la nostra esistenza! C’è comunque  una connessione interessante fra questi due pianeti, che, quando nel tema viaggiano allineati e in armonia , ci permettono di fare grandi cose: il mondo delle idee che arriva da Urano passa attraverso l’interpretazione di Giove per poi fissare le nuove forme con Saturno, in un alternarsi continuo di grande effetto,per chi ha la fortuna di veder fluire magicamente questa dinamica! Allargare i propri orizzonti.

einsteintrading-multiday-e-money-management-cfd-version-55-638Dal punto di vista fisico e psicosomatico il processo del “portare dentro” collega Giove anche agli organi che sono predisposti a questa funzione. Giove è legato al peso ponderale, a tutti principi di assimilazione, al sistema endocrino,alla Tiroide. Giove ci fa crescere spiritualmente psicologicamente ma anche fisicamente….Più è scontento e insoddisfatto più aumenta la sua fame,una fame incontenibile che ingloba il mondo intero. Giove si lega alla bocca e a tutto quello è il Gusto, papille gustative lingua esofago . Attraverso il Gusto portiamo dentro quello che ci piace e Giove la sa lunga sul… “gusto pieno della vita”
L’altro organo che si lega a Giove è la Vista “I nostri occhi registrano degli impulsi, poi questi impulsi passano nella zona del cervelletto e vengono tradotti in immagini, quando utilizziamo la parola traduzione dobbiamo immaginare che il traduttore è uno che traduce qualcosa di un altro, mettendoci indubbiamente anche del suo e quindi la fedeltà dipende molto dal traduttore/Giove. Di fatto noi diamo un importanza straordinaria alla vista e diciamo spesso :“l’ho visto proprio con i miei occhi” e mentre lo diciamo siamo convinti di essere nel vero, ma in realtà quello che abbiamo visto è spesso deformato da quello che abbiamo dentro. Noi abbiamo una vista esterna e una vista interna, spesso le cose che ricordiamo ci hanno dato delle sensazioni al nostro interno e in base alla sensazione noi facciamo la traduzione. Noi ricordiamo un fatto o determinate cose non tanto per il fatto in se quanto per la sensazione di piacevole o spiacevole” (Lidia Fassio)

mente-intuitivaUna parola va spesa anche a favore dei significati di Giove legati al Fegato. Il coraggio di affrontare le proprie scelte seguendo la via del cuore ci farà vivere sani, il nostro fegato lavorerà bene e non si intossicherà di frustrazioni e rabbia per la grande insoddisfazione. Riflettiamoci, soprattutto  la mattina, quando  ci svegliamo con l’amaro in bocca e un alito di drago!!  La vita è bella solo se la viviamo come vogliamo facendo quello che ci piace!! Bisogna proprio pensarla e viverla  diversamente!

apple_logo_think_different

Giove è sicuramente un ponte strategico per arrivare a tale consapevolezza , ma ha bisogno di una Venere realizzata e di un rapporto di sano scambio con Mercurio affinché Marte, possa portare a casa quello che piace veramente .E per sentirsi soddisfatti ,quello che “mi piace” deve venire dal cuore, deve connettersi con la parte più autentica di se stessi. Con ciò che davvero conta ,senza lasciarsi influenzare dall’esterno ,dalla moda o dalle convinzioni che ci sono state siringate dalla famiglia di origine e dalla società stessa . Venere dovrà dunque scegliere molto bene, dovrà VALUTARE con molta attenzione per decidere davvero a cosa deve DARE VALORE. 

2906135063E cosa succede quando Venere e Giove non sono allineati ed entrano in conflitto? Tutti noi cerchiamo affetto, amore, senza, la nostra vita perde di significato.. e una Venere insoddisfatta che non trova mai pace,avverte un profondo senso di vuoto, incapace di darsi valore e relazionarsi…
“Quando l’emotività s’inaridisce e ogni sicurezza in se si sgretola ,tutto diventa relativo”(C.Camerani ).

Il senso di insoddisfaziococo-facciane aumenta, l’amore di se è inesistente come la  capacità di valutare obiettivamente , porto a casa quello che non mi piace e mi chiedo perché sono tanto infelice. Mi concentro sull’armonia  delle forme estetiche e l’unica preoccupazione sarà allinearmi con l’esterno, perdendo la grande occasione di essere me stessa….meno male che intervengono le crisi salvifiche… che11381370_883543351717633_2062105942_n ci richiamano costantemente alla strada da seguire…ma spesso ci arriviamo così sconfitti da non essere più in grado di riconoscerci…..e allora riflettiamo insieme sul senso della vita a cui Giove ci vuole portare..
“Il vostro tempo è limitato, allora non buttatelo vivendo la vita di qualcun altro. Non lasciatevi intrappolare dai dogmi, che vuol dire vivere con i risultati dei pensieri degli altri. E non lasciate che il rumore delle opinioni degli altri affoghi la vostra voce interiore. E, cosa più importante, abbiate il coraggio di seguire il vostro cuore e la vostra intuizione. In qualche modo loro sanno già cosa voi volete davvero diventare. Tutto il resto è secondario”(Steve Jobs)

frasi-famose E se il processo di discriminazione(Mercurio) e di valutazione(Venere) avrà funzionato sarà poi Marte ad agire per portare a casa quello che desideriamo,quello che vogliamo,quello che ci appartiene ed è nostro. Più i primi due funzionano più Marte sarà efficace.
Ma se Marte ha un pessimo rapporto con Giove? ) “..si parte da un potenziale distorto, da una fiducia cieca nelle proprie convinzioni. Si esige una visibilità che deve essere agita. A Marte non importa niente di tutti i bei principi, e con un Giove disarmonico diventa una bomba ad orologeria. Marte deve affermarsi e se viene a lungo trattenuto distruggerà tutto pur di affermarsi. Non ci sono in lui dinamiche di giusto o sbagliato,lui va verso quello che vuole e basta! Giove cerca sempre di stupire con effetti speciali,aspira a quella visibilità che a Marte non interessa più di tanto ma che può procurargli. Negli aspetti dinamici la persona traballa…non è sicura diventa ossessionata dal bisogno di riconoscimento, ha manie di protagonismo, deve far parlare di se in bene o in male.. e non canalizzata dal termometro mercuriale diventa molto pericolosa. Senza Mercurio Marte è libero di agire ed enfatizza i deliri di Giove..” ( Giove e il cannibalismo)

