Tu Vergine sarai l’Artigiano di Dio ( se lo vorrai)

ero-sono-saro-passato-presente-e-futuro-della-m-ia-vita“Sappiamo bene che ciò che facciamo non è che una goccia nell’oceano. Ma se questa goccia non ci fosse, all’oceano mancherebbe.”
Madre Teresa di Calcutta -26 agosto 1910

Tutto deve funzionare: solo lavorando uniti possiamo sperare di ricongiungerci all’universo. Una tesserina del puzzle del progetto di Dio,questo siamo…e l’impegno tenace della Vergine è fondamentale per accedere alla sua mensa…Chi approda a questo segno, nasce a questa terra con una sola vera paura: il CAOS PRIMORDIALE. Lo scontro titanico è fra Saturno e Nettuno , il forte senso di realtà che ci sottrae alla spiritualità.
Abbandonare gli ormeggi e dirigersi verso l’infinito è davvero troppo rischioso per lui e dovrà intraprendere il viaggio con cautela per arrivarci con le sue modalità.
Segno fortemente sottovalutato , io ritengo invece che sia una parte fondamentale della natura umana, perché senza il passaggio in vergine , alla nostro viaggio mancherebbe quella capacità di darsi un ordine, una struttura,una regola, per imparare a stare con gli altri civilmente, con l’impegno di costruire insieme un mondo che funzioni perfettamente come il sofisticato meccanismo di un orologio. Solo il “tic-tac” è la musica che ci porterà a Nettuno, ma senza gli ingranaggi e il loro corretto funzionamento, il meccanismo si incepperebbe e Cronos, il Tempo che batte, non esisterebbe. Amici della Vergine il compito che vi è stato dato è davvero difficile,avete tutta la mia stima e il mio rispetto … e come diceva una delle più “belle “ Vergini che l’umanità abbia partorito, Maria Teresa di Calcutta

“Io sono come una matita nelle Sue mani ,nient’altro.
È Lui che pensa. È lui che scrive.
La matita non ha nulla a che fare con questo.
La matita deve solo essere usata”

Madre-Teresa-di-Calcutta-11Stare dietro le quinte è un po’ il vostro destino, imparare dagli altri e con gli altri quanto sia importante che tutto sia “perfetto” in senso universale, come l’Amore. Questo è il momento, sono questi gli anni della grande ispirazione, difficili certo, per questo segno che riceve l’opposizione di Nettuno in Pesci..ma anche la grande opportunità di veder dissolvere tutte le strutture troppo rigide che sono diventate zavorre insopportabili . È il momento di aprire la diga per permettere all’acqua di entrare, imparare ad emozionarsi e ad abbandonarsi anche alla contemplazione..cosa molto difficile per voi… che sentite il bisogno impellente di fare e non è un caso che le Mani siano il vostro punto di forza! (Ma anche il vostro Tallone di Achille!!)

Grande lavoratrice, intelligente, riservata, dotata di ferrea disciplina, pronta a raggiungere i propri obiettivi seguendo regole precise senza cedimenti, capace di grandi sacrifici, costanza, discernimento, forza, stabilità, efficienza, analisi e lungimiranza, organizzatrice eccellente, collaboratrice affidabile,tutte qualità di una terra che analizza e conserva divide, separa e raffina il raccolto, senza concedere sprechi ne promiscuità fra elementi non compatibili fra loro . Tutto deve essere analizzato controllato e messo da parte nei granai..

Continua a leggere

Passeggiando sotto le Stelle presenta:AMORE ETERNO CERCASI

(ovvero… Amore perchè hai il potere di farmi così male ?

acrililico su legno 40 x 30 _ omnia munda mundis r greco

Omnia munda mundis -Renzo Greco acrililico su legno 40 x 30

” UN’AMORE, QUALUNQUE AMORE CI RIVELA NELLA NOSTRA NUDITA’, MISERIA, INERMITA’, NULLA”(Cesare Pavese)

Due grandi incontri sull’Amore vi aspettano. In questo workshop incontreremo l’amore come dolore e cercheremo insieme di capire dove si annida il tarlo della nostra inadeguatezza ad esso. Nel secondo incontro il mese prossimo, dopo adeguata elaborazione dei contenuti “ disarmonici nel nostro Tema natale,dunque nella nostra Vita, incontreremo Amore, come resurrezione e rinascita ovvero proprio come dovrebbe essere…
Dunque finalmente parliamo di cuore,parliamo di sentimenti,parliamo ‘di AMORE
parliamo di noi: Noi felici, Noi tristi, Noi arrabbiati, Noi gelosi,Noi traditi, Noi soli, Noi.
In astrologia il sentimento è VENERE l’emozione è la LUNA, e queste due funzioni devono trovare il giusto compromesso..andiamo alla ricerca della nostra “mappa emotiva”così ben delineata nel nostro Tema Natale
“ Le “mappe “ ci ricorda Galimberti sono la ”dimensione emotivo, sentimentale di un individuo. Se nei primi tre anni di vita i bambini non sono seguiti, accuditi, ascoltati allora ci si trova di fronte ad un misconoscimento che crea in loro la sensazione di non essere interessanti, di non valere niente. Crescono così senza una formazione delle mappe cognitive, rimanendo a un livello d’impulso. Gli impulsi sono fisiologici, biologici, naturali. Il passo successivo dovrebbe essere di passare dagli impulsi alle emozioni ovvero a una forma più emancipata rispetto all’impulso. L’impulso conosce il gesto, l’emozione conosce la risonanza emotiva di quello che si compie e di quello che si vede. Poi si arriva al sentimento che è una forma evoluta, perché non solo è una faccenda emotiva, ma anche cognitiva. Il sentimento si apprende. Le mamme comprendono i bambini che non parlano perché li amano. Gli amanti, proprio perché si amano, si capiscano tra loro molto più di quanto i loro discorsi non dicano e siano comprensibili agli altri. Il sentimento è cognitivo e consente di percepire il mondo esterno e gli altri in maniera adeguata, con capacità di accoglienza e di risposta adeguate alle circostanze…Dobbiamo convincerci che il sentimento non è una dote naturale, è una dote che si acquisisce culturalmente.”