cd5ps-wwmae14y0-jpglargeMa noi vogliamo essere Ottimisti(altro vocabolo caro al dio dell’olimpo) e riteniamo che malgrado tutti i suoi presunti limiti Giove possa superare se stesso con un adeguata consapevolezza dei suoi difetti , perché sebbene sia goloso di vita,come un bambino di fronte alla cioccolata(giove in cancro), e geloso come Otello di tutto quello che è suo(Giove in Toro). Malgrado sia insaziabile la sua sete di conoscenza(Giove in sagittario) e delirante il suo bisogno di “versare”l’intero “universo” nel bicchiere (Giove in Pesci) in lui troveremo sempre un degno compagno di viaggio,un buon amico sempre disposto a scorpacciate di amore e con il grande pregio di sorridere alla vita e contrastare i guai con una buona dose di buonumore e quel tanto di ngenuità infantile che ci insegnerà ad affrontare la vita “nudi” ,senza permettere alle ferite inferte , di interferire con il nostro sogno…

“Siete già nudi,non c’è ragione per non seguire il vostro cuore”
(Steve Jobs)

“Qualche volta la vita ti colpisce come un mattone in testa. Non perdete la fede, però. Sono convinto che l’unica cosa che mi ha trattenuto dal mollare tutto sia stato l’amore per quello che ho fatto. Dovete trovare quel che amate. E questo vale sia per il vostro lavoro che per i vostri affetti. Il vostro lavoro riempirà una buona parte della vostra vita, e l’unico modo per essere realimente soddisfatti è fare quello che riterrete un buon lavoro. E l’unico modo per fare un buon lavoro è amare quello che fate. Se ancora non l’avete trovato, continuate a cercare. Non accontentatevi. Con tutto il cuore, sono sicuro che capirete quando lo troverete. E, come in tutte le grandi storie, diventerà sempre migliore mano a mano che gli anni passano. Perciò, continuate a cercare sino a che non lo avrete trovato. Non vi accontentate..

_35Questo è il più grande messaggio che Steve Jobs, che era un pesci, potesse lasciarci per onorare il nostro discorso su Giove e voglio concludere così come ho iniziato:

“Stay Hungry Stay Foolish”

Nunzy Conti-tutti i diritti sono riservati

Nettuno/Saturno : l’insostenibile pesantezza dell’essere artista

caoscalmo1Ma davvero la pesantezza è terribile e la leggerezza meravigliosa? Il fardello più pesante ci opprime, ci piega, ci schiaccia al suolo…Quanto più il fardello è pesante, tanto più la nostra vita è vicina alla terra, tanto più è reale e autentica. Al contrario, l’assenza assoluta di un fardello fa si che l’uomo diventi più leggero dell’aria, prenda il volo verso l’alto, si allontani dalla terra, dall’essere terreno, diventi solo a metà reale e i suoi movimenti siano tanto liberi quanto privi di significato. Che cosa dobbiamo scegliere allora? La pesantezza o la leggerezza?”

(Milan Kundera ,L’insostenibile leggerezza dell’essere)

La scelta è dunque fra la leggerezza di un volo nell’immensità (Nettuno) o la pesantezza soffocante di un viaggio al centro della terra (Saturno)!! Nascere con un aspetto di quadratura fra Nettuno e Saturno è un dolore costante per il povero malcapitato che ne porta i segni non sempre inconsapevolmente. Se è pur vero che con quadratura si intende un aspetto di cui siamo totalmente inconsci ,un blocco sulla nostra realtà conscia, rimane il fatto che questa dolente nota porta in se l’ enorme sensazione di vivere la vita in totale schizofrenia, in una tensione costante fra due poli opposti che rimangono come traccia indelebile della sua personalità anche cosciente. E quando Saturno in transito si mette in aspetto fra questi due , ritengo per esperienza personale che la consapevolezza della tensione che ne deriva può essere molto ma molto dolorosa,soprattutto se abbiamo un tema nettuniano . Avendo io un aspetto di quadratura fra Nettuno in Scorpione in quinta casa e Saturno in Acquario in ottava casa, questa spaccatura è stata una costante della mia vita di cui non ero certo consapevole quando muovevo i primi passi della mia vita e con incerta determinazione trovavo nell’arte l’unica alternativa all’eterna insoddisfazione…che divorava le mie giornate di adolescente creativa e infelice. Tutto mi sembrava non adeguato,qualsiasi cosa facessi ,ce n’era un altra che avrei dovuto fare…sempre spaccata fra due mondi : da una parte genio e sregolatezza, dall’altra necessità di ordine e struttura. E quando Saturno si affacciò nella mia quinta casa per la prima volta nella mia vita..fu una vera tragedia.. di cui ancora oggi porto i segni… Mi sentivo diversa, straniera a questa terra, incompresa. Non capivo dove era il conflitto (e nel frattempo distruggevo ogni mia opera d’arte,che fosse una poesia,un quadro,una scultura…) Poi un giorno incontrai queste parole … e le registrai come  il viaggio verso la consapevolezza.Tutto cominciò con questo brano..anche il mio innamoramento per l’Astrologia Psicologica/Umanistica ( che divenne poi nel tempo amore profondo! ).