In astrologia psicologica la seconda funzione fondamentale per la struttura della personalità è quella AFFETTIVA: per vivere abbiamo bisogno di AFFETTO intorno a noi, abbiamo bisogno di una RELAZIONE.Nasciamo e cresciamo dentro una relazione.Siamo individui inseriti in una società e abbiamo bisogno di legarci agli altri di avere con loro un equo sano partecipe scambio. Durante la nostra vita almeno una persona si deve essere occupata di noi: nostra madre,la nostra Luna, la nostra PRIMA FIGURA DI RIFERIMENTO. Se lei ci ha passato una buona funzione affettiva,questo ci garantisce anche un’adeguata funzione cognitiva (Mercurio).

Questa prima fase di approccio si chiama FASE PRE-EGOICA. La prima immagine di sé, al bambino gli viene rimandata dalla mamma e se ci pensiamo bene Il glifo di Venere è proprio uno specchio: la prima idea di noi deriva da quello che ci è stato riflesso. Se nostra madre ci ha dato amore ,si è presa cura di noi,ci ha allattato,toccato con piacere , allora sarà facile per noi DARCI UN VALORE…e chi non è stato in questa fase adeguatamente VALORIZZATO non saprà VALORIZZARE NE SE TESSO NE GLI ALTRI.E chi non è stato AMATO,non SAPRÀ RICONOSCERE L’AMORE NE AMARE.

“È singolare ma tutt’altro che inesplicabile,che nella tradizione romantica l’amore sia considerato come una malattia.(Aldo Carotenuto,Eros e Pathos)

Come si può imparare l’Amore? Ci crediamo sempre meno…però sempre più ci innamoriamo,sempre più ci confrontiamo con il nostro bisogno di innamoramento . Ma l’Innamoramento non è Amore. Ci confrontiamo con un quotidiano di mediocrità perchè il mondo ci rimanda costantemente il nostro modo d’amare..questa crisi di valori è di questa epoca o l’uomo è sempre stato così? La storia ci insegna che solo quando soffriamo e perdiamo l’ amore scopriamo il tesoro che si nasconde dietro di esso , la sua vera essenza e allora forse…andiamo a caccia di Dolore per Amore per sentirci vivi ! Interrompiamo questa rete neuronale completamente sbagliata! L’amore viene a noi come unica possibilità di ascendere ai più alti significati del nostro essere…unica chiave per accedere al paradiso in terra:

“Ma lo sai il tuo sorriso da dove proviene? Dalla luce delle stelle e dal bianco della neve. La tua voce è dolce come il miele. La tua famiglia è qui e ti vuole bene. Sei la dolcezza nata da due cuori, con la tua mano l’infinito sfiori, fragile come un petalo di un fiore, ma forte come lo è l’Amore.”( MIA-LucSeth)

..Mi torna in mente un fantastico PETER O’TOOLE in un improbabile DR. CREATOR, SPECIALISTA IN MIRACOLI,quando spiega la sua teoria sull’amore”Addiziona il numero delle volte che in un giorno pensi a lei e sottrai il numero delle volte che nello stesso giorno pensi a te stesso.Se il risultato è positivo allora è amore”
C’è da pensare….ma intanto.
Cercasi AMORE ETERNO disperatamente.

Vi aspetto dunque il
Sabato 26-9-2015 dalle 14.00 alle 19.00
Domenica 27-9-20015 dalle11.00 alle 19.00
per due giornate intense di workshop esperenziale
nei locali del
Cantiere Teatrale – Circonvallazione Gianicolense, 307,Roma
Non si può invece aderire alla sola giornata di Sabato.
Per informazioni , adesioni e quant’altro telefonare o scrivere
cell: 3927526886
Mail: astriecontrasti@gmail.com
È INUTILE RICORDARVI CHE I POSTI SONO LIMITATI
GRAZIE
Nunzy Conti

Pillola 1-Tutti a scuola ! Astrologia by Nunzy Conti

Studiare Astrologia non è una cosa facile ..non è una moda che prima o poi passa..L’astrologia è una cosa seria e bisogna liberarsi da tutti i preconcetti e le sovrastrutture prima di incominciare seriamente ad approfondirla.Richiede tempo e tanta pazienza: spesso succede di doversi fermare e tornare indietro…e questo richiede tanta umiltà .. e se non siete disposti a tanto ..è meglio non incominciare per niente..

Dunque  partiamo con la nostra Prima lezione…

Carta Penna e Calamaio…e tanta buona volonta.

All’interno del sito troverete gli approfondimenti inerenti gli argomenti che più vi stanno a cuore..trattati nella lezione

Buon viaggio viandanti !!

by Nunzy Conti

Passeggiando sotto le Stelle presenta: “RISVEGLI” QUANDO IL SOLE INCONTRA URANO

11182240_895778900484555_4390613870861514870_n« Due strade divergevano in un bosco, ed io
—Io presi quella meno battuta,
E questo ha fatto tutta la differenza »
(Robert Frost, The Road Not Taken, 1916)