Contatti di Saturno-Nettuno

“L’ ARTE DI RUBARE IL FUOCO” Liz Greene

mascheraPotresti talvolta sentirti profondamente infelice,depressa e malinconica e potresti provare un notevole grado di sofferenza per via di quel senso di disillusione e di compromesso o distruzione dei tuoi sogni quando Saturno in transito colpisce questa quadratura natale tramite un aspetto difficile.[..]Il tuo quadrato garantisce che il ciclo di saturno solleverà sempre temi nettuniani(la brama per l’eternità,la resistenza a incarnarsi,il desiderio di fusione) unitamente alla sfida Saturniana della separazione. Ciò significa che probabilmente proverai una qualità particolare di dolore emotivo, poiché la separazione è molto difficile per Nettuno e c’è spesso una grande stanchezza del mondo e tristezza nell’ambito di questa combinazione di pianeti. Eppure Saturno-Nettuno è anche conosciuto come l’aspetto dell’artista,per via del profondo bisogno di trasporre nel mondo della forma immagini eterne. Penso che questa quadratura natale,quando viene attivata da un transito di Saturno,possa renderti intensamente consapevole della divergenza tra l’immaginazione e la realtà fisica e che potrebbe approfondire e accrescere il tuo senso di un universo con molti livelli. Potrebbe spingerti a fare un lavoro creativo come ponte per superare tale divergenza .Essa acuisce il conflitto tra mortalità ed eternità. C’è spesso un senso molto acuto di questa divisione nelle persone con Saturno-Nettuno,anche con il trigono e il sestile. […]Credo che l’immagine dei castelli di sabbia sia molto appropriata. Il dolore e la delusione che provi sono probabilmente proporzionali all’intensità del tuo idealismo e alla irrealtà delle tue aspettative. Un contatto natale Saturno-Nettuno può rispecchiare una tendenza ad oscillare dall’aspettarsi troppo all’aspettarsi troppo poco. Uno si muove da uno stato d’estasi(Ho trovato la persona!) a uno stato di cinismo(prima o poi tutti mi abbandonano!). I transiti di Saturno sicuramente evocano quest’ultima risposta. Uno può,naturalmente,smettere di cercare di fare castelli di sabbia permanenti,ed entrare nello spirito di costruirli per il piacere di farlo e di lasciarli andare quando giunge l’alta marea. A Saturno piace costruire i

Continua a leggere

Tu Vergine sarai l’Artigiano di Dio ( se lo vorrai)

ero-sono-saro-passato-presente-e-futuro-della-m-ia-vita“Sappiamo bene che ciò che facciamo non è che una goccia nell’oceano. Ma se questa goccia non ci fosse, all’oceano mancherebbe.”
Madre Teresa di Calcutta -26 agosto 1910

Tutto deve funzionare: solo lavorando uniti possiamo sperare di ricongiungerci all’universo. Una tesserina del puzzle del progetto di Dio,questo siamo…e l’impegno tenace della Vergine è fondamentale per accedere alla sua mensa…Chi approda a questo segno, nasce a questa terra con una sola vera paura: il CAOS PRIMORDIALE. Lo scontro titanico è fra Saturno e Nettuno , il forte senso di realtà che ci sottrae alla spiritualità.
Abbandonare gli ormeggi e dirigersi verso l’infinito è davvero troppo rischioso per lui e dovrà intraprendere il viaggio con cautela per arrivarci con le sue modalità.
Segno fortemente sottovalutato , io ritengo invece che sia una parte fondamentale della natura umana, perché senza il passaggio in vergine , alla nostro viaggio mancherebbe quella capacità di darsi un ordine, una struttura,una regola, per imparare a stare con gli altri civilmente, con l’impegno di costruire insieme un mondo che funzioni perfettamente come il sofisticato meccanismo di un orologio. Solo il “tic-tac” è la musica che ci porterà a Nettuno, ma senza gli ingranaggi e il loro corretto funzionamento, il meccanismo si incepperebbe e Cronos, il Tempo che batte, non esisterebbe. Amici della Vergine il compito che vi è stato dato è davvero difficile,avete tutta la mia stima e il mio rispetto … e come diceva una delle più “belle “ Vergini che l’umanità abbia partorito, Maria Teresa di Calcutta

“Io sono come una matita nelle Sue mani ,nient’altro.
È Lui che pensa. È lui che scrive.
La matita non ha nulla a che fare con questo.
La matita deve solo essere usata”

Madre-Teresa-di-Calcutta-11Stare dietro le quinte è un po’ il vostro destino, imparare dagli altri e con gli altri quanto sia importante che tutto sia “perfetto” in senso universale, come l’Amore. Questo è il momento, sono questi gli anni della grande ispirazione, difficili certo, per questo segno che riceve l’opposizione di Nettuno in Pesci..ma anche la grande opportunità di veder dissolvere tutte le strutture troppo rigide che sono diventate zavorre insopportabili . È il momento di aprire la diga per permettere all’acqua di entrare, imparare ad emozionarsi e ad abbandonarsi anche alla contemplazione..cosa molto difficile per voi… che sentite il bisogno impellente di fare e non è un caso che le Mani siano il vostro punto di forza! (Ma anche il vostro Tallone di Achille!!)

Grande lavoratrice, intelligente, riservata, dotata di ferrea disciplina, pronta a raggiungere i propri obiettivi seguendo regole precise senza cedimenti, capace di grandi sacrifici, costanza, discernimento, forza, stabilità, efficienza, analisi e lungimiranza, organizzatrice eccellente, collaboratrice affidabile,tutte qualità di una terra che analizza e conserva divide, separa e raffina il raccolto, senza concedere sprechi ne promiscuità fra elementi non compatibili fra loro . Tutto deve essere analizzato controllato e messo da parte nei granai..

Continua a leggere

Astrologia psicologica umanistica:la struttura della nostra personalità

TUTTI A SCUOLA!!

I PIANETI rappresentano in Astrologia le nostre istanze psichiche.Ognuno di loro ha la sua specifica funzione. I PIANETI sono la parte divina e celeste dell’Astrologia. Abitano i nostri luoghi interni. Come nell’antichità un tempio era vuoto e privo di significato fino a quando non veniva consacrato ad un DIO, così nel nostro Tema Natale, i Pianeti con la loro energia rendono “sacra”  la casa che abitano indicandoci la via all’esperienza che dobbiamo fare in quel luogo, COME descritto dal pianeta stesso.