“Nel mezzo del cammin di nostra vita/mi ritrovai per una selva oscura/ché la diritta via era smarrita./Ahi quanto a dir qual era è cosa dura/esta selva selvaggia e aspra e forte/che nel pensier rinova la paura!” (Inferno,Canto I-). Dante “nel mezzo del cammin della sua vita” si ritrova, senza sapere come, “in una selva selvaggia ed aspra e forte”, ma proprio in essa egli trova un bene. Infatti, errando in quella selva giunge ai piedi di un colle, guarda verso l’alto e vede che esso è illuminato dal Sole. In questa semplice allegoria viene simboleggiata in rapida sintesi tutto ciò che riguarda le prime fasi dello sviluppo spirituale. La selva selvaggia rappresenta non solo..la vita viziosa dell’uomo ordinario, ma anche, e soprattutto, lo stato speciale di disagio, di sofferenza acuta, di tenebra interiore che suole precedere il risveglio spirituale.(R.Assagioli)
In Astrologia “LA CHIAMATA ,IL RISVEGLIO sono scanditi da tempi precisi in linea con i transiti di Urano sul Sole e sulla Luna. Urano ,colui che risveglia il Dormiente,la coscienza intorpidita dal sovrapporsi di cliché comportamentali acquisiti che ci impediscono di vedere il nostro vero cammino..ma quando l’Anima chiama il Maestro risponde.. In Astrologia Urano rappresenta il passaggio obbligato che ognuno di noi deve fare quando la coscienza per andare avanti ha bisogno di nuove informazioni che arrivino dai contenuti dell’inconscio. Urano irrompe nello status quo creato da Saturno, soprattutto quando la nostra vita non è in linea con la nostra AUTENTICITÀ. Si potrebbe definire la PORTA DELL’INCONSCIO. Nel progetto dell’IO, Saturno rappresenta la “barriera del super-io” che impedisce per tutto il tempo necessario l’immissione di contenuti che potrebbero minare il sereno sviluppo della coscienza e una sana struttura dell’IO. Ma quando questa modalità diventa stantia o impedisce che ci si elevi verso il progetto dell’anima a cui siamo destinati,Urano crea lo scossone necessario perchè avvenga il risveglio.Una bomba ad orologeria che scoppierà e aprirà le porte a quei contenuti nascosti che ci servono e per i quali ormai siamo pronti! Il viaggio “inizia quando l’Anima o Sé Superiore, fino a quel momento in sonnecchiante attesa, pervade con la sua energia/coscienza i veicoli di coscienza umana inferiori quali l’Ego e la mente, e prosegue poi con un lungo processo di trasmutazione di energia e di elevazione in consapevolezza. (R.Assagioli) E inizia il Risveglio spesso molto doloroso perché prendere coscienza di chi siamo veramente e cosa siamo chiamati a fare ,non è proprio cosa facile ma è anche la cosa“più preziosa e meravigliosa che un essere umano possa mai sperimentare.” Accediamo ad un periodo di crisi e confusione esistenziale perché la vita dovrà essere cambiata inevitabilmente pena l’esclusione alla propria SVOLTA PERSONALE” a un accesso superiore di conoscenza e spiritualità,alla propria MISSIONE DELL’ANIMA: “esso è e sempre sarà un processo assolutamente evolutivo per l’elevazione della coscienza”.. “l’essere umano deve risvegliarsi spiritualmente e diventare un essere pienamente cosciente e spiritualmente responsabile.

imagesdd

Nasciamo con un carattere,
ci viene dato,
è un dono dei guardiani
della nostra nascita,
come dicono le vecchie storie…
Ognuno entra nel mondo
con una vocazione
(James Hillman, Il codice dell’anima)

Questo INCONTRO è per tutti voi viaggiatori alla ricerca della VOSTRA VERITA’ interna..a voi che state attraversando questa fase di risveglio e che vi fate continuamente domande sul CHI SONO IO’? COSA CI FACCIO QUI? QUAL’E’ IL SENSO DELLA MIA VITA? A COSA SONO DESTINATO? Sei costantemente insoddisfatto e in continua discussione con te stesso…sei sulla strada della consapevolezza..
Spesso sono proprio le crisi esistenziali,che ci consentono di avvertire questa chiamata,soprattutto quando non siamo in linea con il nostro progetto solare e in Astrologia questo passaggio importante si legge attraverso transiti di pianeti come Saturno,Urano,Nettuno ,Plutone sul Sole che sono pesanti e assai potenti.. Quando la vita è vuota, quando la vita non ha significato, quando ci “viviamo addosso” e ci allontaniamo dal nostro centro vitale è facile arrendersi, non vivere…
Il Sole in realtà non è qualcosa che “incontriamo” subito, da sempre l’Astrologia ha “visto” che la chiamata solare si colloca fra i 30/40 anni, l’età in cui noi dovremmo essere in grado di comprendere di più il senso della nostra vita, individuare degli obiettivi, e incominciare a perseguirli. “Il sole è veramente interessato alla nostra autorealizzazione, giorno dopo giorno ci sostiene affinché diventiamo quello che dobbiamo essere.” Anche la parola AUTENTICITÀ fa parte del Sole, e nel suo domicilio primario il LEONE questo essere UNICO E SPECIALE, è qualcosa che ognuno di noi inizia a percepire in modo chiaro ,è come se si ILLUMINASSE DI LUCE PROPRIA:dove prima percepivamo l’OMBRA, seppellita nell’ inconscio,adesso scopriamo la luce che ci mostra la nostra vera essenza e cominciamo a vedere alcune nostre parti, di cui prima non eravamo coscienti.

”Il Sole è quella parte di noi che non smetterà mai di manifestarsi nella nostra vita”

Vi aspetto per un workshop davvero intenso..
Sabato 4 luglio -15.00/19.00
Domenica 5 luglio 11.00/19.00
Al Cantiere Teatrale, Circonvallazione Gianicolense, 307, 00149 Roma
Per informazioni e prenotazioni
astriecontrasti@gmail.com

Nunzy Conti

PASSEGGIANDO SOTTO LE STELLE presenta “ATTENTI A QUEI DUE!”: “Giove e Plutone,il Potere della Visione”

11182240_895778900484555_4390613870861514870_n

“Bisogna avere in sè il caos per partorire una stella danzante.”
(Friedrich Nietzsche)

“Giove e Plutone sono le due divinità più creative dello zodiaco,insieme formano un binomio perfetto. Plutone feconda, Giove vede e insieme creano qualcosa di unico e speciale. È un aspetto molto complesso.”Giove è come se avesse la capacità di rendere visibili tutti i semi che lascia cadere Plutone”. La creatività irrompe come se, le intenzioni più nascoste di Plutone trovassero grazie a Giove un canale attraverso il quale potersi esprimere”
Ma“che cos’è la visione? E’ un sogno ad occhi aperti, un’immagine mentale che non è transitata a livello visivo.La visione è un’astrazione della mente.”Non è mai percezione ,non è legata a Mercurio coordinatore ed interprete dei nostri 5 sensi. Dunque percezione-Mercurio e Visione-Giove rappresentano due funzioni diverse del nostro cervello. I Visionari-Gioviali creano per immagini e vedono il futuro attraverso un interpretazione“intellettiva, neurale, non oculare” Ma quasi sempre accade che la Visione immaginata entri in conflitto con la Percezione della Realtà concreta e tangibile ,direi che qui si innesca proprio il caro vecchio statico Saturno. Ed ecco che si entra in una dinamica che sconfigge quasi sempre il sogno e nega la Creatività,la più alta espressione dell’ Essere Umano. A questo punto a chi devo dare retta:alla percezione o alla visione? Ed ecco che nasce il conflitto..Dovrò dunque accedere a quelle parti di me sconosciute e sotterranee che impediscono il libero fluire della mia capacità di “Pensare sentire dunque essere.”
Plutone, si serve del pensiero per esprimersi, per fare accadere le cose, proprio perché il pensiero è energia allo stato puro, può causare degli effetti, delle risonanze molto efficaci. Con aspetti problematici o nella mancata realizzazione di questa energia si potrebbe verificare una scissione tra le intenzioni più profonde, il nostro potenziale creativo e la possibilità di riuscire ad esprimerlo all’esterno,è come se Giove non riuscisse  Continua a leggere