In Astrologia Umanistica la sequenza con cui i Pianeti si rivelano nella nostra carta natale ci suggeriscono la STRUTTURA della nostra PERSONALITÀ

SOLE, LUNA, sono i nostri LUMINARI, rappresentano la base della nostra struttura. Il SOLE, nostro segno zodiacale, rappresenta l’IO ATTIVO, la volontà, la parte razionale nostra, la forza motrice che dobbiamo attivare e raggiungere. Insita nel segno zodiacale c’è una sorta di Missione che con la complicità della carta natale tutta dobbiamo onorare. Il primo simbolo del SOLE è la VITA stessa. Rappresenta il calore, è colui che permette la vita nel nostro pianeta e nell’intero universo, ecco perchè l’astrologia lo ha sempre collegato al CUORE perché il cuore è L’ORGANO PIÙ IMPORTANTE. Il Sole è sempre stato messo in relazione con l’autorealizzazione.

La LUNA , IO SENTO , IO RICETTIVO rappresenta l’altra parte di noi, è l’IO EMOTIVO, rappresenta tutti i nostri bisogni. La Luna è la grande interprete del nostro cuore,tenutaria di tutto il nostro TESSUTO emotivo, è lei che ci permette di “SENTIRE” …fin dal concepimento,nel grembo di nostra madre. Sintetizza il significato di dare vita , nutrire , far crescere. È sempre stata fondamentale per l’uomo ancora prima del Sole. La maturità emotiva unitamente a quella solare realizzativa e razionale sono i fondamenti della nostra personalità.

Un uomo per essere completo deve raggiungere l’armonia fra questi 2 poli: RAGIONE-SOLE/SENTIMENTO-LUNA

Passiamo ora ai TRE PIANETI PERSONALI: MERCURIO , VENERE E MARTE, che unitamente ai luminari, Sole e Luna sono il fondamento..

Continua a leggere

Pillola 1-Tutti a scuola ! Astrologia by Nunzy Conti

Studiare Astrologia non è una cosa facile ..non è una moda che prima o poi passa..L’astrologia è una cosa seria e bisogna liberarsi da tutti i preconcetti e le sovrastrutture prima di incominciare seriamente ad approfondirla.Richiede tempo e tanta pazienza: spesso succede di doversi fermare e tornare indietro…e questo richiede tanta umiltà .. e se non siete disposti a tanto ..è meglio non incominciare per niente..

Dunque  partiamo con la nostra Prima lezione…

Carta Penna e Calamaio…e tanta buona volonta.

All’interno del sito troverete gli approfondimenti inerenti gli argomenti che più vi stanno a cuore..trattati nella lezione

Buon viaggio viandanti !!

by Nunzy Conti

Astri e Contrasti è su YouTube

Bisogna metterci la faccia!!!!!!

IMG_0611Vi aspetto su YouTube per chiacchierare studiare e incontrarci ogni volta che volete..
Siamo agli inizi.. ma a breve troverete molti altri video pubblicati..ho intenzione di esserci a lungo e di portarvi sempre più in alto…… seguitemiii

“Cammineremo” insieme un astrologia chiara semplice essenziale ma efficace nella rivelazione..sia per chi studia ..sia per chi vuole incontrarsi conoscersi e non farsi truffare da falsi     egocentrici”guru”!

ma prima di qualsiasi cosa è fondamentale che voi ascoltiate e fate vostra

L’etica del Buon Astrologo

…. la migliore qualità di ogni essere umano..
“Insegnate agli altri a chiedere, aiutate i principianti, consigliate quelli che vogliono seguire i vostri passi. Questo è il vostro regalo al mondo” (Etica dell’Astrologo)

Difendetevi difentetevi difendetevi…
“Nessuno può convincere un altro a cambiare. Ciascuno di noi è custode di un cancello che può essere aperto soltanto dall’interno. Noi non possiamo aprire il cancello di un altro, né con la ragione né con il sentimento.” (Marylin Ferguson)

Pe4r una lettura di piuù approfondita dell’Etica del Buon Astrologo vi consiglio di cliccare su

IMPARIAMO AD INTERPRETARE

zodiacSeguiteci sul canale you tube di Astri e Contrasti!!!!
Vi aspetto.. Viandanti astrologici!!!!!

Mercurio e il Vaso di Pandora:ASTROLOGIA E ALCHIMIA di Flo Govinda

MERCURIO E IL VASO DI PANDORA,rubrica dedicata alle nuove menti astrologiche, oggi vi offre un articolo decisamente interessante di Flo Govinda su un argomento così vasto in cui molti astrologi si sono cimentati. Aspetto vostre riflessioni,viandanti astrologici

ASTROLOGIA E ALCHIMIA

di Flo Govinda

cellarius_solar_spiral
L’astrologia è ricca di simboli. Il simbolo è un arcano che svela ciò che è già evidente. I simboli dell’astrologia sono simboli universali, nel senso che incarnano ciò che è l’unverso e nell’universo; essi sono la rappresentazione di esso. Sono gli stessi simboli che troviamo nei tarocchi..ma anche nella scienza..la chimica e nell’alchimia.
Il percorso del progresso che ci ha condotti fin qui ha preferito prendere la strada della mera realtà: una scienza che ci ha meccanizzati, dimenticando che siamo fatti non solo di corpo, ma anche di emozioni e spirito. L’alchimia è un utilizzo della chimica a metafora del nostro percorso esistenziale. Essendo noi corpo, siamo anche fisica e chimica e grazie a uno sguardo profondo della realtà e della terra e dell’universo in cui siamo, possiamo capire anche il piccolo universo che chiamiamo “noi stessi”.
Vi propongo una comparazione di simbologie astrologiche e alchemiche, affinché possiate trarne una riflessione. L’alchimia all’apparenza può apparire lontana dal nostro quotidiano, ma è l’opposto! essa infatti è atta alla conoscenza..a conoscere le scienze cioè la natura nelle sue espressioni di materia, di fisica,di chimica. Dallo studio di questa materia possiamo comprendere i simboli di cui è composta non solo la natura e l’universo che ci circonda, ma anche noi stessi, perché nel simbolo è racchiuso l’archetipo. Sono noti gli studi di Gustav Jung su i simboli alchemici e gli archetipi nei sogni; l’astrologia non è scollegata da questi questi simboli.
Il sole è la rappresentazione dell’io. Il nostro viaggio inizia alla ricerca del proprio io, del sole interiore da portare all’esterno e far brillare. Avrete sentito dire che “cio che stai cercando è gia in te”.
 Il procedimento alchemico parte da “la fase nera” in cui la materia si dissolve e va in putrefazione. E’ l’abbattimento della maschera,rappresentata in astrologia da Plutone.
Sarà il piombo nel processo alchemico ad essere sottoposto a trasmutazione. Esso è associato a Saturno, che è la materia che contiene in sè lo spirito. Il procedimento consiste nel ripulire, trasformare, dissolvere la materia; frammentarla per poi ricomporla: la trasformazione da piombo in oro!
(Poiché nei secoli addietro, ancora non era stato scoperto Plutone, personalmente ritengo che questo sia coinvolto in quanto rappresentazione di “trasformazione” nel ciclo vita/morte/vita e in quanto insieme al mercurio è lo zolfo l’ elemento che servirà nel processo alchemico a distruggere la materia, a putrefarla! N.d.A.)
Il pianeta Saturno è gassoso ed i suoi gas sono tenuti insieme dagli anelli che lo circondano, composti da frammenti rocciosi..ecco perché si parte dal piombo-saturno:esso rappresenta la materia ( gli anelli ), che contiene lo spirito ( il gas ). L’incontro con Saturno corrisponde allo sbriciolamento di tutte le nostre certezze. Alla morte interiore, alla notte buia. (difatti i sogni in cui  siamo immersi nel buio o in tumultuosi oceani, ci parlano di periodi di trasformazione,l’incontro con plutone,col nostro inferno,il nostro buio profondo in cui cercare luce).alchimia-ermetismo_6173
Chi sono io? Ecco che a questa domanda arriva Mercurio, lo spirito di ricerca correlato in astrologia al segno Gemelli, la curiosità che spinge alla conoscenza, e Vergine nell’analisi delle nozioni recepite
Il mercurio è un solvente e funge da separatore degli elementi, esso trasforma.. Ecco che dopo aver preso coscienza della nostra disgregazione dell’io, ci affideremo a Mercurio per analizzare e separare, utilizzando il pensiero.(e lo zolfo-Plutone è la presa di coscienza della nostra morte, ovvero delle potenzialità di vita; la putrefazione atta a trasformazione). Avremo cosi scomposto le varie parti della coscienza; adesso entrano in scena Marte e Venere, il principio maschile – femminile, Yin e Yang, la dualità che permetterà l’unità.
Marte è l’ Ariete, elemento fuoco è la potenzialità in atto (quella che stava in saturno) che diviene. “La fase rossa” in alchimia: il fuoco. Lavorerò, modellerò la materia col fuoco per farne nuova forma.
Marte associato all’ elemento ferro, come il fabbro che riscalda la materia per renderla malleabile e creare nuova forma, cosi come noi nell’atto di agire decidiamo di “ricostruirci”. Venere è il rame, conduttore e legante; sarà l’ingrediente che crea l’armonia (rispecchiando il domicilio in Bilancia), fra le varie parti del mio nuovo essere, dell’io che si sta trasformando, armonizzando e ricomponendo. Il mio nuovo io si sta formando in base a ciò che ama(secondo domicilio di Venere Toro), che lo armonizza con l’universo.
Dall’iniziale confusione e smarrimento abbiamo progredito in un percorso. Dal buio siamo divenuti luce. Il sole spento si è acceso. Sono venuti fuori molti elementi e, come accade con gli elementi chimici, più parti di noi si sono unite, grazie all’armonia che abbiamo creato dall’unione di tali parti.
I pianeti, elementi e simboli che troviamo nella carta natale, costituiscono gli elementi necessari a raggiungere il nostro progetto, il nostro Sole, l’io interiore.
Come il chimico utilizza gli elementi e sperimenta, anche noi faremo danzare assieme tutte le nostre parti diverse fra loro, ma che unite formeranno una sola armonia. Pianeti e astri nella danza dell’universo. Come l’Alchimia, i segni zodiacali,  gli elementi, le case astrologiche sono rappresentazioni di archetipi, insiti in noi anche a livello non conscio; Jung ne ebbe l’intuizione..e come lui qualcuno che disse queste parole, la ebbe! –
“Bisogna avere un caos dentro di sè, per generare una stella danzante.”
(Friedrich Nietzsche)
i5ndextutti i diritti sono riservati

Cocò Chanel: Analisi astrologica di un Mito,2a Parte

Per essere insostituibili bisogna essere diversi”

Coco-Chanel-9244165-2-402

Ci siamo lasciati nella sezione precedente con questa frase fondamentale per meglio definire il carattere di Coco:La chance c’est une facon d’etre/La chance ce n’est pas une petite personne. /La chance c’est mon ame.

La Chanse come unica possibilità di vita,il cambiamento ,l’opportunità…Urano unitamente alla congiunzione con mercurio,quadratura a Marte,trigono a Nettuno e Plutone, è senza dubbio il pianeta più importante per spiegare la “genialità” di questa donna,il suo anticipare i desideri delle masse, ,la sua eccezionale capacità di rappresentare al meglio “lo spirito dei tempi”

Quello che Chanel portò alla moda fu assolutamente rivoluzionario per l’epoca in cui nacque. Fu un pioniere tutta la sua vita.Tornano alla memoria alcuni passaggi importanti che le donne hanno fatto in tutto il novecento….ma Cocò fu un “apripista” di tutto rispetto!