INCONTRI RAVVICINATI : LE CASE ,COME E PERCHÈ

il_grafico_mostra

L’importanza che rivestono le case nello studio dell’Astrologia e nell’analisi psicologica della carta natale è un dato di fatto. Unico luogo terreno dell’intero sistema zodiacale,ci permette un’ estrema personalizzazione del Tema e una proiezione nello spazio-tempo di quelle che saranno le energie messe a disposizione dai Pianeti che troveremo all’interno e di quella particolare colorazione che assumerà la casa in relazione ai segni che la comporranno. La collocazione del Sole e della Luna unitamente ai tre pianeti personali che ricordo sono nell’ordine Mercurio Venere e Marte,ci suggeriranno immediatamente il segreto alchemico di cui è composta la sostanza impalpabile della psiche dell’individuo preso in esame. Pianeti,segni,case, armonia di note rare e preziose,eseguiranno per noi una specialissima sinfonia che ci introdurrà nei luoghi sacri del cammino unico e speciale a cui è chiamato ogni essere umano. Tutto quello che troviamo dentro la carta natale è assolutamente importante ed è legato al nostro viaggio. 277082_260563310644614_1747674999_nNon ho la totalità della visione per capire il perchè, ma so che mi devo fidare del mio tema natale perchè è quello che mi racconterà sempre che cosa sono chiamato ad essere in questa vita, cercando di sviluppare risorse e potenzialità espresse in quegli ambiti-case messe a disposizione solo per me. Dunque le case sono un cammino, un viaggio evolutivo che dura tutta la vita e ci deve ricondurre là dove siamo partiti,verso quell’unità indissolubile a cui nostalgicamente tenderemo tutta la vita. Nel utero di nostra madre noi respiriamo un universo incontaminato ,dove non ci sono bisogni ,un eden fatto di amore incondizionato di integrità ed unità che si spezza nel momento in cui nasciamo. Questo doloroso momento di privazione e di espulsione viene vissuto proprio come la cacciata dal Paradiso terrestre,ci vediamo precipitare giù in un tunnel nero stretto e pieno di insidie: l’unica cosa che ci guida è una luce in fondo al tunnel…Ecco siamo nati, il primo respiro di vita…l‘ASCENDENTE,lo “start” al viaggio attraverso le dodici case,.che rappresenteranno per sempre l’Imprinting della nostra personale visione del mondo.

1z1fup5L’ascendente dà il via dunque al ritmo delle case e cammina di 1 grado ogni 4 minuti;non c’è nulla nella carta natale che si sposti così velocemente! Il viaggio che abbiamo davanti è fatto di ambiti,12 modalità che dobbiamo attraversare per strutturare il nostro IO. Ma sono una costruzione che necessita di fondamenta. Rappresentano il tempo che passa e ci raccontano come abbiamo vissuto quel tempo. La nostra evoluzione psicologica si sviluppa e concretizza da zero a 21 anni,proprio come lo sviluppo fisico,e questo ciclo conclude l’Adolescenza. È questa un età in cui ci sono numerosi passi da fare,sia verso la maturità psicologica sia verso la propria autonomia e la capacità di stare in piedi da soli, e le case ci aiuteranno a capire quali difficoltà la persona ha dovuto superare e quali passi dovrà ancora fare. Il nostro SE ci chiede sempre di fare passi avanti. Come avrà superato, il bambino che diventa uomo , le dipendenze affettive i cambiamenti ,dove nella carta sono presenti i blocchi?Come agiranno su di essi i transiti e i grandi cicli planetari?Quali case saranno coinvolte e quante possibilità ci saranno?Tutto questo è riscontrabile attraverso un’attenta lettura delle case che sono il fondamento dell’Astrologia Psicologica Umanistica. A seconda di dove si concentrano i pianeti noi ci possiamo fare un idea precisa. Sotto? Sopra? Destra?Sinistra? Per ognuno di noi c’è un cammino, un destino,una missione che già si delinea attraverso questa prima analisi .Le case vanno inizialmente divise in un SOPRA e un SOTTO, stabilito dalla linea d’orizzonte che taglia la carta natale in due parti. SOTTO, a partire dall’ascendente, si concentrano le prime SEI CASE che sono considerate case molto personali,anche perchè il processo di individuazione partirà poi dalla settima. Quello che dobbiamo costruire qui è molto personale, e riguarda tutto quello che noi abbiamo registrato, assorbito ed elaborato dall’ambiente con cui siamo entrati in contatto e le cose che ci sono accadute di cui abbiamo fatto esperienza,saranno interpretate da ognuno di noi in maniera profondamente diversa. A uno stesso fatto corrispondono esperienze diverse e diverse modalità di interpretazione. È chiaro che questa è un ulteriore soggettivazione del nostro tema natale che ci fa dedurre ovviamente che non possiamo mai dare per scontato “stesso ascendente stessa esperienza” . lecase2L’ascendente imposta un certo tipo di visione, mi va a collocare le case in quei determinati segni,quindi è probabile che ci sarà qualcosa di simile nel modo di vedere il mondo, ma è chiaro che per ognuno di noi ci saranno determinati pianeti in determinate case: e due persone a confronto, con lo stesso ascendente, una con Saturno in prima, l’altra con Giove..inutile a dirsi avranno una visione totalmente diversa:per uno il mondo non sarà rassicurante e vivrà sempre una sensazione di pesantezza dell’essere,mentre l’altro vedrà il mondo come una cosa meravigliosa, avrà fiducia della vita e un grande ottimismo di base. Le case sotto l’orizzonte sono definite case soggettive e sono quelle che caratterizzano i primi undici anni della nostra vita dalla nascita alla pubertà. In questa fase noi non abbiamo una grande capacità di relazione ma solo di assorbimento e per raggiungere la capacità di trasformare le informazioni dobbiamo passare alle case superiori. Chi ha una concentrazione di pianeti sotto l’orizzonte può essere considerato come Jung stesso diceva INTROVERTITO, non perchè sia”introverso” ma perchè ha una capacità di elaborazione che parte sempre da se stesso. Non riesce a staccarsi dal suo mondo personale per valutare con obiettività gli accadimenti. E OBIETTIVA’ SIGNIFICA DISTACCO. La comprensione che ne deriva può nascere solo dall’immedesimazione, ma per fare questo bisogna cominciare a parlare delle case sopra l’orizzonte. Dalla settima in poi dovremmo cominciare a uscire da noi stessi per capire l’esperienza dell’altro, mettendoci nei “ suoi panni”. Le prime sei case sono dunque legate al mondo circostante e avere molti pianeti qui significa essere”radicati” nella mentalità che abbiamo assorbito dall’ambiente stesso. E’ qui che dobbiamo fare le nostre esperienze nel bene e nel male. Ragioniamo di “pancia”,come dice Lidia Fassio e abbiamo una grande difficoltà “a vedere al di là delle nostre lenti,”del nostro modo di vedere e di pensare. SOPRA invece dalla settima alla dodicesima acquisire la capacità di farlo diventa fondamentale per sentirsi adeguati a se stessi. Infatti nelle case sopra l’orizzonte troviamo quelli che Jung definisce gli ESTROVERTITI,coloro che sono proiettati verso l’esterno.Li senti dire “ok questa è la mia esperienza ma io voglio sentire anche la tua”. Non dimentichiamoci che nella settima casa c’è la “relazione” che stabilisce un tempo per te ed uno per me battendo un ritmo che prevede uno che ascolta e uno che parla.Ovviamente è inutile in questo contesto stabilire la differenza fra casa e casa (che troverete in altre pagine ben descritta ),ma due parole sull’ottava qui vanno dette ,essendo una delle porte che chiudono uno dei cicli più importanti della prima fase della vita: l’ADOLESCENZA. Ritengo che il superamento delle dinamiche di ribellione e l’allontanamento dai valori familiari per raggiungere la maturità psicologica e completare il “taglio del cordone “ ,mi obbligano sempre a guardare questa casa (e di fatto l’asse 2a/8a) con molta attenzione,perchè da come avremo superato questa fase noi capiremo se la persona presa in esame sarà poi in grado di “volare” nella nona casa per attraversare le 4 case più difficili da onorare per la struttura dell’IO. Di fatto quelli che hanno una maggiore concentrazione di pianeti nelle case superiori hanno un costante bisogno di formare una propria filosofia di vita attraverso lo sviluppo di capacità “cognitive” superiori. Mentre sotto basta la reazione istintiva e la “pancia” sopra mi serve soprattutto la testa. Qui prendo molto in considerazione il mondo esterno, partendo dal presupposto che L’ALTRO È DIVERSO DA ME. Non mi è permesso alcun paragone..I semi di tale convincimento sono tutti nella sesta casa dove ho imparato a confrontarmi con le condizioni imposte dal mondo intorno a me e dalla società ,per arrivare a costruire il mio modello interno,fare le mie discriminazioni, le mie valutazioni e quando sarà il momento portare sopra l’orizzonte l’elaborazione di tutto questo lavoro. Dalla settima in poi,inoltre sento la necessità di utilizzare i miei strumenti,tirar fuori le mie capacità,imparare a non farmi condizionare dalla mentalità che ho respirato…siamo sospinti verso una strada di libertà e autonomia. Le case sopra dunque richiedono una maturazione diversa rispetto a quelle sotto, il che non vuol dire migliore o peggiore,semplicemente che ognuno ha un viaggio e su quello deve confrontarsi.emisferoovestjx1