Le rivoluzionarie invenzioni di Chanel:

Tolse alle donne il busto.Accorciò per prima le gonne.Portò i tessuti da uomo nell’abbigliamento femminile.La rivoluzione del Jersey.Il tweed.Il tailleur.La bigiotteria:le donne usavano prima di lei solo oro e pietre preziose.Le finte collane di perle.Le catene dorate.Il Tubino nero:Petite robe noir,e come disse quando morì Boy Capel..unico grande amore della sua vita:”Tutte le donne del mondo porteranno in eterno il Lutto”.Fu la prima donna a tagliarsi i capelli: diceva che le donne di classe lasciano scoperto il loro collo. É piu chic.(l’immagine femminile  degli anni venti rimanda a lei)Fu la prima a portare i pantaloni in pubblico.Il pigiama di seta maschile,tanto amato negli anni 40 e ancora oggi così insostituibile, è suo.Lo “Chanel n° 5” fu il primo profumo che utilizzo forme aldeidi invece che fraganze naturali.Da quel momento tutti i profumi si faranno così.La borsetta a tracolla con la catena in tessuto Matelassè.Il sandalo con la cinghietta dietro che lascia aperto il tallone e molto…molto altro ancora….

Cocò giovanissima

Cocò giovanissima

Una costante però non va ignorata .. analizzando la biografia e le date degli avvenimenti ci si rende conto che ogni volta che sale un gradino nella scala del successo, nello stesso momento viene o abbandonata o perde l’amore o muore qualcuno a lei caro.Dirà a Raynond Massaro,suo calzolaio di fiducia che ha appena perso il padre:“Non si dimentichi mai una cosa Raymond:se un giorno sarà al colmo del suo dolore ,se non avrà più nulla,ne nessuno,avrà sempre un amico alla cui porta bussare ..il lavoro” (Henry Gidel pg 301).Quasi naturalmente accadeva che la sua vita privata non trovasse mai un porto sicuro su cui riposare ne una soddisfazione affettiva personale,ne una famiglia su cui contare,ne dei figli da baciare….la sua vita è stata il lavoro e l’essere riconosciuta nel mondo. Aveva di sicuro un fardello pesante nel cuore,e più cresceva il dolore,più aumentava il suo patrimonio e la sua popolarità.Nata per essere famosa,per essere speciale e come Urano insegna….nata per un progetto sociale ,a servizio degli altri, a capo di un esercito di cui ancora oggi malgrado sia morta da più di 40 anni,esercita il suo potere.

Sintesi di un vissuto e di un carattere

Chanel by Cecil Beaton

Chanel by Cecil Beaton

(ovvero quali avvenimenti hanno contribuito a rendere Gabriel Chanel….Cocò..e perfettamente rintracciabili nella sua Mappa Natale)

L’abbandono(orfana di madre e abbandonata dal padre).I lutti.La mancanza di amore.La mancata maternità (saturno 5a?)Il rapporto con il cibo(Luna /saturno.6a gemelli),era magrissima e mangiava poco aveva il terrore di ingrassare,tendenzialmente anoressica,e come tutti afflitta da un esagerato controllo e perfezionismo,aspetto fortemente rintracciabile in questa patologia. Amava,comunque la vita sana e condurre una vita regolare.( come Cenerentola spariva a mezzanotte da qualsiasi evento).Il potere della rinascita(sole 8a).La generosità(leonessa).Il Talento(tutta la carta richiama a questo). La volontà di ferro(Marte).La passione e la forza di carattere..La timidezza(luna pesci).La riservatezza(plutoniana vera…come tutti i soli ottava amava gli occhiali da sole per non farsi vedere gli occhi e non lasciare trasparire le proprie emozioni).Il terrore della povertà e l’odio per ogni forma di volgarità.

Chanel_repasAmo il lusso. Esso non si giace nella ricchezza e nel fasto ma nell’assenza di volgarità. La volgarità è la più brutta parola della nostra lingua. Rimango in gioco per combatterla.”

La menzogna come costante.La diffamazione (fù arrestata come collaborazionista dei tedeschi a fine guerra).La scaramanzia per il Numero 5(casa del leone,creatività,molto stimolata).Userà sempre questo numero per ogni avvenimento importante.Logorroica fino all’eccesso..perlava fino a quando non le davi ragione o si faceva come lei diceva(per il lavoro è stato un “difetto” molto producente!)

50851793_Chanel5Gli uomini della sua vita.

Etienne Balsan,il migliore amico/amante che Cocò abbia avuto,credette in lei e le fù sempre vicino.Arthur Boy,Capel,unico grande amore della sua vita,morto per incidente stradale nel 1919,il 23 dicembre. Capel fu per Chanel non solo un’amante, ma anche il suo finanziatore.Gabrielle rimarra per sempre legata a lui,non riuscirà mai più ad amare con tale intensità.Con lui,dirà, è morta la mia parte migliore.Paul Reverdy , grandissimo poeta che Chanel sosterrà tutta la vita ,anche lui morirà priematuramente.Il duca di Westminster,con lui troverà un po’ di pace,vivrà il periodo inglese,nelle sue creazioni.Arriverà quasi al matrimonio..ma il fatto che non potesse darle dei figli…farà di nuovo crollare il sogno di una pace affettiva.A quel rifiuto la sua risposta fù:”Ci saranno tante duchesse di  Westminster ma una sola Cocò Chanel”

2Coco-Noir-by-Chanel-493x740chanelimages

Paul Iribe,morto per infarto nel 1935 il 21 settembre,forse l’ultimo grande amore di Chanel,Suo coetaneo ,nasce anche lui nel 1883,grande artista e poliedrico istrione,affascinò il mondo e fù l’inventore del Design..Gabrielle ne rimase completamente plagiata…il loro rapporto fu burrascoso e lei appariva fortemente sottomessa.Spatz Dinklage,diplomatico tedesco in missione a parigi durante la seconda guerra mondiale,rimarra il suo amante per più di 10 anni,molto più giovane di lei.

Le donne della sua vita.

Sua madre,morta a 33 anni. Le sorelle morte prematuramente.La Zia Adrienne,fedele amica e sua forte sostenitrice.Sorella giovanissima del padre,compagna di tutta la prima parte della sua vita. La lascerà per andare lontano e vivere il suo amore.Misia Sert insieme al marito Jose maria Sert sarà per lei importantissima,morirà il 15 10 1950 e sarà proprio Chanel a vestirla.Emilie d’Alençonn,una delle 3 donne più importanti della Belle Epoque,amante di Etienne e sua prima cliente. Favorirà il suo ingresso nella moda,esaltando le sue qualità.