Ma proprio come ogni essere umano anche nella carta natale noi incontriamo spesso apparenti contraddizioni:cosa succede se uno ha un sole in 4a e tutti gli altri pianeti sopra ?Come mi porrò di fronte ad un interpretazione che sembra stravolgere lo status quo di un universo ordinato e composto? Da una parte c’è un forte bisogno di radicamento e sicurezza ,dall’altro un vissuto di libertà e autonomia.Questa spaccatura delineerà i contorni di una persona sempre in forte tensione che da una parte sente di dover dipendere dagli altri ma che fin da subito sarà sospinta a cercare una strada di totale libertà.Non avere radici solide sicuramente ci ha permesso di allontanarci subito per cercare la nostra indipendenza. Ma ricordiamoci che le case sopra ci spingono sempre e comunque a trovare una nostra filosofia di vita e a non farci condizionare dalla mentalità che abbiamo respirato dove siamo vissuti. Dunque gli eventi che si susseguiranno e le situazioni che accadranno ci metteranno nelle condizioni di cercare negli altri quello che ci manca sotto. Al contrario, avere un sole in 10ma casa e tutti i pianeti sotto l’orizzonte,crea un forte bisogno di radicamento e sicurezza (pianeti sotto) che contrasteranno e affaticheranno il viaggio verso la mia autonomia (10ma casa) come conseguenza di questa spaccatura avremo davanti una persona che da una parte non vuole dipendere dagli altri ma che sarà costantemente trattenuta dal raggiungimento della propria libertà. Questi conflitti interni,in entrambi i casi saranno costantemente confermati dalla presenza nella carta di inevitabili quadrature e opposizioni e la lezione da imparare è:SENZA RADICI NON SI VOLA.Non è facile per nessuno di noi arrivare alla decima casa se non abbiamo una struttura portante solida.emisferoovestjx1
Come spiegarvi che è proprio questo che rende la lettura delle case così tanto interessante? Nella vita di un essere umano esistono contraddizioni ,tensioni,travagli partenze arrivi e questa immagine di noi è sempre riflessa come in uno specchio, in quelle linee aspetti segni pianeti..che si offrono a noi come “Rivelazione”
La seconda divisione di cui ci dobbiamo occupare è quella SINISTRA-DESTRA: qui deriviamo altre due letture: quello che sta a sinistra riguarda una persona altamente AUTOCENTRATA cioè una persona che tende a far riferimento solo su di se, con un grande bisogno di padroneggiare le cose di avere una personalità fortemente convinta che quello che accade nella sua vita dipende solo da se stessa non da fattori esterni. Una persona che ha molti pianeti a destra al contrario è DECENTRATA,sente un forte bisogno di riconoscersi negli altri come fossero il suo specchio, e farà fatica a tirar fuori la propria identità perchè questo bisogno di essere accettati sempre e comunque può offuscare l’affermazione del proprio IO e difendere il proprio spazio vitale. Dal punto di vista psicologico, forti valori a sinistra della carta danno un baricentro spostato verso l’interno,ci si allinea ai propri “dictat”,diventa fondamentale che le informazioni ricevute dall’esterno passino attraverso le proprie idee e il proprio vissuto, il mondo circostante diventa necessario per essere riconosciuti. Qui abitano tutti quelli che credono nel “libero arbitrio”. Forti valori a destra spostano invece il baricentro verso l’esterno,c’è una forte esigenza di allineare i bisogni personali a quelli del mondo circostante ignorando quello che succede all’interno di se,c’è la tendenza a non mettere in discussione ciò che arriva da fuori. emisferonordkg5Sono le persone fataliste e che credono nel destino. La lettura delle case si divide ulteriormente passando attraverso l’analisi dei quattro quadranti:quattro settori che ci invitano ad entrare ancora più all’interno della carta(I°Q:1-2-3 casa II°Q:4-5-6 casa III°Q:7-8-9 casa IV°Q: 10-11-12-casa ).La concentrazione dei pianeti dentro i quadranti avrà un ulteriore suo personale significato perchè ognuno di essi ci richiederà un tipo di sviluppo diverso dagli altri.
Le case sono anche legate agli elementi di cui partecipano i pianeti che possono assumere enorme rilevanza per comprendere al meglio questi dodici ambiti di esperienza Quale sarà l’ elemento predominante, quanto fuoco-terra-aria-acqua è presente nella carta natale? E che elemento si lega alle case di fuoco,di terra,di aria,di acqua? Gli elementi sono bilanciati o sbilanciati? Se ad esempio abbiamo una forte predominanza dei pianeti in fuoco ci troveremo di fronte ad una persona con un impulso vitale molto forte, un concentrato di energia, che dovrà essere costantemente controllato….ma se questi pianeti di fuoco si trovano nella case d’emisferoestmf4acqua…che cosa significherà?Saranno posizionati principalmente nelle case CARDINALI -ANGOLARI (I°-IV°VII°-X°),quindi dove INIZIA OGNI COSA,LA SPINTA,L’ENERGIA PROPULSIVA ATTIVA, oppure abbonderanno nelle case FISSE-SUCCEDENTI (II°-V°-VIII°-XI°) dove quella stessa ENERGIA si dovrà CONCENTRARE per essere UTILIZZATA,o ancora li troveremo accumulati nelle case MOBILI-CADENTI (III°-VI°-IX°-XII°)dove dobbiamo lavorare per PORTARE FUORI tutto quello che le case precedenti hanno stabilizzato per ricominciare il ciclo che segue? E le CASE VUOTE sono importanti?Come mi devo porre di fronte a un tema che presenta una concentrazione in 3 case ,ad esempio e le restanti nove sono vuote?In astrologia non ci sono case vuote, i settori che sono più abitati saranno sempre quelli più interessati allo sviluppo del nostro IO, lì focalizzeremo tutta la nostra attenzione, faremo esperienza…ma questo non significa che se in un tema io ho una seconda/ottava vuota io non abbia vissuto quella fase o altre. Alla composizione della sinfonia tutto è importante per questo guarderemo con più sospetto quelli che sono i pianeti legati a casa ,per esempio,e gli aspetti che formano.E poi,parliamone… non dimentichiamo i TRANSITI e i CICLI PLANETARI che coinvolgeranno quelle case vuote come tutte le altre e ci aiuteranno a sciogliere nodi magari più difficili ,perchè non riconosciuti in precedenza.Il tema natale nella sua complessità rappresenta sempre l’ ESPRESSIONE DI UNA VITA , una vita che ha avuto un’ infanzia, dei genitori, un’adolescenza ,un lavoro, delle scelte da fare ,dei sentimenti e un amore. Quindi io devo sempre andare a vedere come si sono sviluppate tutte queste circostanze e in che modo le ho assimilate, assorbite, elaborate. Dunque è fondamentale rendersi conto di quanto sia necessario,per una buona interpretazione, prendere atto di tutte le dinamiche che si innescano fra l’incontro magico di CASE,PIANETI, SEGNI che come un PUZZLE va ricomposto TASSELLO per TASSELLO,con la pazienza certosina di chi VUOLE utilizzare le proprie conoscenze in maniera corretta e non “pressappochista”,come troppo spesso succede. L’ASTROLOGIA VÀ STUDIATA CON MOLTA DISCIPLINA E METODO,vi invito fin da ora a riflettere sui danni che si possono fare ad una personalità fragile con un interpretazione superficiale.
Vi aspetto amici viandanti..alla prossima lezione