Coco-Chanel-Coco-Chanel-i-003Dunque astrologicamente parlando direi che occuparsi della”relazione”visti gli irrisolti,e le lesioni sulla venere 8a diventa fondamentale,per capire come si è espressa nella sua vita.

Venere 8a

Congiunta al Sole,semisestile a mercurio(largo),quadrata a Nettuno.E’ una venere in Leone..decisamente passionale e generosa.Non forma aspetti con la luna..ma le lega proprio Nettuno.Vi riporto esatte le parole della Fassio a proposito di venere 8a perchè è incredibile come questa descrizione generale calzi a pennello con la vita di Chanel

 “Se la Venere è lesa, può indicare un rapporto di separazione dalla madre terribile, distruttivo, sofferto; c’è una mancanza di amore e un senso di abbandono. È la Venere per eccellenza dell’amante. C’è tutto un discorso di tradimenti,il primo tradimento della madre il tradimento della prima relazione: la persona si porta dietro un lutto mai risolto, con la sensazione che se si concede e se si lascia andare all’intimità vera, qualcuno potrà approfittare della sua debolezza. Soprattutto se la Venere si lega in qualche modo a Plutone o se il tema è scorpionico, questo diventa molto complesso. (…) La modalità attraverso cui questa Venere seduce, pur essendo estremamente seduttiva ed erotica sotto un profilo sessuale, è una modalità di seduzione tipicamente maschile (dietro c’è Plutone). Il maschile è sempre qualcosa che, se è leso, tende a scindere e non ad unire.( …)E’ la vecchia ferita che chiede rivendicazioni. Questa Venere è infatti sensibile, profonda; ha delle grandi capacità empatiche e quindi è in grado di comprendere con estrema esattezza quello che l’altro desidera; sa perfettamente come lavorare per prendere potere sull’altro.E’ una Venere che aggiunge fascino alla comune denominazione di bellezza; è una Venere che perde ogni inibizione e che cattura elementi sottili ed impercettibili.”

coco-chanel-vestitiPer Coco tutto questo è stata la sua Relazione con l’amore con la famiglia e con il mondo, tutta la vita vivrà il ruolo di amante e non riuscirà mai più a provare emozioni dopo la morte di sua madre che lei ,bambina dolce amava sopra ogni cosa… quell’unione così tanto importante per quella Luna seconda Pesci….non si compierà,rimarrà per sempre la paura d’amare ,di lasciarsi andare,di entrare in empatia con l’altro,La cosa positiva,invece,di questa Venere (di cui Cocò era pienamente cosciente) rimane il carisma ,quella particolare fascinazione che..malgrado lei fosse piccola ,magra e neanche tanto bella per tutti è sempre stata una della donne più affascinanti (e intelligenti )del ‘900.

Ecco appunto parliamo di questa mente straordinaria,di questo mercurio così stimolato,analitico,geniale e decisamente quel tanto riflessivo da essere stato in grado di utilizzare al massimo le stimolazioni di Urano,Saturno e Nettuno.

Mercurio vergine

Congiunto ad Urano .Quadrato a Saturno .Trigono a Nettuno

Di certo una grande mente quella di Chanel,tre aspetti fantastici..che insieme la porteranno a rendere possibile l’impossibile.Parliamo in particolare dell’aspetto di Urano sul mercurio:La parola chiave di questo aspetto è “mettere in contatto”.Andare Oltre il conosciuto.Coordinatore di tutto il sistema nervoso,favorisce la trasmissione del messaggio.E chi ha questo aspetto di sicuro ha questa predisposizione.Il mercurio vergine e di certo il più collegato al bisogno di permettere che il passaggio del’energia elettrica di urano si pieghi alle esigenze di saturno,ovvero al tempo,alla forma,all’ordinarietà del quotidiano.Al senso pratico della vita. E se lo associamo alla quadratura con Saturno mi verrebbe da dire che Chanel guardasse alle sue intuizioni con grande severità e che innescasse una battaglia interna fra il bisogno di lasciar fluire le intuizioni e le costanti percezioni che l’ossessionavano unitamente al bisogno di vedere concretizzate le sue Idee. Sempre con molta Umiltà affrontava ogni cosa. Con un bisogno ossessivo di perfezione e di Verificare ogni dettaglio,classico del mercurio Vergine.Per quanto riguardo Mercurio/Nettuno..ricordo cosa disse la Morpurgo : Genio e Sregolatezza…e in questo senso mi trova perfettamente daccordo. Ne approfitto per dire che Nettuno in ogni caso rimane sempre una costante nei temi di artisti e genialoidi..lui dona insieme a Giove il potere della visione e della pre-visione…e il passaggio delle informazioni dal mondo delle Idee al mondo della Realtà e della Forma è proprio il compito di Mercurio…oltre a stimolare il bisogno di mettere in contatto e portare alla parola/comunicazione quello che i sensi hanno percepito come Vero,concreto,realizzabile…e solo dopo renderlo Azione..e questo è il compito di Marte…che nel nostro caso si trova in Gemelli(sede di mercurio),in sesta (casa della Vergine). I due pianeti nella carta di Cocò non formano aspetti e questo è un bene perchè la loro unione forse avrebbe reso un “tantino” più aggressiva, tagliente e poco riflessiva,una donna che di fatto già lo era, tanto da essere stata definita “schizzo di cianuro”

 Marte in gemelli

Sestile al Sole/Quadrato a Urano

Sebbebe il sestile sole /marte non è dei più precisi, va riconosciuto che fu molto forte in lei e si manifesterà in ogni azione e reazione della vita di Chanel.(Altro grande Marte in gemelli con questo aspetto è proprio Mussolini che nacque solo 2 settimane prima ….)Marte in gemelli è nervoso e lei lo era molto. Le sue battaglie le affrontò con la Parola,l’ironia,la polemica e la critica.

icocòmagesAdoro criticare. Il giorno in cui non criticherò più,la vita per me sarà finita”