gioventu_ribelle

by Nunzy Conti-tutti i diritti sono riservati

IMPARIAMO A INTERPRETARE

ABC ASTROLOGICO :1a LEZIONE INTERPRETAZIONE

IMG_0282Quando ci troviamo davanti ad una carta natale spesso siamo colti da un momento di sconforto..già,perché quello è l’attimo in cui tutti i pezzettini del nostro Puzzle devono ricongiungersi per cogliere la sintesi di tutto quello che abbiamo imparato.Ogni scuola di pensiero ha un suo metodo e ognuno di noi poi troverà il suo proprio ma per iniziare a dipanare la matassa io consiglio il codice di interpretazione che ho appreso da Lidia Fassio e che trovo il più semplice ed efficace di tutti,capace di darci in pochi minuti la possibilità di avere una visione dall’alto e fortemente indicativa di quello che ci racconterà poi la carta stessa nel dettaglio.

Da memorizzare:

Prima regola:Pretendere sempre di saper se il tema è di un uomo o di una donna. Perchè per la donna conta la Luna,per l’uomo il Sole

Seconda regola:Noi non indoviniamo un fico secco..noi abbiamo davanti una chiave di cui dobbiamo decodificare il codice e quello che andremo a vedere è scritto a chiare note sulla mappa che interpretiamo. E che rimane un potenziale che si deve esprimere, dove noi LEGGEREMO i talenti e le difficoltà del viaggio della persona verso la sua “LEGGENDA PERSONALE” IL VIAGGIO DELL’EROE PER INCONTRARE IL SUO PERSONALE SOLE-MISSIONE.

Terza regola :L’astrologia non deve mai rispondere a domande divinatorie: non rivela nessun futuro e non porta scritto MAI come agirà una persona.Dunque “MI AMA NON MI AMA “ lo lasciamo ad altre discipline divinatorie come i Tarocchi,di cui nutriamo un profondo rispetto.

Cominciamo a dipanare la matassa partendo da semplici regole “tecniche di base”

La prima cosa da fare è VERIFICARE: SOLE ,casa di appartenenza. LUNA,casa di appartenenza e ASCENDENTE.Questi 3 elementi ci danno immediatamente l’idea generale della persona.E ci potrebbero far già vedere qualche apparente contraddizione che verificheremo poi nel TN,trovando di sicuro delle quadrature od opposizioni. (esp:Sole capricorno,Luna cancro,Ascendente gemelli)

 Procediamo in questo ordine,partendo dal presupposto che

I PIANETI sono L’ENERGIA CHE METTE IN MOTO IL TUTTO

Divideremo il TN in  DUE emisferi. Tagliandolo virtualmente in un sopra e sotto prima, dall‘asse asc/disc e poi in un destra e sinistra dall‘asse del meridiano che parte dal Medio cielo/Basso cielo. Contiamo i pianeti per ogni parte ,prima sopra/sotto.Poi destra/sinistra

Un SOPRA ed un SOTTO che ci parleranno subito di indipendenza, radicamento sradicamento. Nelle case sopra l’orizzonte ci sono quelli che sono aperti al mondo esterno e che devono diventare autonomi e fare un viaggio di maggior distacco dalle proprie origini,quelle sotto l’orizzonte invece ci parlano di radicamento e quando ci sono molti pianeti siamo davanti ad una persona che vede la vita in modo del tutto personale.Sarà dunque più centrata su se stessa . (un sole IV è una cosa,un sole in X tutta un altra)

Un DESTRASINISTRA e conteremo come sopra i pianeti per entrambi i lati. A destra troveremo persone più dipendenti dagli altri. Più fataliste,più attente a quello che dicono gli altri.A sinistra del tema troveremo personalità fortemente autocentrate che non credono assolutamente nel destino nè che nessun altro oltre loro possa cambiare la loro vita.(ovviamente dipende dal quadrante..un conto è un SOLE in prima …un altro un SOLE XII..dobbiamo imparare a distinguere..)

Appena avremo chiarito questa parte procederemo nell’identificazione ELEMENTALE, cioè conteremo il numero dei pianeti che abbiamo per ogni elemento e che tipo di personalità abbiamo davanti .Cercheremo l’elemento dominante e quello che difetta.ACQUA E TERRA ad esempio ci danno una energia CENTRIPETA,cioè più rivolta verso l’ INTERNO. FUOCO E ARIA ci daranno invece una personalità CENTRIFUGA,più rivolta verso l’ESTERNO

Quando le tipologie si mescolano..saremo davanti ad una personalità che vive un conflitto..il tema ci dirà quale.

Terzo fondamentale passaggio sarà la distribuzione dei PIANETI NELLE CASE. La domanda sarà :quale gruppo di case sarà dominante? Esempio :Avrà più pianeti in case cardinali, e dunque vivrà situazioni in ambiti dove sarà chiamato ad agire o cosa?

Quarto passaggio altrettanto importante sarà la distribuzione dei PIANETI NEI SEGNI ,Quali segni domineranno?Saranno i FISSI i MOBILI o cosa?

Questa prima scaletta dunque dovrà sempre essere fatta e quando avremo snocciolato il tutto solo allora cominceremo ad occuparci del PROGETTO SOLARE.

E DEL RESTO…dui cui parleremo alla prossima lezione

Per oggi vi lascio e cominciate a lavorarci su ,penna e calamaio!

Aspetto vostre considerazione e punti di domanda cari.. Viandanti/Allievi

L’Astrologia e le Fasi Prenatali

auguri nascita

Il nostro progetto di vita inizia con il concepimento.Il momento della nascita rappresenta il primo passo concreto verso quel progetto e l’Astrologia oggi è in grado di individuare e raccontare COME abbiamo vissuto il nostro viaggio dentro l’Utero Materno.Siamo in grado di verificare come siamo stati accolti,contenuti,vissuti,accettati da nostra madre e soprattutto come ci siamo sentiti in quello che dovrebbe essere un luogo di pace infinita,di preparazione , di struttura e di cammino verso il nostro destino che ci aspetterà una volta fuori. Una conferma statistica ad oggi di Tali affermazioni ancora non c’è,mancano pubblicazioni ufficiali e dati statistici ma la sensazione che io ho è che questo accadrà presto…vista la Forza e la Determinazione di Lidia Fassio,maggior sostenitrice di questa teoria .

Vi invito fin da ora a guardare la vostra Mappa Natale con questa lente di ingrandimento…e chi di voi ha la possibilità di chiedere alla propria madre come si sentisse in tutti i passaggi che vi accennerò..scoprirà l’efficacia del mezzo e la straordinaria sincronicità degli avvenimenti.

FASI PRENATALI

Le fasi prenatalii sono raccontate e visibili nel nostro tema dall’ottava alla dodicesima casa :

CASA 8A-Motivazioni del concepimento-primi 30 giorni.Nostra madre ancora non sa che siamo arrivati. Esempi:Saturno:non cera progetto. Plutone:è fantastico, potenziale immenso.Urano-la gravidanza irrompe,imprevista.