Urano su queste basi agisce come scossa elettrica.La rende ribelle e fortemente ancorata al bisogno di Agire in completa Libertà.L’ozio la inaridisce. Non avrebbe mai pensato in quegli anni di chiusura dell’atelier che sarebbe per lei stato così duro non fare niente.Un marte Urano che la candida ad essere fra tutte le altre fantastiche cose un iperattiva nevrotica ,un pilota della moda e una scultrice eccellente..nel senso che lei scolpiva addosso alle sue modelle i vestiti

«Non era una sarta, ma una creatrice di moda:”Per prima cosa io non disegno” ripeteva:”non ho mai disegnato un vestito. Adopero la mia matita solo per tingermi gli occhi e scrivere lettere. Scolpisco il modello, più che disegnarlo. Prendo la stoffa e taglio. Poi la appiccico con gli spilli su un manichino e, se va, qualcuno la cuce. Se non va la scucio e poi la ritaglio. Se non va ancora la butto via e ricomincio da capo…In tutta sincerità non so nemmeno cucire.»
(Sofia Gnoli, Un secolo di moda italiana, 1900-2000, 2005, p.35)

L’aspetto invece di opposizione di Marte all’ascendente va guardato con molta attenzione. Da quello che si sa è che di certo sua madre partorì rapidamente e in modo spartano nel corridoio di un ospizio.Aveva aspettato troppo che non riusci a farsi ricoverare. La madre trascurò la gravidanza e faticò moltissimo per tutto il periodo di gestazione.

Giove in Cancro

Sestile a Urano ,sestile a Nettuno

E siamo arrivati a parlare del Pianeta che ha mio avviso in questa posizione ha reso possibile per Chanel il successo più di ogni altro.La posizione di Giove in cancro in settima,maestro dell’Ascendente,si associa a Urano Vergine in ottava e a Nettuno Toro in quinta.

Giove-vocazione/Giove-coraggio di vivere, Giove ci dice che dobbiamo vivere con passione,affrontare la vita,pena la morte per aver rinunciato e il tema della morte con il suo sole in 8a Cocò sapeva bene cosa significasse. Quando ti arrendi e non vivi, Plutone ti lascia morire. Il coraggio di Giove ti dice invece che la vita ha sempre delle grandi possibilità,che ti riserva sempre delle incredibili sorprese. E,il coraggio di vivere ,avere fegato in qualsiasi situazione,non sottrarsi mai alle responsabilità dei propri pensieri, l’ottimismo di portare avanti le proprie convinzioni,la capacità di credere possibile l’impossibile, sono proprio le caratteristiche Gioviali principali del carattere di Chanel:vivere a qualsiasi prezzo!Aveva quel tanto di incoscienza di fiducia in se stessa e di capacità di fare appello a tutte le sue risorse interne tipica del Fuoco :io vado vedo affronto ..e succederà quello che succederà! La morte è aver rinunciato a vivere se stessi…e Coco lo sapeva altrettanto bene.

CocoChanel2Quando Giove si lega ad Urano l’intuizione aumenta e la capacità di fermare il flash è garantita.Come dice Lidia Fassio :”…quando le strade conosciute non servono più, e le hai già percorse milioni di volte senza soluzione, ecco che all’improvviso mentre stai pensando di arrenderti ti arriva l’intuizione risolutiva. E questo vuol dire che il mondo ti ascolta, che c’è qualcosa che va oltre la nostra mente, che arriva da un’altra parte.C’è un controllo troppo forte da parte della nostra società, controllo che deriva dalla paura, l’alternativa è fidarsi non tanto degli altri, aver fiducia in noi stessi, perché in ognuno c’è un progetto intelligente.Giove equivale anche al pensiero logico deduttivo, che ci spinge a vedere ciò che è precedente alla realizzazione,vuol dire che le cose se prima non le immaginiamo nella nostra mente, non potranno diventare realtà e dunque realizzazione pratica tanto cara a Saturno.. non sono le azioni quelle che sono creative,è il pensiero che è creativo.”

E questo è nel senso più stretto la modalità con cui operava in Chanel quell’Urano in vergine(dunque legato a Saturno) in sestile a un Giove cancro fortemente creativo. Urano captava i segnali come un antenna parabolica,Giove vedeva e quel sole saturno realizzava praticamente . Così avveniva il processo geniale-creativo così tanto funzionale e facile nella mente di Cocò… e la sua fantastica posizione in settima la rendeva così tanto sensibile nell’anticipare i desideri delle masse.

E poi c’è Giove/Nettuno che assomiglia a un forte richiamo costante verso una diversità e un alterazione della realtà tanto cara alle menti artistiche geniali. Nettuno ti garantisce l’uscita dai limiti del reale ,ti fa sentire le vibrazioni di un mondo superiore ..ti fa entrare in contatto con il divino interno..ti porta al di sopra di ogni forma,dove sei solo essenza e puro spirito…ma ti rende anche così tanto eterea e speciale che in Chanel a mio avviso nella sua trasparenza gentile e nella sua solitudine emotiva ha agito da deterrente per portarla in un mondo dove Giove poteva restituirle nel reale i sogni di grandezza a cui lei era sospinta e quella necessità di primeggiare e di reganre sopra il mondo tanto cara ai Leoni…..Ruppe tutte le regole ,tutti i confini che il suo saturno le imponeva,vinse tutte le vivissitudini della vita,si eresse a regina del mondo della moda,ma fu sola sempre……e come amo ricordarla ..mentre risale quella scala dorata mentre tutti l’applaudono..e lei che se ne va ,sparisce nel suo mondo di artista nettuniana in eterna contraddizione con un cuore da fiera e orgogliosa leonessa che gioisce per ogni nuovo successo

Cocteau disse di lei Ho lavorato, per una specie di miracolo nella moda, secondo le regole che sembravano poter avere valore solo per i pittori, i musicisti, i poeti”.

Molto ancora ci sarebbe da dire,ma lascio il resto alla vostra immaginazione e voglio restituirvi intatta la sua grande energia..in questo video,che ancora bambina ebbi la fortuna di vedere..e che  mi fece innamorare di lei per sempre

By Nunzy Conti-tutti i diritti sono riservati