CASA9A-Quando nostra madre ha scoperto di essere incinta e ci ha scelto. Come e perchè. Primi 2 mesi e mezzo di gravidanza.  Periodo più interessante e potente di tutta la gravidanza. Nei primissimi giorni della gravidanza scende dall’ovaia all’utero  (fase di annidamento). Trasmissione genetica. Predisposizioni. Esempi: Saturno:Devo. Accettazione sacrificata. Senso del dovere. Urano:la sorpresa, l’inaspettato. Marte:pericolo di aborto.

CASA 10A-Si formano le ossa,lo scheletro. Dai 2mesi e mezzo ai 5 mesi di vita. Fase del Capricorno: Saturno-ossa; Marte-muscoli; Urano:coordinamento del sistema nervoso.Ossa psicologiche.Verso la fine della 10a,sentiamo il soffio della farfalla,inizia a muoversi. Galleggia. Organi genitali:Marte/venere.4a-10- Sarà maschio o femmina?Qui avviene la scelta.

CASA11A- Capacità di respirare,di espansione.Si vede se è maschio o femmina.Dai 5 mesi ai 7 mesi e mezzo di gestazione circa.Si completa la parte legata all’Udito. È perfettamente in grado di riconoscere suoni e rumori. Il cuore comincia a palpitare per conto suo. È in grado di registrare tutte le emozioni. Sente quello che sente sua madre. Riconosce se è giorno o notte. Sa se si inserirà perfettamente nell’ambiente. Assorbe la mentalità.Nei maschi si completano i testicoli e ci sono già un numero di spermatozoi. Potenziale riproduttivo.(Nelle femmine si completa in 10a casa).Qui tutti i bambini sono uguali. Non c’è pigmentazione o colore. Difficoltà:opposizioni o quadrature:difficoltà di inserimento.  Problematiche riproduttive con la quinta opposta. Il cuore si deve legare al sistema emotivo (acquario-leone:urano-sole).

CASA12A-Ultima fase. Dai 7 mesi e mezzo fino alla Nascita.Nettuno-Giove,fase pesci. Pianeti come Marte e Plutone possono indicare problematiche potenti nell’ultima fase. Saturno ad esempio: liquido amniotico leso,All’ascendente parto asciutto. Quadrature possono indicare traumi in questa fase. Si può subire qualcosa a livello subliminale. 6A/12a,quadrate alla terza,Il nostro adattamento nel mondo. Senso di diversità. Sole 12a,spesso padre estraneo(fra le altre cose).

NASCITA-ASCENDENTE:Pianeti congiunti all’ascendente dalla 12a riguardano il travaglio.Congiunti all’ascendente fino a 10 gradi dalla prima rappresentano le prime ore di vita.Con l’asc.Ariete o un Marte all’asc. la nascita è una grande avventura,nasco prima,non ho più tempo. Intervengo io,impulsivamente,di testa.Come entrerò in tutte le fasi della vita. Per me l’inizio è così.Il bambino rimane impulsivo.Aggedire le cose. Tenere a bada Marte non sarà facile. Marte ,VOLONTÀ dell’IO.Con un asc.Gemelli o un mercurio all’ascendente entra in maniera molto rapida. È la curiosità fatta persona.Ha fretta di scoprire la vita di sapere cosa c’è li fuori.Una nascita con Saturno o un asc-Capricorno rappresenterà una nascita difficile,lenta.Inizio complicato.Sarà sempre difficile iniziare le cose. Si porta una zavorra sofferta.Problemi nel primo ciclo della vita fino a circa 28 anni (1o ciclo di saturno).Fatica ad affrontare la vita,e la proiezione è tutta in settima casa:”non c’è dubbio…è colpa tua”. Urano in prima  o asc Acquario ci racconta un modo molto “strano” di nascere( spesso ci parla di un taglio cesareo: mi hanno salvato la vita) c’è un senso di diversità e di ribellione. Nettuno all’ascendente o asc-Pesci,può segnalare un parto ritardato. Se è leso il liquido amniotico è contaminato,il cordone ombelicale ci avvolge, rischio di soffocamento,non volevamo nascere.Con Plutone all’ascendente o un asc. Scorpione un ombra di morte si è respirata:la propria o quella della madre.La nascita è anche una perdita:l’uscita dall’Unità.Il taglio del cordone rappresenta una morte fisica..Grande capacità di Sopravvivenza.Rinascere dalle proprie ceneri.

Due parole di introduzione psicologica ai significati dell’Ascendente:

Nasciamo a questa vita con un vestito che si adatta alle nostre possibilità iniziali e ci protegge,LA PERSONALITÀ,identificata in Astrologia con l’Ascendente.È una sorta di Imprinting che rappresenterà per tutta la vita il modo in cui ricominceremo ogni volta e tutti i contenuti nei quali noi ci riconosciamo.

Per dirla alla Jung l’Ascendente è l’ARCHETIPO DELL’INIZIO. La PERSONALITÀ contiene tutti gli strumenti necessari per affrontare il viaggio verso l’IDENTITÀ (in-dividuo/non diviso),che durerà per tutta la vita. Dunque l’IO NASCE dal SE,che rappresenta la TOTALITÀ del nostro essere. Questo IO dovrà crescere fino a comprendere cosa il SE vuole.”(L.Fassio)

Le crisi esistenziali che si verificano durante la vita rappresentano proprio la chiamata del SE. Noi siamo parte di qualcosa che alla nascita si divide da una Totalità e il taglio del cordone ombelicale sarà vissuto tutta la vita come una “Costante Nostalgia” per aver perso qualcosa che eravamo ,e quell’unità che rappresentavamo con nostra madre..la ricercheremo tutta la vita.

Quando pensiamo alla nascita colleghiamoci con lo stato d’animo, alla cacciata dal Paradiso Terrestre,e immaginiamo che tutto il mito della creazione ha a che fare psicologicamente con quel senso di Peccato che ci portiamo dietro.

Durante il viaggio delle case , come prima fase della vita,incominciamo ad abituarci ad analizzarle così:nelle case dalla 1a alla 6a noi ci dividiamo,dalla 7a alla 12a ci ricongiungiamo.

Buone riflessioni viandanti ….alla prossima

Nunzy Conti